23 settembre: Giornata Internazionale della Bisessualità

La prima si celebrò nel 1999 per iniziativa di tre attivisti statunitensti. Meno conosciuta e visibile delle altre componenti del movimento lgbt, quella bisessuale oggi accende i riflettori su di sé.

Si celebra oggi la Giornata Internazionale della Bisessualità. Come tutte le altre realtà del composito universo lgbt identificato dalla bandiera rainbow e dai suoi sei colori, anche la componente bisex si incontra e sceglie un giorno per conquistare dignità, visibilità e orgoglio.E in questa giornata parte l’appello a tutti i bisessuali, alle loro famiglie e agli amici perché ricoscano la storia della comunità, la cultura e la quotidianità.

La prima Giornata Internazionale della Bisessualità si è celebrata nel 1999 per iniziativa di tre attivisti bisessuali statunitensi: Wendy Curry, Michael Page e Gigi Raven. E se le comunità gay, lesbiche e trans si sono rafforzate ed hanno acquistato dignità e visibilità con Stonewall, quella bisessuale lotta quotidianamente per la propria affermazione e il proprio diritto a rivendicare una sessualità diversa da quella gay e da quella etero.

Ti suggeriamo anche  Donald Trump chiede alla Corte Suprema di far risorgere il suo divieto militare alle persone transgender