Ungheria, il governo propone legge che vieterebbe il cambio di sesso alle persone transgender

Cosa ancor più vergognosa, la proposta è stata presentata il 31 marzo, giornata del Transgender Day of Visibility.

Ungheria, il governo propone legge che vieterebbe il cambio di sesso alle persone transgender - Scaled Image 26 - Gay.it
3 min. di lettura

Giorni fa l’Ungheria è entrata di fatto in un autentico regime, grazie alpParlamento ungherese che ha incredibilmente affidato i pieni poteri a Viktor Orban, nascondendosi dietro il paravento dell’emergenza da Covid-19. Amico di Matteo Salvini e Giorgia Meloni, che non a caso si sono incredibilmente complimentati per il traguardo raggiunto, Orban è da sempre un acerrimo nemico della comunità LGBT, tant’è che l’Ungheria, mesi prima che l’Eurovision venisse cancellato causa Coronavirus, si era già tagliata fuori dalla manifestazione, perché a loro dire ‘troppo gay’.

Ebbene come denunciato sui social da Brando Benifei, capodelegazione PD al Parlamento Europeo, il Governo Ungherese ha proposto una legge che vieterebbe di cambiare sesso formalmente alle persone transgender. “Tale proposta è incompatibile con i valori di uguaglianza di cui l’Europa si fa portatrice“, sottolinea giustamente Benifei, per una proposta di legge avanzata dal vicepremier Zsolt Semjén che renderebbe obbligatoria la presenza del “sesso alla nascita” sui registri all’anagrafe dei nuovi nati. Non più il genere, in modo che il sesso di origine rimanga incancellabile dai registri civili.

Cosa ancor più vergognosa, la proposta è stata presentata il 31 marzo, giornata del Transgender Day of Visibility. L’eurodeputato Marc Angel, copresidente dell’Intergruppo LGBTI al Parlamento europeo, ha così commentato:Questo attacco alla comunità trans è scandaloso e deliberato. Dal 2016, le procedure legali di riconoscimento di genere sono state intenzionalmente bloccate. In effetti, tutte le procedure per il cambio di nome o genere sono state sospese dal 2018. Dal 31 marzo, il giorno stesso in cui abbiamo celebrato il Trans Day of Visibility, è stato proposto di vietare le procedure di riconoscimento del genere. Questa mossa non solo mette a tacere intenzionalmente la comunità trans, ma cerca di cancellarla e negare la sua esistenza“.

L’eurodeputato Terry Reintke, copresidente dell’intergruppo LGBTI al Parlamento europeo, ha insistito: “L’ultima mossa di Fidez è scioccante, ma non sorprendente. La comunità LGBTI ungherese è stata continuamente esposta ad ogni tipo di attacco e la società civile è stata sistematicamente messa a tacere. Lo stato di diritto in Ungheria è stato minacciato e questa mossa cristallizza l’ennesimo abuso di potere, questa volta con il pretesto delle misure di emergenza da COVID-19. Questo emendamento è privo di qualsiasi merito o effetto positivo a qualsiasi titolo. Il riconoscimento legale del genere è la base per la protezione delle persone trans in Ungheria. Senza accedervi, sono ampiamente esposte a discriminazioni e molestie. Questa mossa è a dir poco un abuso intenzionale. La comunità europea deve assicurarsi che non rimanga impunita“.

