VIVA LE LESBOMAMME

Arriva nelle sale "A mia madre piacciono le donne", commedia spagnola sulle tracce di Almodovar e con una canzoncina che non si dimentica. Un modo brillante per vedere il lesbismo.

VIVA LE LESBOMAMME - A mia madre donne1 - Gay.it
3 min. di lettura

Dopo le silenziose lesbosisters di Aprimi il cuore arrivano le lesbomamme musicali. Al Togay 2002, all’uscita della proiezione ufficiale di A mia madre piacciono le donne di Inés Paris e Daniela Fejerman, molti spettatori canticchiavano la divertente canzoncina leit motiv del film il cui refrain è il titolo stesso in originale, A mi madre le gustan las mujeres. Brano che deve aver impressionato anche la giuria (tra l’altro tutta al femminile), che nel dare il massimo premio al film, ha così motivato: «Per la qualità cinematografica, per i personaggi intensi e credibili, per aver rovesciato la tradizionale visione delle dinamiche familiari attraverso un insolito coming out, per la capacità di legare generazioni, classi e nazionalità differenti dando valenza politica ad una commedia romantica senza abbassare il livello del divertimento (grandiosa la canzone!)».

VIVA LE LESBOMAMME - A mia madre donne2 - Gay.it

Dopo quasi due anni questa divertente commedia tardo-lesbo-sentimentale approda finalmente nelle sale italiane grazie alla distribuzione della Eagle Pictures. Almodóvar sembra davvero dietro l’angolo, più che altro per la scelta delle protagoniste: la mamma è Rosa Maria Sardà (la cui figlia in Tutto su mia madre era l’omonima Rosa interpretata da Penelope Cruz) e una delle figlie Leonor Watling, l’Alicia in coma di Parla con lei. Qui la Sardà, nei panni della pianista separata dal marito Sofia, non è per nulla sospettosa nei confronti dell’universo gay-lesbo, anzi, è lei stessa omosessuale: come occasione per rivelarlo alle tre figlie approfitta della sua festa di compleanno aggiungendo di essere innamorata di una pianista cecoslovacca molto più giovane di lei.

VIVA LE LESBOMAMME - A mia madre donne3 - Gay.it

Loro reagiscono apparentemente bene, dimostrandosi inizialmente progressiste e tolleranti ma lo shock della notizia in realtà ha già minato l’equilibrio di tutte e tre. La più in difficoltà è proprio Elvira, interpretata da Leonor Watling, nevrotica e insicura, che non accetta l’amore della madre, è in cura da tempo da uno psicanalista che la vorrebbe nel letto più che sul lettino e scopre di essere attratta proprio dalla fidanzata della genitrice mentre un incontro con un uomo affascinante va a rotoli proprio per questa sua indecisione di fondo.

VIVA LE LESBOMAMME - A mia madre donne4 - Gay.it

Ritmo frizzante, snodi narrativi tendenti al drammatico sciolti in maniera elegante e aproblematica, un coming out ribaltato che fa già tendenza (anche in 101 trasgressioni la mamma cinquantenne è lesbica) per una commedia briosa e scanzonata che riesce a mettere di buon umore. E il lesbismo è finalmente visto come un’alternativa molto naturale, a tal punto che si possono gridare i gusti sessuali della propria madre addirittura in un concerto musicale come nella spassosa scena che ricorda non poco le trasgressive live sessions di Alaska in Pepi, Luci, Bom e le altre ragazze del mucchio di almodovariana memoria. Non perdetevelo, il divertimento è assicurato.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Carmine Alfano sospeso dall'Università dopo le frasi omofobe si ritira dal ballottaggio di Torre Annunziata - Carmine Alfano 2 - Gay.it

Carmine Alfano sospeso dall’Università dopo le frasi omofobe si ritira dal ballottaggio di Torre Annunziata

News - Redazione 21.6.24
Studente delle Filippine sgrida il Papa: "Smetta di usare un linguaggio omofobo. Fa male" (VIDEO) - Papa Francesco e Jack Lorenz Acebedo Rivera - Gay.it

Studente delle Filippine sgrida il Papa: “Smetta di usare un linguaggio omofobo. Fa male” (VIDEO)

News - Redazione 21.6.24
Front Runners Milano Prima Running Community LGBTQIA+ in Italia

Cagliari calcio e i suoi tifosi premiati da Arcigay Sport: “Italia in Campo contro l’Omobitransfobia 2024”

Corpi - Francesca Di Feo 22.6.24
Tormentoni Queer estate 2024

Estate 2024, quali sono i tormentoni queer? La playlist di Gay.it

Musica - Luca Diana 4.6.24
Brian May: "Freddie Mercury non avrebbe voluto essere definito "queer", l'omofobia colpì i Queen" - Freddie Mercury 2 - Gay.it

Brian May: “Freddie Mercury non avrebbe voluto essere definito “queer”, l’omofobia colpì i Queen”

Musica - Redazione 21.6.24
Fedez annuncia apertura canale OnlyFans

Fedez cede a OnlyFans e apre il suo canale: “Mi consigliano di ripulirmi l’immagine e faccio il contrario”

News - Emanuele Corbo 21.6.24

Continua a leggere

Leonardo Da Vinci - Monnalisa - Andrew Haigh

Leonardo da Vinci era gay e sarà Andrew Haigh a dirigere il film sul genio totale del Rinascimento

Cinema - Mandalina Di Biase 5.5.24
Jacob Elordi Frankestein Giullermo Del Toro

Jacob Elordi sarà Frankenstein nel 2024, cosa sappiamo del cult queer diretto da Guillermo Del Toro.

Cinema - Redazione Milano 8.1.24
Gianmarco Saurino

Maschile Plurale, intervista a Gianmarco Saurino: “I diritti LGBT sono in pericolo. Bisogna resistere e il Pride è un atto di resistenza meraviglioso”

Cinema - Federico Boni 20.6.24
"Estranei" - All of Us Strangers al cinema, ecco perché il film queer di Andrew Haigh è un capolavoro - 003 001 S 02013 - Gay.it

“Estranei” – All of Us Strangers al cinema, ecco perché il film queer di Andrew Haigh è un capolavoro

Cinema - Federico Boni 29.2.24
Matt Bomer: "Non mi hanno fatto fare Superman perché sono gay" - Matt Bomer - Gay.it

Matt Bomer: “Non mi hanno fatto fare Superman perché sono gay”

Cinema - Redazione 12.6.24
Michele Bravi attore in Finalmente l'Alba: "Un estroverso tra personaggi famelici, al limite del cannibalismo" - Michele Bravi Finalmente lalba - Gay.it

Michele Bravi attore in Finalmente l’Alba: “Un estroverso tra personaggi famelici, al limite del cannibalismo”

Cinema - Redazione 22.2.24
Queer Palm 2024, vince Three Kilometers until the End of the World. Karla Sofía Gascón prima attrice trans in trionfo a Cannes - Trei kilometri pana la capatul lumii - Gay.it

Queer Palm 2024, vince Three Kilometers until the End of the World. Karla Sofía Gascón prima attrice trans in trionfo a Cannes

Cinema - Federico Boni 27.5.24
Liarmouth, Aubrey Plaza di The White Lotus nel primo film di John Waters dopo 20 anni - Aubrey Plaza - Gay.it

Liarmouth, Aubrey Plaza di The White Lotus nel primo film di John Waters dopo 20 anni

Cinema - Redazione 28.2.24