Ucraina, niente più gonne e tacchi a spillo per le hostess della compagnia aerea

Un completo più comodo e agevole, per facilitare le hostess nel loro lavoro e abbandonare gli stereotipi di un tempo.

SKYUP compagnia aerea cambia divisa
SKYUP inclusione gender equality
2 min. di lettura

L’industria dell’aviazione porta con sé una storia di sessismo non indifferente. A partire dagli anni Trenta, quando iniziarono i primi voli commerciali e le hostess erano inizialmente infermiere per tranquillizzare i passeggeri in caso di emergenza, la presenza femminile a bordo è diventata una questione di marketing. La bella presenza delle hostess, infatti, attirava i clienti ma dava adito anche a paragoni per invogliarli a viaggiare. Slogan come “Se una donna può volare, puoi farlo anche tu” non erano inusuali all’epoca. Così, fino ai giorni nostri si sono protratti una serie di regole e requisiti per le donne che desiderano far parte dell’equipaggio di bordo: divisa rigorosamente in tailleur con gonna, scarpe col tacco, trucco e capelli raccolti in uno chignon.

Le divise della compagnia hanno sempre avuto anche la funzione di mostrare ai passeggeri come il personale sia rigorosamente addestrato e competente nel proprio lavoro, motivo per cui spesso l’apparenza ha avuto la meglio sulla comodità. D’altronde spesso si tende a dimenticare che il lavoro dell’hostess è alquanto impegnativo, richiede di stare in piedi diverse ore consecutive e destreggiarsi tra le mansioni riguardanti il volo e le richieste dei clienti.

Le cose sono però destinate a cambiare. Con un comunicato, la compagnia aerea low cost ucraina SkyUp ha detto addio alle classiche uniformi a cui siamo abituati. Il completo arancione che caratterizza la compagnia non prevederà più gonna e tacchi alti, bensì pantaloni eleganti di sartoria e giacche in eco-pelle italiana, realizzati con il brand ucraino GUDU, e sneakers bianche, le Nike Air Max720. Il trucco sarà ancora richiesto, ma un’altra apertura è stata fatta riguardo i capelli: al posto del celebre chignon sarà possibile realizzare anche altre acconciature o addirittura lasciarli sciolti. In passato altre compagnie avevano fatto passi avanti in questo senso, come Japan Airlines e Norwegian Airlines che avevano dato la possibilità di scegliere tra scarpe basse o con i tacchi, o la Virgin Atlantic, che aveva revocato l’obbligo di truccarsi. La scelta si inserisce all’interno di una linea che vuole innanzitutto agevolare le donne nel loro lavoro con abiti più comodi e, allo stesso tempo, muoversi verso un’eliminazione di quella sottile discriminazione che voleva la figura della hostess femminile e sempre agghindata alla perfezione.

Nuovi valori di libertà, bellezza individuale e libertà che Marianna Grigorash, la direttrice del dipartimento marketing di SkyUp ha così descritto: «I tempi sono cambiati, le donne sono cambiate, così, in contrasto ai classici e conservatori tacchi alti, al rossetto rosso e allo chignon, arriva una nuova, più moderna e comoda immagine di ‘campionessa’».

È la prima volta che una compagnia cambia completamente l’intera divisa delle hostess verso un abbigliamento più inclusivo, paritario e, soprattutto, incentrato sulla qualità del lavoro più che sull’immagine trasmessa dai propri dipendenti. I nuovi completi non perdono certo di professionalità ed eleganza e segnano un precedente per tutte le altre compagnie aeree. È davvero arrivato il momento di rivedere le politiche sui dress code e fare in modo che notizie come questa non rimangano casi isolati.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

meloni orban

L’ascesa delle ultradestre e dei movimenti anti-LGBTQIA+ spiegata in 5 punti fondamentali

News - Francesca Di Feo 29.5.24
L’Indonesia vuole vietare i media LGBTQIA+ e il giornalismo investigativo - indonesia gay protest - Gay.it

L’Indonesia vuole vietare i media LGBTQIA+ e il giornalismo investigativo

News - Redazione 29.5.24
Un terzo del mondo criminalizza ancora oggi gli atti consensuali tra persone dello stesso sesso - carcere amnistia - Gay.it

Un terzo del mondo criminalizza ancora oggi gli atti consensuali tra persone dello stesso sesso

News - Redazione 29.5.24
10 attori e attrici trans ad hollywood

10 star della comunità trans* che stanno rivoluzionando Hollywood

Cinema - Gio Arcuri 23.5.24
Elodie cover nuovo singolo

Elodie annuncia il nuovo singolo “Black Nirvana” e i fan la incoronano “regina del deserto”

Musica - Emanuele Corbo 29.5.24
Culattone, checca, finocchio e gli altri: origine e storia degli insulti contro i gay - cover insulti - Gay.it

Culattone, checca, finocchio e gli altri: origine e storia degli insulti contro i gay

News - Redazione 28.5.24

Leggere fa bene

Olivia Rodrigo in bad idea right? (2023)

Olivia Rodrigo è la rockstar (e attivista) che meritiamo: il suo Guts Tour contro le leggi anti-aborto

Musica - Riccardo Conte 26.2.24
elly schlein partio democratico

Abruzzo al voto, Elly Schlein: “Ci battiamo per il diritto delle donne a scegliere del proprio corpo”

News - Redazione 8.3.24
Amber Glenn prima storica campionessa USA di pattinaggio artistico femminile dichiaratamente queer - Amber Glenn - Gay.it

Amber Glenn prima storica campionessa USA di pattinaggio artistico femminile dichiaratamente queer

Corpi - Redazione 30.1.24
Greta Gerwig (by Ellen Fedors for Rolling Stone)

Cannes 2024: Greta Gerwig, regista di Barbie, è la presidente della giuria!

Culture - Riccardo Conte 14.12.23
Victoria De Angelis dei Maneskin, vacanza romantica e baci social con l'amata Luna Passos (FOTO) - Victoria De Angelis dei Maneskin vacanza romantica e baci social con lamata Luna Passos FOTO - Gay.it

Victoria De Angelis dei Maneskin, vacanza romantica e baci social con l’amata Luna Passos (FOTO)

News - Redazione 9.4.24
Cate Blanchett insieme a Coco Francini e la Dott.ssa Stacy L. Smith (Good Morning America)

Cate Blanchett a sostegno dellə cineastə donne, trans, e non binary

Cinema - Redazione Milano 19.12.23
Giornata della Visibilità Lesbica: perché ricordarla

Giornata della Visibilità Lesbica: perché ricordarla

Culture - Riccardo Conte 26.4.24
Tutto ciò che accade è umano: intervista a Donatella Di Pietrantonio - Sessp 15 - Gay.it

Tutto ciò che accade è umano: intervista a Donatella Di Pietrantonio

Culture - Federico Colombo 1.1.24