Roberto Menia di Fratelli d’Italia in Senato irride Macron: “Femmineo con pruriti muscolari” (VIDEO)

Persino Lucio Malan, presidente dei senatori di FdI, si è ritrovato a dover prendere le distanze dal collega di partito.

ascolta:
0:00
-
0:00
Roberto Menia di Fratelli d'Italia in Senato irride Macron: "Femmineo con pruriti muscolari" (VIDEO) - Roberto Menia di Fratelli dItalia in Senato irride Macron - Gay.it
2 min. di lettura

Nel corso della discussione generale dopo le comunicazioni della presidente del Consiglio Giorgia Meloni in vista del prossimo consiglio europeo, ieri in Senato Roberto Menia, senatore di Fratelli d’Italia, ha pubblicamente criticato Emmanuel Macron, cavalcando un machismo d’altri tempi che puzza di omofobia.

La pace non si fa alzando la bandiera bianca anche se lo dice un Papa, io ricordo un altro Papa invece che diceva la patria si difende in tutti i modi e anche imbracciando i fucili. Questo è un santo, papa Giovanni Paolo II, e lo diceva per la sua Polonia, e non si fa nemmeno ipotizzando interventi militari per i pruriti muscolari di uno che si presenta piuttosto femmineo e mi capite di chi parlo“.

Parole di assoluta gratuità che hanno suscitato mugugni in aula. Lui, Roberto Menia, ha tenuto il punto. “E lo sapevo che qualche anima candida si sarebbe sconvolto”, ha reagito, chiedendo a chi provava a contestarlo di “stare zitti“.

Persino Lucio Malan, presidente dei senatori di FdI, si è ritrovato a dover prendere le distanze dal collega di partito (“Penso che abbia usato una espressione infelice“), mentre in aula Matteo Renzi ha così replicato nel corso del proprio intervento. “Anche io penso che l’Italia abbia tanto da dire negli incontri con Francia e Germania, ma lo faccio con la civiltà di chi non viene in un’aula del parlamento a definire il presidente della Repubblica francese un “femmineo”. Questo dimostra la vostra incultura e la vostra mancanza di rispetto”.

“Non c’è niente da fare: il lupo perde il pelo, indossa il doppiopetto ma non il vizio (fascista) di denigrare, offendere e insultare chi in Europa considera avversari. La premier Meloni non ha nulla da dire?”, si è domandato sui social il senatore PD Antonio Misiani.

Da anni Macron, che nelle ultime settimane ha ipotizzato l’invio di soldati NATO in Ucraina, e sua moglie Brigitte sono vittime di insinuazioni dai risvolti omobitransfobici. Lo scorso 8 marzo il presidente francese ha denunciato le “fake news” che da tempo circolano sui social e che dipingono sua moglie, mamma di Sébastien (1975), Laurence (1977) e Tiphaine (1984), come una donna transgender.

“Il peggio sono le false informazioni e gli scenari montati ad arte, con gente che finisce per crederci e ti attacca, incluso, nella tua intimità”. “Contro questo machismo bisogna ricorrere al diritto, alla giustizia”, ha tuonato Macron, in prima linea nel mettere in guardia da una rete ancora oggi “senza regole“, tanto dall’aver dovuto smentire anche i rumor che parlavano di una sua relazione con Alexandre Benalla.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe - cover wp - Gay.it

Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe

News - Lorenzo Ottanelli 20.5.24
Tom Daley e Stefano Belotti

Chi è Stefano Belotti, il tuffatore azzurro che augura buon compleanno a Tom Daley

Lifestyle - Mandalina Di Biase 22.5.24
Nemo vincitore Eurovision 2024

Nemo dopo l’Eurovision vola alla conquista degli States, ma “The Code” (per ora) non fa il botto

Musica - Emanuele Corbo 20.5.24
Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo - In from the Side cover - Gay.it

Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo

Corpi - Federico Boni 20.5.24
Mahmood: "Sono stato un ragazzino cicciotello per niente cool, ma più libero e sicuro di chi sono oggi"

Mahmood: “Sono stato un ragazzino cicciotello per niente cool, ma più libero e sicuro di chi sono oggi”

Musica - Emanuele Corbo 22.5.24
Cannes 2024, Vivre, Mourir, Renaitre è il nuovo film queer di Gaël Morel con Victor Belmondo e Théo Christine (VIDEO) - Cannes 2024 Vivre Mourir Renaitre 3 - Gay.it

Cannes 2024, Vivre, Mourir, Renaitre è il nuovo film queer di Gaël Morel con Victor Belmondo e Théo Christine (VIDEO)

Cinema - Redazione 22.5.24

Continua a leggere

Mennuni, Corrotti e Perissa, prosegue la becera propaganda della destra contro le famiglie Arcobaleno - Lavinia Mennuni - Gay.it

Mennuni, Corrotti e Perissa, prosegue la becera propaganda della destra contro le famiglie Arcobaleno

News - Redazione 22.3.24
meloni orban

Ungheria, Orban sfida l’UE: “Inammissibile l’ingresso dei propagandisti LGBTIA+ nelle nostre scuole” – VIDEO

News - Redazione 22.1.24
burocrazia unioni civili, guida alle top location per unioni civili in puglia

Grecia, il premier Mitsotakis annuncia il disegno di legge sul matrimonio egualitario

News - Redazione 12.1.24
sassuolo-violenza-polizia-coppia-gay-scalfarotto

Violenza e profilazione razziale su coppia gay, la procura archivia, ma arriva l’interrogazione parlamentare

News - Francesca Di Feo 1.3.24
A sin: Giorgia Meloni con Elena Donazzan (è noto che la prima non ami la seconda) - a destra Cloe Bianco

Nessuna pace per Cloe Bianco, Elena Donazzan sarà candidata alle Europee da Fratelli d’Italia

News - Redazione Milano 7.12.23
Insulti a Carolina Morace dopo l'annuncio della candidatura alle europee: "Pedofila devi stare in carcere" - Carolina Morace - Gay.it

Insulti a Carolina Morace dopo l’annuncio della candidatura alle europee: “Pedofila devi stare in carcere”

News - Redazione 2.5.24
Pro Vita, un 2023 segnato dall'ossessione gender. Ripercorriamo 12 mesi di attacchi alla comunità LGBTQIA+ - 22I Figli non si comprano22 i manifesti di Pro Vita contro la GPA invadono le citta dItalia - Gay.it

Pro Vita, un 2023 segnato dall’ossessione gender. Ripercorriamo 12 mesi di attacchi alla comunità LGBTQIA+

News - Federico Boni 6.12.23
Peter Spooner, Rishi Sunak

“Chiedete scusa alle vittime di transfobia!” il padre di Brianna Ghey al primo ministro Sunak

News - Redazione Milano 8.2.24