Innamorati e fedeli. Dobbiamo usare il preservativo?

di

Un ragazzo ha da poco intrapreso una relazione seria, vorrebbe fare a meno del preservativo ma ha paura delle malattie a trasmissione sessuale, in particolare dei condilomi. L'esperto...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
4498 0

Buonasera, sono Raffaele, ho 34 anni e da 3 mesi sono innamoratissimo del mio compagno  (40enne). Abbiamo fatto il test hiv (esito negativo per entrambi) e non nascondo che da allora abbiamo un pò abbassato il livello di guardia sulle malattie a trasmissione sessuale. Siamo entrambi fedeli (ne sono pressocchè certo) ma ugualmente sono consapevole che dovremmo usare il condom…

Vengo al dunque: ho sentito parlare di "condiloma", dipende veramente da rapporti insertivi non protetti o ha altre origini?!? E poi, quali altri rischi si corrono se si hanno rapporti d’amore "skin to skin"? Esempio, le infezioni alle vie urinarie?!

Grazie infinite.   

La risposta del Dott. Francesco Allegrini

Caro Raffaele, per prima cosa auguri e complimenti per la tua storia d’amore appena iniziata.

Però proprio perchè sono passati solo 3 mesi da quando state insieme il preservativo dovreste usarlo almeno fino al secondo test per l’HIV (che andrebbe ripetuto a distanza di 2-3 mesi dal primo per eliminare un eventuale periodo finestra) e solo dopo questo secondo test dovreste parlare tra di voi per decidere cosa fare. Vi ricordo anche che tutti e due (se non lo siete già) dovreste vaccinarvi contro l’Epatite B e contro l’Epatite A (mentre purtroppo non c’è ancora un vaccino contro l’Epatite C la cui frequenza è in aumento in particolari gruppi di gay).

Per quanto riguarda i condilomi purtroppo il preservativo non protegge completamente dall’Infezione da HPV che è il virus che provoca i condilomi. Per infettarsi con l’HPV non è indispensabile che ci sia la penetrazione e basta anche il contatto pelle-pelle come per esempio nei preliminari. Tra le MTS (Malattie Trasmesse Sessualmente) non ci sono le infezioni urinarie a meno che tu non intenda la Gonorrea (scolo) che però può interessare anche l’ano o la gola. Lo stesso discorso vale per la Sifilide che può colpire l’ano, il pene o la bocca.

Ciao !

 Fai la tua domanda agli esperti

di Francesco Allegrini

Guarda una storia
d'amore Viennese.

Leggi   La parola all'esperto: HIV e AIDS, due mali ancora poco conosciuti
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...