13 sportivi gay che hanno fatto coming out negli ultimi anni

Celebriamo assieme gli atleti che hanno superato la paura dei pregiudizi e i conflitti interiori e hanno rivelato la propria omosessualità al mondo.

Il mondo dello sport è da sempre ricco di pregiudizi e omofobia e l’eterosessualità sembra regnare incontrastata, specie in alcuni sport come calcio e basket, ma la realtà è ben diversa.

Là fuori è pieno di atleti gay che hanno fatto coming out, altri che probabilmente stanno per farlo ed altri ancora che hanno paura di farlo e aspettano di trovare il coraggio.

Nonostante il progresso e i tanti coming out già annunciato, l’omosessualità nello sport rimane un tema molto delicato ed iniziative come quelle di Tom Daley, che continua a spingere i giovani atleti a fare coming out, sono quanto mai necessarie.

Volendo celebrare chi ha superato la paura e i conflitti interiori e ha rivelato la propria omosessualità al mondo, ecco 13 sportivi che si sono dichiarati pubblicamente negli ultimi anni.

Tom Daley

Tom Daley

Tom Daley è un tuffatore britannico che ha vinto, tra le varie medaglie, i 10m platform events ai Campionati del Mondo FINA 2009 all’età di 15 anni e poi nel 2017 all’età di 23 anni.

Il coming out di Daley risale al 2013, quando ha pubblicato un video su YouTube dove annunciava di avere una relazione con il regista e sceneggiatore Dustin Lance Black, più grande di lui di 20 anni.

La coppia si è sposata nel 2017 e hanno un figlio, nato nel 2018, Robert.

Sin dal suo coming out, Tom Daley si è impegnato molto per spingere altri gay nello sport a farsi avanti senza paura.

Ti suggeriamo anche  ATOMO, intervista ai tennisti gay di Milano: 'Con una racchetta promuoviamo un'integrazione senza discriminazioni'

Gus Kenworthy

coming_out_2015_gus_kenworthy

Lo sciatore olimpico Gus Kenworthy, forse meglio conosciuto per aver adottato i cuccioli durante le Olimpiadi invernali di Sochi, ha fatto coming out nel 2015 con un semplice ma impattante tweet che recitava: “I am gay”.

Gus Kenworthy ha appena terminato la sua storia d’amore con l’attore Matthew Wilkas, con il quale stava assieme da più di 4 anni.

Michael Sam

Michael Sam

Michael Sam ha fatto notizia nel 2014, quando è diventato il primo giocatore apertamente gay ad essere arruolato nella NFL.

L’allora Presidente Obama, al riguardo, aveva detto:

Mi congratulo con Michael Sam e la NFL per aver fatto un importante passo avanti, oggi, nel viaggio della nostra Nazione e che gli americani LGBT+ dimostrano ogni giorno che dovresti essere giudicato da ciò che fai e non da chi sei.

Jason Collins

Jason Collins

Il giocatore dell’NBA Jason Collins ha fatto coming out come gay in un’intervista con la celebre rivista ‘Sports Illustrated‘ nel 2013.

Jason Collins diventa, così, il primo atleta (ancora in attività) a fare coming out in uno dei maggiori sport americani.

Il suo annuncio suscitò reazioni contrastanti da parte di colleghi giocatori e dei media.

Ian Thorpe

Ian Thorpe

Ian Thorpe ha fatto coming out pubblicamente nel 2014 in un’ intervista al famoso quotidiano britannico ‘Daily Mail‘.

Il nuotatore australiano, classe 1982, ha catturato l’attenzione del mondo nel 1998, quando ha vinto il campionato freestyle di 400m a Perth ed è il nuotatore australiano che ha vinto più medaglie in assoluto.

Ti suggeriamo anche  Olimpiadi, nuove medaglie LGBT: Eric Radford è il primo uomo gay a vincere l'oro

Ian Thorpe ha partecipato alle Olimpiadi di Sydney 2000 e alle Olimpiadi di Atene 2004.

Robbie Rogers

Il bel calciatore statunitense Robbie Rogers del Leeds United e della Columbus Crew, che si è ritirato a soli 25 anni nel 2013, ha fatto coming out poco dopo il suo ritiro tramite il suo blog.

Poco dopo il ritiro, Rogers ci ripensa e accetta l’offerta del Los Angeles Galaxy e, nel 2014, diventato il primo uomo gay dichiarato a vincere un grande titolo pro-team negli Stati Uniti quando la squadra si aggiunse la Coppa Major League Soccer.

Robbie Rogers è sposato con lo sceneggiatore televisivo Greg Berlanti, famoso per i suoi lavori in serie tv come “Dawson’s Creek”, “Brothers and Sisters”, “Arrow”, “The Flash”, “Supergirl”, “Legends of Tomorrow” ed è il regista del film a tematica LGBT+ “Tuo, Simon”.

La coppia ha un figlio, Caleb Berlanti.

Adam Rippon

Adam Rippon
ESPN The Body Issue 2018

Adam Rippon, classe 1989, è una stella del pattinaggio artistico e ha portato a casa diverse medaglie importanti.

Rippon divenne il primo atleta apertamente gay a rappresentare gli Stati Uniti alle Olimpiadi invernali.

In più interviste, l’atleta ha dichiarato di esser stato bullizzato più e più volte, ma che non si è mai lasciato sopraffare dagli attacchi omofobi.

Orlando Cruz

Orlando Cruz

Nell’ottobre 2012, Orlando Cruz ha dichiarato pubblicamente la sua omosessualità con un comunicato stampa, diventando così il primo pugile in attività a fare coming out.

Ti suggeriamo anche  Olimpiadi, Fox News attacca: "Atleti gay USA scelti per pubblicità, non per talento"

“El Fenómeno Cruz” ha rappresentato il suo Paese alle Olimpiadi di Sydney 2000.

Collin Martin

Collin Martin

Collin Martin, il bell’attaccante del Minnesota United, ha fatto coming out in occasione del Pride della sua città nel 2018.

Con un post su Twitter, Martin ha dichiarato di essere gay ed assolutamente orgoglioso.

Carlos Peralta

Carlos Peralta

Nuotatore spagnolo 25enne, Carlos Peralta detiene il record nazionale dei 200 metri farfalla di 200 metri.

Peralta, atleta olimpico di Rio de Janeiro, ha fatto coming out nel 2018, a ridosso del Pride, con un’intervista esclusiva per il quotidiano “El Mundo”.

Nir Rotemberg

Nir Rotemberg

Conosciuto pubblicamente come Rixon Ruas, l’attuale campione di wrestling maschile ha fatto coming out nel giugno del 2018 con una bellissima intervista.

In quest’intervista ha parlato della sua situazione privata e amorosa, rivelando così la sua omosessualità, e ha dichiarato di voler diventare un modello di riferimento per i giovani LGBT+.

Graham Ackerman

Graham Ackerman

Il ginnasta 36enne Graham Ackerman è apertamente gay.

A proposito del suo coming out ha detto: “Fino a quando avevo 19 anni era qualcosa a cui ho cercato di non pensare, concentrandomi più che potevo su scuola e ginnastica. Poi è arrivato il momento in cui mi sono reso conto che dovevo essere onesto con me stesso e con i miei amici”.

Matthew Rush

Matthew Rush

Il bodybuilder 48enne Matthew Rush è apertamente gay. Ha partecipato ai Gay Games di Amsterdam e Sydney, in Australia. É apparso anche in film pornografici gay.