Gentilini tuona contro gay, lesbiche e… democristiani

di

Il sindaco di Treviso, in occasione della presentazione dei candidati della Lega alle elezioni comunali ha attaccato, per l'ennesima volta le persone LGBT. E la Democrazia Cristiana.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
856 0

Era tanto che non si sentiva più parlare di lui. Eppure nessuno, da queste parti, aveva sentito la mancanza del sindaco di Treviso.  L’occasione per l’ennesimo show è stata la presentazione dei candidati di Lega e Pdl per le prossime elezioni comunali.

"Non voglio democristiani" ha dichiarato gentilini, dimenticandosi, evidentemente di Rotondi che ocon la sua Dc fa parte a pieno titolo del Pdl. Poi ha dettato le regole ai candidati leghisti e alleati ed è tornato ad attaccare gay e lesbiche. E ha avvertito i futuri assessori: "In giunta non si scaldano sedie, perché sotto ci metto i punteruoli di acciaio e vi buco il culo".

Leggi   Francia, ragazzo torturato per due ore perché gay
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...