Concia: “Basta usarmi per fini elettorali”

La deputata del PD interviene nella polemica sulla legge contro l’omofobia, di cui è relatrice. E a Franco Grillini che la aveva accusata di fallimento risponde: “Lui non può darmi lezioni”.

Le associazioni gay hanno scritto una lettera con la quale si dicono contrari alla proposta di legge contro l’omofobia presentata dal PD e si dichiarano invece a favore della proposta di legge presentata dall’IdV che prevede l’istituzione del reato di omofobia.

Io non sono stupita tanto dai contenuti della lettera delle associazioni, quanto dalla tempistica. Sono nove mesi che la proposta ha ricominciato il suo iter in Commissione Giustizia. Perché proprio adesso?

A proposito dei lavori in Commissione, Ivan Scalfarotto accusa l’italia dei Valori di non essere intervenuti in Commissione durante i lavori. Franco Grillini ha risposto dicendo che vuole ristabilire la verità e che d’ora in poi renderà pubblici i lavori con dei resoconti.

Confermo che i deputati dell’IdV non sono mai intervenuti durante la discussione delle proposte di legge contro l’omofobia, basta andarsi a leggere i resoconti parlamentari. Bene che Grillini pubblichi quel che accade, ma io ho sempre detto pubblicamente a che punto siamo con la discussione. Dico anche che dalla prossima settimana sarò io stessa a costringere i colleghi deputati ad intervenire, li inchioderò tutti.

Le accuse riguardano anche il risultato che alla fine si otterrà. Grillini ha parlato di percorso fallimentare della proposta del PD.

Fui io la prima a portare in Commissione Giustizia una proposta per l’estensione della legge Mancino e l’istituzione del reato di omofobia ma fu subito bocciata. Grillini e l’IdV l’hanno ripresentata, le sembra una strada vincente questa? La logia "vogliamo tutto altrimenti niente" è quella che ci ha impedito di portare a casa qualsiasi risultato concreto.

Ti suggeriamo anche  'California in fiamme? Colpa dei diritti LGBT', l'attacco di un pastore americano

Allora perché l’accusano di volere un risultato minimal?

Vuole sapere qual è la verità? Che oggi i partiti si sentono già in campagna elettorale e sfruttano me e questo tema così delicato per la lotta politica. Non ci sto. Io voglio dire ai gay, alle lesbiche e alle persone transessuali che lotterò fino alla fine per portare a casa il risultato nonostante Grillini pensi che questo Parlamento non approverà mai una legge contro l’omofobia. Strano poi che proprio Grillini mi accusi di essere minimalista

Perché?

Ricordo che lui era favorevole ad approvare una proposta di legge minimalista come i DiCo, che non mi venga a fare lezioni oggi. La battaglia va fatta senza ideologismi, lo dico da sempre. Di sicuro io proverò a rompere il muro fino all’ultimo giorno del mio mandato elettorale, con tutti i limiti della politica e dei partiti, compreso il mio.

È disposta a collaborare con gli altri partiti per un risultato comune? Grillini si è detto disposto a farlo.