Polonia: un collettivo di artisti LGBTQ+ usa la poesia contro le politiche omofobe

Così gli artisti polacchi della Generazione Z si oppongono al Governo di Andrzej Duda.

Polonia: un collettivo di artisti LGBTQ+ usa la poesia contro le politiche omofobe
Così gli artisti polacchi della Generazione Z si oppongono al Governo di Andrzej Duda.
3 min. di lettura

Sacche di resistenza sopravvivono in Polonia, il paese più omofobo d’Europa; quando la battaglia per i diritti LGBTQIA+ sembra persa, ecco che dal basso nasce un collettivo di artisti che usa la poesia come arma per combattere le politiche omofobe e misogine di Andrzej Duda e il suo governo – è proprio di ieri il voto della Camera polacca a favore della legge anti-LGBTQIA+ nelle scuole.

 

Polonia: un collettivo di artisti LGBTQ+ usa la poesia contro le politiche omofobe - Archive 1 - Gay.it

Da queste strette verso la loro comunità, l’artista queer e studente di fotografia Bartosz Jakubowski con i colleghi Gabriela Sułkowska, Maja Gomulska e Rafał Domagała, ha fondato il laboratorio artistico indipendente X-Philes. All’interno si lavora sulla ricerca e diffusione di contenuti artistici, prevalentemente orbitanti attorno al mondo della poesia, per “riappropriarsi della propria sessualità” e autodeterminarsi in un Paese che non considera le loro vite.

Per gli artisti coinvolti, la poesia ha la capacità di “dare un nome alle proprie emozioni“, così da dare spazio a una “comunicazione multidisciplinare del mondo queer nella società che ci circonda”.

“Crediamo che l’atto di scrivere e leggere poesie dell’antologia queer sia il modo non-normativo che abbiamo trovato per acquisire un linguaggio nuovo, atto ad aiutarci a riconnetterci con la vera realtà delle cose e costruire una comunità più consapevole”.

Polonia: un collettivo di artisti LGBTQ+ usa la poesia contro le politiche omofobe - xoxoxo cover - Gay.it

Una delle poesie provenienti dal collettivo, scritta da Mikołaj Borys Brzozowski, recita:

L’amore per te è politico,
è un argomento nel dibattito presidenziale
perché attraverso di esso il paese è in rovina.

L’amore per te comunica solo dai media ufficiali
e dice: il tempo dell’unificazione arriverà presto,
ma tutto ciò può essere usato contro di lei,
quindi rimane in silenzio”.

Durante la realizzazione di queste poesie dissidenti e queer, i giovani artisti si sono imbattuti in magazine raccolti dall’organizzazione LGBTQ+ Lambda: “Attraverso alcune mie conoscenze, sono riuscito prima ad ascoltare le storie delle persone queer senior dell’associazione, e poi a convincerli ad accedere al loro archivio”. dichiara il fondatore del collettivo. All’interno di Lambda ha trovato “una rubrica poetica di antologia gay e testi scritti sia da donne che da uomini omosessuali di enorme portata”.

“L’archivio consisteva principalmente in riviste pubblicate negli anni ’90 e nel primo decennio del 2000, come ‘Man’ e ‘Inaczej’, ma anche di più vecchia data, come ‘Filo’, fondata nel 1986.”

Nel laboratorio artistico di X-Philes, gli artisti creano per ciascuna poesia una grafica pensata ad hoc su dei supporti di carta da lucido, seguendo proprio la tradizione delle “zine” – riviste dissidenti, storicamente realizzate a mano o stampate in casa – e l’iconografia dei reperti trovati all’interno dell’archivio Lambda.

Questa ricerca artistica ha portato a realizzare dei veri e propri contenuti che rispecchiano “la “rivolta artistica” che tutte queste persone chiedevano ad alta voce “nella loro doppia identificazione reale e social”.

Polonia: un collettivo di artisti LGBTQ+ usa la poesia contro le politiche omofobe

Ora X-Philes si appresta a realizzare i prossimi numeri delle loro zine, inoltre

“Tratteremo di temi legati alla nostra situazione politica e le questioni sociali, così come quello dell’identità di genere nel futuro”, e “lavoriamo per creare più spazi, dove le persone possono scambiare la loro poesia con altri, leggerla e pubblicarla, non solo in Polonia, ma a livello globale”.

