Cromatica, cori LGBT d’Italia in 13 piazze per dire basta all’omofobia

10 cori LGBT tra Asti, Bari, Bologna, Firenze, Milano, Padova, Pisa, Perugia, Roma, Noicattaro, Taranto, Terni e Torino.

All’indomani della chiusura di Cromatica Festival 2019, che ha visto Perugia invasa di oltre 350 coriste e coristi arcobaleno, i cori LGBT italiani scendono nuovamente nelle vie, nelle piazze e nelle sale da concerto in 13 città italiane da nord a sud per celebrare la giornata internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia e per sensibilizzare la società attraverso la musica e il canto sulle discriminazioni e le violenze contro le persone LGBT.

Cromatica – Associazione Nazionale Cori Arcobaleno promuove un cartellone di eventi musicali e corali che coinvolgeranno 10 cori LGBT e 13 città: Asti, Bari, Bologna, Firenze, Milano, Padova, Pisa, Perugia, Roma, Noicattaro (BA), Taranto, Terni, e Torino. Il cartellone di quest’anno è la prima iniziativa dell’associazione Cromatica in vista di Various Voices, il festival dei cori LGBT europei che nel 2022 si terrà a Bologna.

«La coralità LGBT italiana sta vivendo una grande vivacità – dichiara Matteo Montanari, vicepresidente dell’Associazione Cromatica – è segno che lotte, rivendicazioni e sensibilizzazione alle tematiche della non discriminazione possono acquisire grande slancio attraverso la musica corale. C’è particolare bisogno di arrivare a tutti i settori della società – conclude Montanari- soprattutto in un momento storico come quello che stiamo vivendo in cui episodi di discriminazione, incitamento all’odio, e violenze contro le persone LGBT si sono intensificati. Le coriste e i coristi arcobaleno usano le proprie voci per affermare i diritti LGBT e per contrastare ogni forma di discriminazione e invitano tutte e tutti ad unirsi in coro contro l’omotransbifobia».

Tra le novità di quest’anno il cartellone propone eventi in nuove città: tre appuntamenti in Puglia a cura del coro Lgbt pugliese RicchiToni (Noicattaro il 12 maggio, Bari il 17 e Taranto il 18 per il Pride tarantino), un concerto a Pisa il 25 maggio in collaborazione con Pinkriot Arcigay in cui si esibiranno i cori LGBT romani Roma Rainbow Choir e Parruccoro insieme con il coro rainbow fiorentino Chores che sarà concluso dall’esibizione del Cromatica Chorus, e un concerto ad Asti il 18 maggio a cura di Qoro, il coro queer torinese.

Ti suggeriamo anche  11 episodi più importanti per la comunità LGBT nel 2018

Il 17 maggio sarà la giornata centrale del cartellone con numerosi eventi: a Bologna il concerto di Komos, coro gay bolognese, vedrà ospite il coro LGBT di Praga “Doodles” e sarà concluso dalla premiazione del concorso di Composizione Internazionale Corale a tematica LGBT promosso da Komos e patrocinato dall’associazione Cromatica; a Milano il concerto “Everything is possible” nell’ambito della rassegna “Anima e cori” a cura della Biblioteca di Affori; a Perugia la quinta edizione di “Io canto per te” che quest’anno chiude la rassegna regionale umbra semestrale “Voci per l’uguaglianza”; a Roma i cori capitolini Roma Rainbow Choir e Parrucco si esibiranno in un evento in collaborazione con Arc Cagliari e il Circolo di Cultura Omosessuale Mario Mieli; a Firenze “Liberi di amare” sarà l’evento organizzato da Choreos che vedrà la partecipazione di prestigiosi cori come Animae Voces, Academy Singers, Coro dell’Università di Firenze e il Gonzaga University Choir dagli Stati Uniti; a Terni sarà protagonista il flash mob corale di Stranivari; a Torino il Qoro, il coro con la Q animerà una serata di letture canti e riflessioni presso la Chiesa Valdese. Canone Inverso, invece, festeggerà i suoi primi 5 anni di attività corali contro le discriminazioni con “Compleanno Inverso”, evento che si terrà a Padova il 19 maggio.

Cinema gay

Paris is Burning, compie 30 anni il fantastico documentario sulla ball culture LGBT di New York

Lo strepitoso documentario di Jennie Livingston ha ispirato Ryan Murphy nella realizzazione di Pose.

di Federico Boni