Durissimo anche Gianmarco Capogna, di Possibile LGBTI +: “Già prima, il governo ungherese aveva dimostrato tutta l’avversità verso i temi dei diritti e delle libertà tanto da respingere l’approvazione della Convenzione di Istanbul, limitare ogni forma di tutela della comunità LGBTI e prendendo parte ad iniziative apertamente omofobe. Ora, proprio a ridosso del Trans Day Of Visibility, il vice primo ministro di Orban, Zsolt Semjén, ha annunciato un disegno di legge che, se approvato, sostituirà “sesso di nascita” a “genere” su tutti i documenti legali emessi con una modifica che riguarderà anche il registro civile. In questo modo le persone trans* ed intersex vengono di fatto private di ogni possibilità giuridica di rettifica dei propri documenti in rispetto della propria identità di genere. Un attacco frontale alla comunità LGBTI che conferma l’impostazione del governo di Orban e di fronte al quale non si può e non si deve restare in silenzio. Lanciamo un appello al Parlamento Europeo e alla Commissione Europea affinché sia presa una posizione chiara ed inequivocabile per richiedere la restaurazione della democrazia e dello Stato di diritto in Ungheria in virtù dei principi ispiratori dell’Unione Europea. Chiediamo a tutte le forze europeiste italiane ed europee di unirsi a questa richiesta e invitiamo i comitati LGBTI degli altri partiti in UE a rendersi disponibili a costruire un appello comune da rivolgere alle Istituzioni europee per chiedere il rispetto dei Trattati che rappresentano il nostro fondamento valoriale e il nostro orizzonte politico comune“.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Parigi 2024, hanno bloccato Grindr nel villaggio Olimpico? - grindr olympic - Gay.it

Parigi 2024, hanno bloccato Grindr nel villaggio Olimpico?

News - Redazione 24.7.24
Perché amiamo Tom Daley - Tom Daley - Gay.it

Perché amiamo Tom Daley

News - Federico Boni 23.7.24
spiagge gay italiane spiagge queer lgbtqia

Speciale Spiagge 2024: 100 spiagge gay in Italia da non perdere

Viaggi - Redazione 1.7.24
Roberto Bolle

Roberto Bolle lo ha fatto di nuovo: lo spettacolo con i suoi “friends” conquista l’Arena di Verona – FOTO

Culture - Emanuele Corbo 25.7.24
Omofobia Marcon coppia gay vende appartamento

Coppia gay costretta a vendere casa dopo le vessazioni omofobiche del vicino

News - Redazione Milano 25.7.24
Venezia 81, tutti i film in programma. Ci sono Joker 2, Queer di Guadagnino, Almodovar e Maria di Larrain - QUEER by Luca Guadagnino from left Drew Starkey and Daniel Craig photo by Yannis Drakoulidis - Gay.it

Venezia 81, tutti i film in programma. Ci sono Joker 2, Queer di Guadagnino, Almodovar e Maria di Larrain

Cinema - Federico Boni 23.7.24

Continua a leggere

Triptorelina - immagine di repertorio

Adolescente trans costretto alla mastectomia perché la triptorelina arriva in ritardo

News - Francesca Di Feo 14.2.24
roma-svastica-locandina-manifestazione-trans

Roma, svastica sulla locandina della manifestazione trans* del 18 maggio

News - Francesca Di Feo 14.5.24
I SAW THE TV GLOW (2024)

I Saw The Tv Glow: guarda il trailer dell’attesissimo film horror trans* – VIDEO

Cinema - Redazione Milano 29.2.24
Triptorelina, il testo integrale della relazione sull'ispezione al Centro per le terapie affermative del Careggi di Firenze

Triptorelina, il Governo ottiene l’approccio patologizzante, cosa dice il testo integrale

Corpi - Francesca Di Feo 16.4.24
Jennifer Garner e Ben Affleck, il coming out del figliə come persona non binaria: "Mi chiamo Fin" - fin affleck ben affleck e jennifer garner - Gay.it

Jennifer Garner e Ben Affleck, il coming out del figliə come persona non binaria: “Mi chiamo Fin”

Culture - Redazione 11.4.24
Simon Cowell vorrebbe giovani cantanti trans per una nuova boy band in stile One Direction - Simon Cowell cover - Gay.it

Simon Cowell vorrebbe giovani cantanti trans per una nuova boy band in stile One Direction

Musica - Redazione 16.7.24
FOTO: LUKE GILFORD

Kim Petras risponde ai commenti sessisti e transfobici: “Siete la piaga del pianeta”

Musica - Redazione Milano 26.2.24
The Sandman, Indya Moore nel cast della 2a stagione nel celebre e rivoluzionario ruolo trans di Wanda - The Sandman Indya Moore di Pose nel cast della 2a stagione nel celebre e rivoluzionario ruolo di Wanda - Gay.it

The Sandman, Indya Moore nel cast della 2a stagione nel celebre e rivoluzionario ruolo trans di Wanda

Serie Tv - Redazione 3.7.24