Vittoria Schisano in diretta IG su Gay.it: “6 anni fa sono rinata, sono innamorata e sogno il matrimonio”

"Non è facile svegliarsi una mattina e dirsi ''sono nata nel corpo sbagliato''", ha confessato Vittoria al nostro Alessio Poeta in diretta Instagram.

ascolta:
0:00
-
0:00
Vittoria Schisano in diretta IG su Gay.it: "6 anni fa sono rinata, sono innamorata e sogno il matrimonio" - Vittoria Schisano - Gay.it
3 min. di lettura

Prosegue la nostra Queerantena in diretta Instagram, ogni giorno con un personaggio dello spettacolo in collegamento da casa sua per mezz’ora, con Vittoria Schisano ospite proprio oggi,  Giornata internazionale della visibilità transgender.

Intervistata dal nostro Alessio Poeta, la Schisano, volto di Un Posto al Sole, ha ricordato il suo secondo compleanno. Perché esattamente il 31 marzo di sei anni fa nasceva Vittoria.

Ho 6 anni portati male. Quasi non ci penso più, all’inizio mi portavo addosso questa ricchezza. Me ne sono quasi dimenticata, ho un bellissimo ricordo di Giuseppe, triste, ma è come se non mi appartenesse più. Nella vita si va avanti, non pensi più a quello che sei stata, vai avanti. Come tutte le donne della mia età sono proiettata in avanti e penso ad un nuovo lavoro, ad un nuovo libro, al matrimonio, che mi piacerebbe. Anche se adesso non ci penso tanto, sono molto innamorata in questo momento, ma non ci penso per scelta, per non stare lì ad aspettare una proposta che non arriva. Essendo all’antica, molto tradizionalista, mai e poi mai direi al mio uomo ‘sposami’. È un uomo che è già stato sposato, ha già un matrimonio alle spalle, sa che per me è un sogno, come per qualsiasi ragazza. Forse per me lo è due volte, probabilmente mi chiederebbe di sposarlo solo per l’importanza che io do a questa cosa, lui si sente già sposato con me. Ho molto rispetto per il suo passato. Quando ti innamori di una persona, ti innamori anche delle cose che questa persona si porta con sè. La parola giusta è il rispetto. Fino ad oggi non avevo mai parlato del mio compagno, a differenza del passato. Lui è il mio primo grande fan, mi supporta, non ama essere messo in mostra ma mi sostiene sempre, si emoziona ad ogni mia apparizione, ad ogni intervista, leggo un’emozione nei suoi occhi, quasi paterna. È un uomo poco più grande di me. Ci siamo conosciuti durante la presentazione del mio primo libro, La Vittoria che nessuno sa.

Nata Giuseppe, la Schisano ha poi raccontato il suo complicato percorso di transizione: “Ho sempre saputo di essere Vittoria, da quando ho 5 anni. Quando sei piccola non capisci quel che ti accade, nel momento dell’infanzia l’ho vissuto con normalità. Poi in adolescenza mi sono fatta qualche domanda, ho supposto di essere gay, perché forse era più semplice, non sapevo neanche esistesse la transizione. Poi mi sono resa conto che c’era qualcosa che non andava, non in equilibrio, e ho capito tante cose. Avevo tanti pregiudizi, perché per me la transessuale era l’immagine di una escort e io non mi sentivo così. Pensavo di voler morire e poi rinascere, rinascere donna. Ma ho capito che c’è la possibilità di mettere equilibrio, dove la natura non l’ha messo. Sono stata molto fortunata, perché circondata da amici che mi hanno aiutata, protetta. Il momento più difficile è stato dirselo, accettarlo, è uno choc, non è facile svegliarsi una mattina e dirsi ”sono nata nel corpo sbagliato”. Ma capisci che è un dovere, verso te stessa e verso gli altri.

In questi sei anni, Vittoria è diventata simbolo della comunità transgender nazionale, con gioia e più che giustificato orgoglio: “Sento il peso della responsabilità e sono onorata di questo, ho sempre cercato di dare il buon esempio. Spesso in tv se sei bella sei scema, e al cinema se sei bella sei una poco di buono. Poi quando parli si rendono conto che sei una brava ragazza, hai una cultura, e si dimenticano del tuo percorso, guardando finalmente  al messaggio, un messaggio di speranza, di normalità, di amore. Non è solo una storia di transizione, ma di coraggio. Io mi sentivo malata prima, ma se io sono nata con il mio handicap, ovvero l’essere nata in un corpo sbagliato, e se la medicina ti dà l’opportunità di risolvere questa cosa, e allora perché non farlo?“.

