10 Motivi per vedere un’opera all’Arena di Verona

Siamo stati all’Arena di Verona Festival, ed abbiamo capito che mai come in questo caso, è vero che “More is More”. Ecco 10 buoni motivi per andare a vedere un’opera in Arena quest’estate.

ascolta:
0:00
-
0:00
10 Motivi per vedere un’opera all’Arena di Verona
10 Motivi per vedere un’opera all’Arena di Verona
5 min. di lettura

 

Mi piacerebbe andare all’opera una volta nella vita, ma non ne capisco nulla”. Se hai anche tu quel tipo di ansia prestazione da prima volta all’opera, l’Arena è il teatro ideale per il tuo debutto da melomane.

Perché in Arena l’opera è un’esperienza di intrattenimento a 360 gradi: l’anfiteatro a cielo aperto, le stelle, il pubblico con le candeline, le produzioni mastodontiche, i titoli d’opera più conosciuti.

Poco importa se per te “L’amour est un oiseau rebelle” de La Carmen è solo la canzone della pubblicità dell’Ajax o se “Follie” de la Traviata è quella di Priscilla: in Arena sei benvenut* a goderti uno dei più grandi spettacoli sotto le stelle dell’estate. Siamo cert* che, un po’ come Julia Roberts in Pretty Woman, anche tu ti sarai in lacrime entro il BRAVO! finale.

PS: probabilmente sarà la prima notte all’opera per molte delle altre 15.000 persone nel pubblico con te.

 

 

10 Motivi per vedere un’opera all’Arena di Verona
Nabucco, Foto: Ennevi

 

Il Programma

L’Arena Opera Festival è un’occasione per godersi dal vivo alcuni dei più famosi titoli d’opera. Nel 2022 sono 5 le opere in programma: Carmen di Georges Bizet, Aida, La Traviata, Nabucco di Giuseppe Verdi e Turandot di Giacomo Puccini. Completano il programma 3 serate evento: Domingo in Verdi Opera Night, Roberto Bolle & Friends e i Carmina Burana di Carl Orff.

 

10 Motivi per vedere un’opera all’Arena di Verona
Roberto Bolle & Friends. Foto: Andrej Uspenski

 

I costumi e le scenografie

In Arena More is More. In barba alle tendenze minimaliste del teatro contemporaneo, gli spettacoli di Arena di Verona sono un tripudio di grandiose scenografie, sculture, lustrini, parrucche, glitter. Dalle faraoniche piramidi di Aida alla casa di Bambola de La Traviata, passando per un modello rotante de La Scala di Milano che fa da sfondo alle vicende di Nabucco: l’effetto wow in Arena è sempre garantito. Sul quel palco vi potrebbe capitare di vedere anche dei cavalli e magari pure qualche asino.

 

10 Motivi per vedere un’opera all’Arena di Verona
Aida. Foto: HEADS Collective

 

Le voci

Se invece fai parte della categoria “melomani navigati”, il Festival Lirico dell’Arena di Verona rappresenta l’occasione per vedere sullo stesso palco alcune delle voci internazionali più apprezzate. Anna Netrebko, Elīna Garanča, Lisette Oropesa, Roberto Alagna, Marco Armiliato, Ferruccio Furlanetto, Francesco Meli, Ludovic Tézier, Maria José Siri, Günther Groissböck sono solo alcuni dei nomi che si alterneranno sul palco dell’Arena nell’estate 2022.

 

10 Motivi per vedere un’opera all’Arena di Verona
Anna Netrebko. Foto: Tim Osipov

 

Franco Zeffirelli

Il Festival Lirico dell’Arena di Verona vuol dire anche Franco Zeffirelli. 4 dei 5 titoli 2022 sono firmate dal Maestro: Aida, Traviata, Carmen e Turandot. Produzioni spettacolari e ispirate che fanno fatto la storia dell’opera.

 

10 Motivi per vedere un’opera all’Arena di Verona
Carmen. Foto: HEADS Collective

 

Il corpo di ballo

 

10 Motivi per vedere un’opera all’Arena di Verona
Aida, il ballerino Fernando Montaño. Foto: HEADS Collective

Vedi foto qui sopra.

 

Verona

Già che ci sei, se non hai mai visitato Verona, questa è l’occasione giusta. Affacciati dal balcone di Giulietta, ordina uno spritz (rigorosamente mezzo e mezzo, metà Aperol metà Campari) in Piazza delle Erbe o mangia un gelato a recioto passeggiando per Piazza Bra. Verona è piccolo scrigno di quella bellezza italiana che ci invidiano in tutto il mondo.

