7 rugbisti si rifiutano di indossare maglietta arcobaleno, l’allenatore si scusa a nome loro

L'iniziativa voluta dalla società per dire basta all'omotransfobia nello sport. I 7 hanno detto di no per "motivi religiosi e culturali".

ascolta:
0:00
-
0:00
7 rugbisti si rifiutano di indossare maglietta arcobaleno, l'allenatore si scusa a nome loro - 7 rugbisti si rifiutano di indossare maglietta arcobaleno lallenatore si scusa a nome loro - Gay.it
2 min. di lettura

Domani i Manly Warringah Sea Eagles, squadra di rugby australiana, giocheranno una partita ufficiale contro i Sydney Roosters,  indossando delle magliette marchiate dall’arcobaleno per dire basta all’omotransfobia nello sport. Peccato che 7 giocatori della squadra si siano rifiutati di indossare la t-shirt, perché a loro dire non sono mai stato consultati, adducendo “motivi religiosi e culturali“. Des Hasler, allenatore dei Sea Eagles, si è ufficialmente scusato a nome di Josh Aloiai, Jason Saab, Christian Tuipulotu, Josh Schuster, Haumole Olakau’atu, Tolu Koula e Toafofoa Sipley, ovvero i 7 ‘boicottatori’.

Come minimo, i giocatori avrebbero dovuto essere consultati“, ha provato a giustificarli il coach. “L’intento dell’avere l’arcobaleno sulla nostra maglia era quello di rappresentare la diversità e l’inclusione, utilizzando i colori simbolici del Pride per abbracciare tutti i gruppi che si sentono emarginati e affrontano discriminazioni”. “Purtroppo, l’esecuzione di quella che doveva essere un’iniziativa estremamente importante è stata scarsa”.

Oltre a scusarsi con la comunità LGBTQ, Hasler si è scusato anche con i tifosi dei Sea Eagles, confermando che la maglia Pride sarà comunque indossata da chi scenderà in campo. Il CEO ad interim dei Sea Eagles Gary Wolman ha sottolineato come il club sia orgoglioso dell’iniziativa: “I Sea Eagles hanno una storia così ricca e diversificata nel rugby league e nella comunità. La maglia ‘Everyone in League’ è qualcosa che volevamo fare da diversi anni. Siamo lieti di poter condividere un messaggio così importante che significa così tanto per molte persone nella comunità”.

La decisione presa dai 7 rugbisti si è presto trasformata in un boomerang ai loro danni, con i social scatenati. Un ex giocatore della squadra, Ian Roberts, primo giocatore professionista di rugby a dichiararsi gay in Australia, ha descritto il tutto come “triste e scomodo“.

Parlando al Sydney Morning Herald, Roberts ha aggiunto: “Posso assicurarvi che ogni ragazzino sulle spiagge settentrionali di Sydney che ha a che fare con la propria sessualità ne avrebbe sentito parlare”.

Roberts si è poi rivolto direttamente a quei 7 giocatori, scrivendo: “Non riuscite a capire il dolore inflitto alle persone gay che, qualunque cosa facciano, sono sempre e comunque mancate di rispetto semplicemente perché gay?”.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Claudia Pandolfi Giffoni

Claudia Pandolfi in lacrime a Giffoni per “Il ragazzo dai pantaloni rosa”: “Sento la responsabilità di questo film”

Cinema - Emanuele Corbo 23.7.24
Roma Pestaggio Coppia Gay Siti In

“Guarda sti fr*c*” non è omofobia? Sit-in mercoledì 24 e polemiche sul pestaggio alla coppia gay di Roma, dopo che gli indagati respingono l’accusa

News - Redazione 22.7.24
Tutti i coming out "vip" del 2024 - Coming Out 2024 - Gay.it

Tutti i coming out “vip” del 2024

News - Federico Boni 19.7.24
Deadpool & Wolverine, trionfo queer tra risate, allusioni sessuali, celebrazione mutante e un'iconica Madonna - TDW 14349 R - Gay.it

Deadpool & Wolverine, trionfo queer tra risate, allusioni sessuali, celebrazione mutante e un’iconica Madonna

Cinema - Federico Boni 24.7.24
Perché amiamo Tom Daley - Tom Daley - Gay.it

Perché amiamo Tom Daley

News - Federico Boni 23.7.24
Parigi 2024, ecco gli atleti dichiaratamente LGBTQIA+ che si sono qualificati alle Olimpiadi - olimpiadi parigi atleti queer - Gay.it

Parigi 2024, ecco gli atleti dichiaratamente LGBTQIA+ che si sono qualificati alle Olimpiadi

Corpi - Federico Boni 23.7.24

Leggere fa bene

Bingham Cup 2024, a Roma il Campionato Mondiale di Rugby per squadre inclusive - In from the Side cover - Gay.it

Bingham Cup 2024, a Roma il Campionato Mondiale di Rugby per squadre inclusive

Corpi - Redazione 7.2.24
Gus Kenworthy ha ritrovato l'amore con Tyler Green. Le dolci foto social - Gus Kenworthy e Tyler Green cover - Gay.it

Gus Kenworthy ha ritrovato l’amore con Tyler Green. Le dolci foto social

Corpi - Redazione 15.3.24
Parigi 2024, l'atleta trans e non binary Nikki Hiltz parteciperà alle Olimpiadi - Nikki Hiltz 2 - Gay.it

Parigi 2024, l’atleta trans e non binary Nikki Hiltz parteciperà alle Olimpiadi

Corpi - Redazione 2.7.24
Roman Volley

Roman Caput Mundi 2024, al via il torneo internazionale di Volley LGBT

Corpi - Redazione 16.4.24
Bingham Cup 2024, a Roma la prima gara internazionale di Rugby tra persone trans - Bingham Cup 2024 a Roma la prima gara internazionale di Rugby tra persone trans 5 - Gay.it

Bingham Cup 2024, a Roma la prima gara internazionale di Rugby tra persone trans

News - Redazione 29.5.24
11 sportivi lgbt

Sport e comunità LGBTIQ+: 14 storie che devi conoscere

News - Gio Arcuri 18.6.24
Jesse Baird e Luke Davies, ad uccidere la coppia sarebbe stato un poliziotto ex compagno di Baird - Jesse Baird e Luke Davies - Gay.it

Jesse Baird e Luke Davies, ad uccidere la coppia sarebbe stato un poliziotto ex compagno di Baird

News - Redazione 29.2.24
Jessica Andrade, la lottatrice queer fa suo il record di donna con il maggior numero di vittorie UFC - Jessica Andrade - Gay.it

Jessica Andrade, la lottatrice queer fa suo il record di donna con il maggior numero di vittorie UFC

Corpi - Redazione 16.4.24