Le dichiarazioni del collettivo X-Philes sono apparse sul portale “The Submarine”.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

aggressione-foggia-intervista

Foggia, parla Alessandro, vittima dell’aggressione: “Trasformiamo la violenza in sogno” – intervista

News - Francesca Di Feo 21.6.24
Carmine Alfano sospeso dall'Università dopo le frasi omofobe si ritira dal ballottaggio di Torre Annunziata - Carmine Alfano 2 - Gay.it

Carmine Alfano sospeso dall’Università dopo le frasi omofobe si ritira dal ballottaggio di Torre Annunziata

News - Redazione 21.6.24
Brian May: "Freddie Mercury non avrebbe voluto essere definito "queer", l'omofobia colpì i Queen" - Freddie Mercury 2 - Gay.it

Brian May: “Freddie Mercury non avrebbe voluto essere definito “queer”, l’omofobia colpì i Queen”

Musica - Redazione 21.6.24
Fedez annuncia apertura canale OnlyFans

Fedez cede a OnlyFans e apre il suo canale: “Mi consigliano di ripulirmi l’immagine e faccio il contrario”

News - Emanuele Corbo 21.6.24
Ivan Codrian per @theshamelessfund

Jonathan Bailey lancia l’associazione di beneficenza LGBTQ+ “The Shameless Fund”

Culture - Luca Diana 21.6.24
Studente delle Filippine sgrida il Papa: "Smetta di usare un linguaggio omofobo. Fa male" (VIDEO) - Papa Francesco e Jack Lorenz Acebedo Rivera - Gay.it

Studente delle Filippine sgrida il Papa: “Smetta di usare un linguaggio omofobo. Fa male” (VIDEO)

News - Redazione 21.6.24

Leggere fa bene

Adele in concerto risponde al fan omofobo: "Sei stupido? Stai zitto!" (VIDEO) - Adele - Gay.it

Adele in concerto risponde al fan omofobo: “Sei stupido? Stai zitto!” (VIDEO)

Culture - Redazione 3.6.24
Aleksander Miszalski al cracovia pride

Polonia, il nuovo sindaco di Cracovia si unirà al Pride e isserà la bandiera rainbow sul Municipio

News - Francesca Di Feo 10.5.24
elly schlein partio democratico

Abruzzo al voto, Elly Schlein: “Ci battiamo per il diritto delle donne a scegliere del proprio corpo”

News - Redazione 8.3.24
Monsignor Cozzoli e il vicepresidente Cei in difesa di Papa Francesco: "Non è omofobo, si riferiva a preti gay con compartimenti scorretti" (VIDEO) - Monsignor Cozzoli - Gay.it

Monsignor Cozzoli e il vicepresidente Cei in difesa di Papa Francesco: “Non è omofobo, si riferiva a preti gay con compartimenti scorretti” (VIDEO)

News - Redazione 29.5.24
Serbia, attivisti LGBTQIA+ in piazza dopo un'aggressione omofoba da parte della polizia (VIDEO) - Da Se Zna Serbia - Gay.it

Serbia, attivisti LGBTQIA+ in piazza dopo un’aggressione omofoba da parte della polizia (VIDEO)

News - Redazione 8.3.24
Palermo aggressione omobitransfobica

Palermo, aggressione omobitransfobica, anche da parte di minorenni: “Se denunciate vi ammazziamo”

News - Francesca Di Feo 22.1.24
Heartstopper 6, Alice Oseman ha una bozza dell'ultimo capitolo: "Almeno 18 mesi per disegnarlo" - Heartstopper - Gay.it

Heartstopper 6, Alice Oseman ha una bozza dell’ultimo capitolo: “Almeno 18 mesi per disegnarlo”

Serie Tv - Redazione 28.5.24
albania-diritti-lgbtqia

Albania, tutte le promesse non mantenute dal governo in ambito di diritti LGBTQIA+

News - Francesca Di Feo 5.1.24