 

10 Motivi per vedere un’opera all’Arena di Verona - Schermata 2022 07 19 alle 11.26.58 - Gay.it
Arena di Verona, esterno. Foto: Shutterstock

 

Il Glamour

Hai comprato quel vestito ai saldi di Marni del 2018 ed ancora non hai trovato la tua occasione per indossarlo? Eccola qui. Parte del fascino d’Arena è anche il glamour dei suoi ospiti. E allora divertiti a giocare alla moda per la tua serata in Arena. I tuoi selfie saranno l’invidia di tutti i tuoi contatti Instagram!

 

10 Motivi per vedere un’opera all’Arena di Verona
Claudio Sona e il compagno Nik Cornia, Arena di Verona. Foto: HEADS Collective

Cento anni di storia

L’edizione 2022 del Festival Lirico dell’Arena di Verona è la numero 99. Si tratta di uno dei festival più longevi della storia, il cui palco è stato calcato da star del calibro di Maria Callas, Renata Tebaldi, Jose Carreras, Katia Ricciarelli e Cecilia Gasdia (oggi sovraintendente di Arena). Il Festival stesso è una celebrazione della grande opera italiana, una sorta di museo a cielo aperto dei costumi, del gusto, di un modo tutto novecentesco di fare teatro. Ma sempre con un occhio al futuro.

 

10 Motivi per vedere un’opera all’Arena di Verona
Aida, scenografia. HEADS Collective

 

L’Arena

Come costruivano i teatri gli antichi romani, non li costruisce più nessuno! Tant’è che l’Arena di Verona è ancora lì, quasi duemila anni dopo, ancora utilizzata nella sua funzione originaria. Ogni sera i suoi spettacoli d’opera accolgono almeno 15.000 visitatori da tutto il mondo. Sentire un “Amami Alfredo!” da quei gradoni, assieme a tutte quelle persone, sotto le stelle e con le candeline accese è un’esperienza da provare almeno una volta nella vita.

 

10 Motivi per vedere un’opera all’Arena di Verona
La Traviata. Foto: Ennevi

 

Il 99° Arena di Verona Opera Festival prosegue per tutta l’estate, fino al 4 Settembre 2022. Per info e biglietti visita il sito www.arena.it

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

GLORIA! (2024)

Le ragazze ribelli di Gloria! Tutto sul primo sovversivo film di Margherita Vicario

Cinema - Redazione Milano 22.2.24
Paolo Camilli

Paolo Camilli: “La mia omosessualità? L’ho negata fino alla morte con me stesso” – intervista

Culture - Luca Diana 23.2.24
adolescente-non-binari-aggressione-oklaoma (1)

USA, Nex Benedict, sedicenne non binariǝ, muore dopo un’aggressione transfobica a scuola

News - Francesca Di Feo 21.2.24
thailandia-matrimonio-egualitario

La Thailandia verso il matrimonio egualitario: approvazione del disegno di legge entro fine anno

News - Francesca Di Feo 19.2.24
John Cena è su Only Fans?

Ma John Cena è davvero su Only Fans?

Culture - Riccardo Conte 23.2.24
Foto: SchiDechDaily

Parità di genere nella Preistoria? Le donne erano cacciatrici come gli uomini (e anche meglio!)

News - Redazione Milano 20.2.24

Leggere fa bene

raffa-in-the-sky--960x640

“Raffa in the Sky”: debutta stasera l’opera lirica tributo alla leggendaria Raffaella Carrà

News - Francesca Di Feo 29.9.23
io che amo solo te

Io che amo solo te: una storia d’amore al teatro, come antidoto alla paura

Culture - Riccardo Conte 17.11.23
Ho paura torero, Lino Guanciale è una Fata a teatro nel capolavoro queer di Pedro Lemebel - Ho Paura Torero - Gay.it

Ho paura torero, Lino Guanciale è una Fata a teatro nel capolavoro queer di Pedro Lemebel

Culture - Redazione 11.1.24
Un Bagno di Folla: al Teatro Arcimboldi arriva il primo bagno genderless - Schermata 2023 10 02 alle 13.28.46 1 - Gay.it

Un Bagno di Folla: al Teatro Arcimboldi arriva il primo bagno genderless

Culture - Redazione Milano 2.10.23
Foto di Jamie Mccartney

Il Museo della Vagina include anche le persone trans*

Culture - Redazione Milano 18.1.24
Joe Locke di Heartstopper debutta a Broadway con Sweeney Todd - Joe Locke 2 - Gay.it

Joe Locke di Heartstopper debutta a Broadway con Sweeney Todd

Culture - Redazione 11.12.23
Arte e queerness: intervista a Elisabetta Roncati - Sessp 10 - Gay.it

Arte e queerness: intervista a Elisabetta Roncati

Culture - Federico Colombo 29.12.23
c'è ancora domani

Per fortuna c’è ancora Paola Cortellesi

Cinema - Riccardo Conte 14.11.23