Aids: con i farmaci ART per tutti si può fermare il contagio

Secondo il dottor Williams che lavora in Sudafrica, trattando nel primo anno dopo il contagio, tutti i malati con i farmaci anti-retrovirali, in 5 anni si può controllare il virus e in 40 debellarlo.

Aids: con i farmaci ART per tutti si può fermare il contagio - aids medicineBASE 1 - Gay.it
2 min. di lettura

Aids: con i farmaci ART per tutti si può fermare il contagio - aids medicineF1 - Gay.it

Se tutte le persone sieropositive venissero sottoposte a terapia con i farmaci anti-retrovirali (ART) nei prossimi cinque anni si potrebbe controllare (e in 40 anni addirittura debellare) l’AIDS, invece di perdere tempo in ricerca per la scoperta di un vaccino
Ad affermarlo è stato il professor Brian Williams del South African Center for Epidemiological Modelling and Analisys davanti alla platea dell’American Association for the Advancement of Science. Ed è molto di più che una semplice provocazione, dato che il primo test verrà iniziato il prossimo anno a Hlabisa, in Sudafrica, e coinvolgerà migliaia di persone. La scelta dell’Africa come luogo del primo test non è casuale, data la diffusione dell’epidemia in quel continente. Non è un caso neanche che il secondo luogo saranno gli Stati Uniti, dove il numero dei contagiati sta raggiungendo cifre preoccupanti.

Aids: con i farmaci ART per tutti si può fermare il contagio - aids medicineF2 - Gay.it

"Il problema è che finora abbiamo utilizzato farmaci per salvare vite ma non per fermare la trasmissione della malattia – ha , ma questo risultato si può ottenere con un intenso programma di sperimentazione, che punti al trattamento immediato e quotidiano con ART di tutte le persone sieropositive. La concentrazione del virus scende, infatti, di 10mila volte con un anti-retrovirale e questo si traduce probabilmente in una riduzione del 25% dell’infezione".
Già nel 2008 era stato pubblicato uno studio che dimostrava come, in teoria, fosse possibile abbassare del 95% i nuovi casi di contagio entro dieci anni semplicemente grazie all’uso dei farmaci anti-retrovirali.
Williams ha spiegato come chiunque sia malato di Hiv infetti una persona ogni anno o ogni due anni con rapporti sessuali non protetti. dato che un soggetto malato che non si cura può vivere fino a dieci anni, altrettante sono le persone che possono essere contagiate da un solo malato. Se si ripete il calcolo per i nuovi dieci malati e così via si ha l’idea di come si diffonda velocemente e a macchia d’olio l’infezione.

Aids: con i farmaci ART per tutti si può fermare il contagio - aids medicineF3 - Gay.it

Intervenendo con i farmaci ART, invece, entro un anno dal contagio si può ridurre la capacità di diffusione dell’infezione di dieci volte e, di seguito, si può arrivare a debellare la malattia, stando a quanto dichiara il dottor Williams.
Quando qualcuno ha chiesto quanto costerebbe curare tutte le persone infette con i farmaci anti-retrovirali, lo studioso ha risposto che in raltà si spendono più soldi se non si fa nulla perché si è costretti a curare tutte le patologie che insorgono in chi contrae il virus ma non viene trattato con i farmaci ART. Si pensi alla tubercolosi, solo per fare un esempio. Per il solo Sudafrica, comunque, l’attuazione del piano di Williams costerebbe 4 miliardi di dollari.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Luciana Littizzetto e la lettera a Maurizio Costanzo: "Grazie per aver parlato di diritti LGBT, per aver abbassato il provincialismo bigotto della nostra nazione" (VIDEO) - Luciana Littizzetto e Maria De Filippi - Gay.it

Luciana Littizzetto e la lettera a Maurizio Costanzo: “Grazie per aver parlato di diritti LGBT, per aver abbassato il provincialismo bigotto della nostra nazione” (VIDEO)

Culture - Federico Boni 21.2.24
glaad-gaming-report

Il 17% dellǝ appassionatǝ di videogames è queer, ma l’industria ci rappresenta? Il rapporto di GLAAD

Culture - Francesca Di Feo 14.2.24
teen-star-educazione-affettiva-sessuale

Teen Star, infiltrazioni di integralismo cattolico nella scuola italiana, i genitori ritirano i figli

News - Francesca Di Feo 19.2.24
Foto: SchiDechDaily

Parità di genere nella Preistoria? Le donne erano cacciatrici come gli uomini (e anche meglio!)

News - Redazione Milano 20.2.24
aromanticismo-cosa-vuol-dire

Come l’aromanticismo può aiutarci a decostruire la nostra concezione imposta dell’amore

News - Francesca Di Feo 20.2.24
thailandia-matrimonio-egualitario

La Thailandia verso il matrimonio egualitario: approvazione del disegno di legge entro fine anno

News - Francesca Di Feo 19.2.24

Continua a leggere

Freddie Mercury e Diana Spencer, ricordando quando sono andati insieme ad un club gay

Quella volta che Lady Diana si travestì da uomo gay insieme a Freddie Mercury

Culture - Redazione Milano 21.11.23
salerno transgender

Salerno, ecco l’Ambulatorio di Medicina di Genere per persone transgender e non binarie: intervista

Corpi - Francesca Di Feo 10.11.23
“U=U impossibile sbagliare”, partecipa alla rivoluzionaria campagna lanciata da dieci associazioni impegnate nella lotta all’Hiv - u uguale u campagna hiv - Gay.it

“U=U impossibile sbagliare”, partecipa alla rivoluzionaria campagna lanciata da dieci associazioni impegnate nella lotta all’Hiv

Corpi - Daniele Calzavara 18.9.23
transgender Harli Marten su Unsplash

Pazienti trans e gender diverse: le 10 Raccomandazioni Assisi per un’oncologia più inclusiva

Corpi - Francesca Di Feo 21.10.23
madonna elton

Perché Elton John si complimenta con Madonna: è finita la faida?

Culture - Redazione Milano 31.10.23
PrEPVacc

PrEPVacc segnerà la fine della pandemia da Hiv entro il 2030?

Corpi - Daniele Calzavara 7.9.23
fedez-torna-a-casa

Fedez torna a casa, l’intervento d’urgenza, la salute mentale e X-Factor: forza Federico!

Musica - Redazione Milano 7.10.23
1° dicembre 2023, le 10 associazioni della campagna U=U lanciano l’allarme: “Troppe diagnosi tardive, non disperdiamo i progressi della scienza” - stigmahiv - Gay.it

1° dicembre 2023, le 10 associazioni della campagna U=U lanciano l’allarme: “Troppe diagnosi tardive, non disperdiamo i progressi della scienza”

Corpi - Daniele Calzavara 30.11.23