E’ morto Gabriele Scalfarotto, fondatore di Agedo e padre di Ivan

di

Si è tolto la vita nella sua abitazione in Puglia. Ignote le cause del gesto. Gabriele Scalfarotto era tra i fondatori di Agedo e presidente del circolo foggiano.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
13589 0

Si è tolto la vita oggi, nella sua villa tra Zapponeta e Manfredonia, Gabriele Scalfarotto, tra i fondatori dell’Agedo, presidente del circolo foggiano dell’associazione e padre dell’onorevole del Pd Ivan. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, si sarebbe sparato alla tempia. Stando a quanto riporta Il Mattino di Foggia, accanto al suo corpo è stato trovato un biglietto con un messaggio di addio ai figli. Non sono chiare le ragioni che l’hanno portato a compiere un gesto così estremo, ma secondo alcune fonti, pare che l’uomo soffrisse di crisi depressive.

“E’ stato uno dei motori di Agedo per molti anni, una vera forza umana – commenta Giovanni Dall’Orto su Facebook -. Mia madre ne è distrutta (anche lei tra i fondatori di Agedo, ndr). Ed io non riesco a crederci…”.

Nel presentarsi sul suo profilo Twitter, Scalfarotto si era descritto così: “Dottore agronomo libero professionista. papà AGEDO. 2 volte nonno. sentimentalmente impegnato. ateo rispettoso. antifascista, quindi antiberlusconiano accanito”.

Eccolo, di seguito, nel video realizzato dall’Agedo di Foggia in collaborazione con il Centro Servizi per il Volontariato di Capitanata. Lo staff di Gay.it si unisce al cordoglio che da più parti sta giungendo in queste ore ad Ivan Scalfarotto.


agedo-foggia from Ce.Se.Vo.Ca. on Vimeo.

Guarda una storia
d'amore Viennese.

Leggi   DDL Omofobia in Puglia: secondo le opposizioni è inutile
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...