Alessandro Zan: “ultimi casi dimostrano quanto la legge contro l’omotransfobia sia necessaria e urgente”

Il relatore del DDL Zan ha duramente commentato gli ultimi episodi di omofobia avvenuti nel Bel Paese, con 2 sentenze dei tribunali in poche ore.

Alessandro Zan: "ultimi casi dimostrano quanto la legge contro l’omotransfobia sia necessaria e urgente" - Alessandro Zan 2 - Gay.it
2 min. di lettura

A poco più di un mese dall’approvazione alla Camera della legge contro l’omotransfobia, la misoginia e l’abilismo, si attende ora il passaggio successivo al Senato, che prenderà forma a inizio 2021. Nell’attesa Alessandro Zan, deputato Pd nonché relatore della legge, è torbato a ribadirne l’urgenza rimarcando quanto accaduto ieri, con due crimini legati dall’omofobia. Da una parte il padre che era arrivato ad assoldare un sicario affinché spezzasse le dita del figlio chirurgo, perché gay. Dall’altro il caso dei militanti di Forza Nuova che a Cesena avevano inscenato un funerale durante la celebrazione di un’unione civile tra due uomini, condannati a 2000 euro di multa ciascuno.

Se nel primo caso non c’è stata nessun aggravante dell’omotransfobia, perché ancora in Italia non esiste, nel secondo l’imputazione per istigazione all’odio non è arrivata, perché una legge contro l’odio omotransfobico ancora non c’è.

Questi sono due casi lampanti che dimostrano quanto la legge contro l’omotransfobia sia necessaria e urgente, e quanto ancora sia difficile trovare piena giustizia nelle aule dei tribunali senza una precisa legislazione contro le violenze e le discriminazioni omotransfobiche“, ha sottolineato Zan sui social.

Ma è urgente non solo per punire atti criminali come questi, ma per prevenirli, perché purtroppo non sono casi isolati, ma la quotidianità per tante persone che ancora subiscono tutto questo semplicemente per chi sono e per chi amano. Ora il Senato approvi definitivamente la legge contro l’omotransfobia, la misoginia e l’abilismo“.

Angelo Schillaci, professore associato di Diritto pubblico comparato dell’Università di Roma “Sapienza”, ha invece rimarcato sui social come ad oggi non ci sia una legge che riconosca la gravità del movente che ha spinto quel padre ad assoldare un sicario per spaccare le mani al figlio gay, aggravando di conseguenza la sua pena.

Non lo fa nemmeno l’aggravante dei motivi abietti e futili – che pure potrebbe essere applicata – perchè, molto semplicemente, non nomina quel movente. E se una cosa non la nomini, non esiste. O meglio, esiste ma non è riconosciuta, e dunque non si hanno gli strumenti per contrastarla. E questo fa molto comodo, evidentemente, a quella componente ipocrita della nostra cultura sulla quale prospera, tradizionalmente, la conservazione di equilibri di potere nelle relazioni familiari, tra generi, tra identità, tra generazioni. Nel silenzio, nell’ombra, nel non detto che troppo spesso diventa banalizzato e irriso. E il problema è tutto lì. Ancora una volta. Ecco perchè la legge Zan è importante. Perchè è una legge che, tra le altre cose, ha il coraggio di nominare.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Spice Girls, è reunion per i 50 anni di Victoria Beckham: "L'amicizia non finisce mai" (foto e video) - Victoria Beckham - Gay.it

Spice Girls, è reunion per i 50 anni di Victoria Beckham: “L’amicizia non finisce mai” (foto e video)

News - Redazione 22.4.24
Consumo di contenuti p0rn0 con persone trans nel mondo - dati forniti da Pornhub

L’Italia è la nazione che guarda più p0rn0 con persone trans*

News - Redazione Milano 20.4.24
Simon Porte Jacquemus e Marco Maestri sono diventati genitori di Mia e Sun: "Un sogno diventato realtà" - Simon Porte Jacquemus e Marco Maestri genitori - Gay.it

Simon Porte Jacquemus e Marco Maestri sono diventati genitori di Mia e Sun: “Un sogno diventato realtà”

Culture - Redazione 23.4.24
Mahmood 17 Maggio Omobitransfobia

Cosa dirà Mahmood il 17 Maggio nella giornata contro l’omobitransfobia?

Musica - Mandalina Di Biase 22.4.24
Lil Nas X: Long Live Montero, recensione. Essere icona queer, orgogliosa e rivoluzionaria - Lil Nas X - Gay.it

Lil Nas X: Long Live Montero, recensione. Essere icona queer, orgogliosa e rivoluzionaria

Cinema - Federico Boni 22.4.24
Taylor Swift per THE TORTURED POETS DEPARTMENT (2024)

Il nuovo album di Taylor Swift: no, non è Patti Smith (ma lei lo sa già)

Musica - Riccardo Conte 22.4.24

I nostri contenuti
sono diversi

Matteo Salvini a Firenze per il meeting di Identità e Democrazia

Gli imbarazzanti alleati europei di estrema destra della Lega di Salvini

News - Lorenzo Ottanelli 4.12.23
attivista-politica-trans-uccisa-messico

Messico: uccisa a colpi di pistola la politica e attivista trans pronta a candidarsi al Senato

News - Francesca Di Feo 16.1.24
Modifica legge federale Stati Uniti Gay.it

2023, l’anno nero per i diritti LGBTQIA+ negli Stati Uniti d’America

News - Redazione 27.12.23
Donald Trump e il trionfo in Iowa, cosa succede ora con le primarie repubblicane? - Donald J. Trump - Gay.it

Donald Trump e il trionfo in Iowa, cosa succede ora con le primarie repubblicane?

News - Federico Boni 17.1.24
Gabriel Attal: “Francesi vuol dire poter essere premier rivendicando apertamente la propria omosessualità” - VIDEO - Gabriel Attal 1 - Gay.it

Gabriel Attal: “Francesi vuol dire poter essere premier rivendicando apertamente la propria omosessualità” – VIDEO

News - Redazione 31.1.24
elly schlein partio democratico

Abruzzo al voto, Elly Schlein: “Ci battiamo per il diritto delle donne a scegliere del proprio corpo”

News - Redazione 8.3.24
deumanizzat-bambin-trans-ideologia

Deumanizzatǝ: quando la vita di unǝ bambinǝ trans vale meno della propaganda di potere

Corpi - Francesca Di Feo 10.4.24
Ron DeSantis vuole portare la sua incostituzionale legge contro le drag alla Corte Suprema degli Stati Uniti - Ron DeSantis 2 - Gay.it

Ron DeSantis vuole portare la sua incostituzionale legge contro le drag alla Corte Suprema degli Stati Uniti

News - Federico Boni 26.10.23