Sanremo 2024, Mahmood conquista il Teatro Ariston sulle note di “Tuta Gold”

Look total Prada e brano da Re: Mahmood ha tutte le carte in regola per vincere!

ascolta:
0:00
-
0:00
Mahmood, Sanremo 2024
Mahmood, Sanremo 2024
3 min. di lettura

Già vincitore nel 2019 con “Soldi e nel 2022 con “Brividi” al fianco di Blanco, Mahmood ha tutte le carte in regola per avvicinarsi al podio – scansando Annalisa, Loredana Bertè e Angelina date come possibili vincitrici – e trasformare la sua “Tuta Gold” in una vera e propria hit che continueremo a cantare negli anni a venire e che ci ritroveremo, tra qualche decennio, come singolo scelto per la serata delle cover.

Mahmood transizione tuta gold
Parola a Mahmood, in eterna transizione: “Voglio ricucirmi il mondo che mi piace”

Il brano, infatti, presentato questa sera per la prima volta sul palco del Teatro Ariston, racconta di “un ragazzo che inizia a guardarsi indietro e ripensa alla sua vita fino a quel momento […], riflette sulla sua adolescenza, su cosa l’ha ferito nel passato e come questo l’abbia reso più forte. È lui che indossa la famosa ‘tuta gold’ […]. È un simbolo di comodità e al contempo ha un grande significato: nel posto più comune e nel capo più semplice di tutti si può trovare qualcosa di speciale“, ha dichiarato egli stesso tra le righe di Tv Sorrisi e Canzoni.

Insomma, una ballad dal testo profondo – Soffrire può sembrare un po’ fake / Se curi le tue lacrime ad un rave – che ci trasporta in un viaggio interiore accompagnato da voci corali doppiate, squarci rap e falsetti che la rendono non solo facilmente memorizzabile, ma anche e soprattutto una hit che non ha nulla a che invidiare a quelle che giungono dall’oltreoceano nel nostro bel Paese.

Ma non finisce qui! La messa in scena del brano, infatti, se possibile, accentua la vocalità di Mahmood esaltandone la sua personalità artistica. Il tutto in un mix perfetto di passato, presente e futuro che ci regala, ancora una volta, un’immagine sensazionale dell’artista italiano che, anno dopo anno, sta spostando in alto l’asticella della discografia italiana, anche come autore.

Dunque, occhi ben aperti! Come spoilerato dal nostro direttore in occasione del primo ascolto dei brani, infatti, Mahmood e la sua “Tuta Gold” hanno tutte le potenzialità per arrivare nella cinquina finale, quella da cui sabato 10 febbraio 2024 verrà decretata la canzone vincitrice della 74esima edizione del Festival di Sanremo.

E chissà che non possa essere proprio lui il vincitore!

Mahmood, Tuta gold
Mahmood, Tuta gold – Foto: Ufficio stampa

Mahmood: il look a Sanremo 2024

Protagonista indiscusso della 74esima edizione del Festival di Sanremo, Mahmood ha deciso di far parlare di sé durante la settimana santa non solo per la sua vocalità e per il brano “Tuta Gold” ma anche – e soprattutto – per il suo stile che, come lo definisce Vogue Italia è “eccellenza in perfetto bilico tra eleganza anticonvenzionale e guizzi underground“.

Sin dalla sfilata sul green carpet, infatti, l’interprete di “Soldi ha voluto sfoderare tutto il suo charme sfoggiando un look che richiama quello dei lord inglesi: cappotto grigio, dolcevita nero della couture di Maison Margiela firmata da John Galliano, pantaloni grigi e corsetto bordeaux allacciato sul retro. Il tutto arricchito da un grillz, ovvero una protesi rimovibile realizzata con oro, diamanti e pietre preziose, in grado di aggiungere tocco scintillante al proprio sorriso.

Un outfit estremamente elegante, e allo stesso tempo anticonvenzionale, che doveva farci intuire il mood di questa sua terza partecipazione al Festival di Sanremo.

In occasione della prima esibizione sul palco dell’Ariston, invece, Mahmood si è presentato in look total Prada, gilet, dolcevita e pantaloni, tutto nero. Capelli ingellati e volto sbarbato.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Foto: SchiDechDaily

Parità di genere nella Preistoria? Le donne erano cacciatrici come gli uomini (e anche meglio!)

News - Redazione Milano 20.2.24
@giorgiominisini_

Giorgio Minisini contro gli stereotipi: perché essere maschio alfa, quando puoi stare bene? – L’intervista

Corpi - Riccardo Conte 21.2.24
Roberto Vannacci accusato di istigazione all'odio e difeso dalla Lega di Salvini

“Vannacci ha istigato all’odio razziale” l’accusa, la Lega di Salvini lo difende

News - Redazione Milano 26.2.24
Ricky Martin: "Se avessi fatto coming out nel 1999 credo che non avrei avuto lo stesso successo" - Ricky Martin per GQ - Gay.it

Ricky Martin: “Se avessi fatto coming out nel 1999 credo che non avrei avuto lo stesso successo”

Culture - Redazione 23.2.24
FOTO: LUKE GILFORD

Kim Petras risponde ai commenti sessisti e transfobici: “Siete la piaga del pianeta”

Musica - Redazione Milano 26.2.24
Sentenza Bari due mamme Gay.it

Tribunale di Roma, sì alla trascrizione del certificato estero con due mamme

News - Redazione 26.2.24

Continua a leggere

Paola e Chiara, Mattia Stanga e Daniele Cabras conducono il Prima Festival 2024

Sanremo 2024, Paola e Chiara saranno le conduttrici di “Prima Festival”. Ma non saranno sole…

News - Luca Diana 24.11.23
Un posto al sole rai governo meloni destra Michele Saviani

Rai, così anche “Un posto al sole” scivola nell’ombra a destra

Serie Tv - Francesca Di Feo 11.10.23
The New Look, prime immagini della serie con Glenn Close e Ben Mendelsohn nel ruolo di Christian Dior - Apple TV The New Look key art graphic header 16 9 show home.jpg.large 2x - Gay.it

The New Look, prime immagini della serie con Glenn Close e Ben Mendelsohn nel ruolo di Christian Dior

Serie Tv - Redazione 15.12.23
Le Karma B sono MaschiE e ci raccontano quello che gli uomini non dicono - intervista - Sessp 20 - Gay.it

Le Karma B sono MaschiE e ci raccontano quello che gli uomini non dicono – intervista

Culture - Federico Colombo 16.1.24
La Caserma 2

La Caserma 2, tutti i protagonisti della nuova edizione: video e biografie

Culture - Luca Diana 11.11.23
Sanremo 2024 pagelle Gay.it

Sanremo 2024, le pagelle di Gay.it (o per meglio dire le prime sensazioni)

Musica - Giuliano Federico 15.1.24
Nicolas Maupas Damiano Gavino Un professore amore gay alessandro gassman

Un professore 2, tutto quello che sappiamo sulla nuova stagione della serie Rai

Culture - Luca Diana 12.11.23
Peter Gomez e Roberto D’Agostino fanno outing a Mahmood e Marco Mengoni: "Sono gay dichiarati" (VIDEO) - Mengoni e Mahmood sono gay dichiarati outing in tv - Gay.it

Peter Gomez e Roberto D’Agostino fanno outing a Mahmood e Marco Mengoni: “Sono gay dichiarati” (VIDEO)

Culture - Redazione 12.2.24