Vittoria, infine, ha confermato la sua presenza nel cast di Ballando con le Stelle, rinviato causa Coronavirus e in onda a maggio o al più tardi a settembre. Domani alle ore 14, sempre su Instagram di Gay.it, diretta con Paola Iezzi.

https://www.instagram.com/p/B-ZJmcCqrPj/

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Renzo Loi 7.4.20 - 19:10

spero che tu sia felice. ma dall'io non si fugge. quello resta. si evolve ma non lo annulli, nella parte che dici non ti appartenga.non certamente con un intervento chirurgico.auguri.

Trending

John Cena è su Only Fans?

Ma John Cena è davvero su Only Fans?

Culture - Riccardo Conte 23.2.24
Ricky Martin: "Se avessi fatto coming out nel 1999 credo che non avrei avuto lo stesso successo" - Ricky Martin per GQ - Gay.it

Ricky Martin: “Se avessi fatto coming out nel 1999 credo che non avrei avuto lo stesso successo”

Culture - Redazione 23.2.24
La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura - Sessp 38 - Gay.it

La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura

Culture - Federico Colombo 20.2.24
Paolo Camilli

Paolo Camilli: “La mia omosessualità? L’ho negata fino alla morte con me stesso” – intervista

Culture - Luca Diana 23.2.24
glaad-gaming-report

Il 17% dellǝ appassionatǝ di videogames è queer, ma l’industria ci rappresenta? Il rapporto di GLAAD

Culture - Francesca Di Feo 14.2.24
Marco Mengoni e Mahmood una canzone insieme

Marco Mengoni e Mahmood, una canzone insieme

Musica - Mandalina Di Biase 23.2.24

Leggere fa bene

Roma lgbtqia+

Roma non si arrende alla persecuzione delle coppie omogenitoriali, Gualtieri registra due bambine italiane nate in Spagna

News - Giuliano Federico 3.9.23
Nyad, Annette Bening è l'atleta lesbica che nuotò da Cuba alla Florida. Il trailer - NYAD - Gay.it

Nyad, Annette Bening è l’atleta lesbica che nuotò da Cuba alla Florida. Il trailer

Cinema - Redazione 30.10.23
La comunità LGBTQIA+ si stringe attorno a Milena Cannavacciuolo, raccolti quasi 30.000 euro in 48 ore - foto Milena Cannavacciuolo - Gay.it

La comunità LGBTQIA+ si stringe attorno a Milena Cannavacciuolo, raccolti quasi 30.000 euro in 48 ore

News - Redazione 25.10.23
speed-dating-lesbiche-donne-trans

“Le lesbiche non hanno il pene”. Bufera su speed dating per lesbiche di Londra

News - Francesca Di Feo 24.8.23
Aiutiamo Milena Cannavacciuolo, fondatrice di Lezpop in riabilitazione dopo il coma. Parte la raccolta fondi - Milena Cannavacciulo - Gay.it

Aiutiamo Milena Cannavacciuolo, fondatrice di Lezpop in riabilitazione dopo il coma. Parte la raccolta fondi

News - Federico Boni 24.10.23
Grande Fratello Letizia Petris lesbica Vittorio Gay

Grande Fratello, le parole di Beatrice Luzzi suscitano polemiche: “Letizia Petris è lesbica”

Culture - Luca Diana 7.11.23
Milena Cannavacciuolo, la raccolta fondi supera i 45.000 euro e lei risponde: “Grazie per l’amore corrisposto” - Milena Cannavacciuolo - Gay.it

Milena Cannavacciuolo, la raccolta fondi supera i 45.000 euro e lei risponde: “Grazie per l’amore corrisposto”

News - Redazione 7.11.23
"Non vogliamo lesbiche in squadra": la furia dei conservatori turchi non scalfisce la pallavolista Ebrar Karakurt - ebrar karakurt turchia omofobia - Gay.it

“Non vogliamo lesbiche in squadra”: la furia dei conservatori turchi non scalfisce la pallavolista Ebrar Karakurt

Corpi - Francesca Di Feo 23.9.23