La vergogna de Il Giornale: parla delle terapie riparative ma non dice che è antiscienza

Il quotidiano della famiglia Berlusconi scrive della messa al bando delle famigerate cure sull’orientamento sessuale, ma non fa molto bene.

Il Giornale dà prova antiscientismo omofobico: parla delle terapie riparative ‘dimenticando’ che sono state condannate dalla comunità scientifica.

Sul quotidiano diretto da Alessandro Sallusti è apparso un articolo a firma di Aurora Vigne che fa il punto sulle terapie riparative negli Stati Uniti. Nel pezzo si racconta della progressiva messa al bando di queste sedicenti cure, con lo stato di Washington che si è recentemente aggiunto agli dieci stati federali che le hanno rese illegali: California, Connecticut, Nevada, New Jersey, Oregon, Illinois, Vermont, New Mexico, Rhode Island e Distretto di Columbia.

Peccato però che la giornalista ‘dimentichi’ di raccontare ai lettori de Il Giornale come queste cure siano del tutto prive di fondamento. Nate dallo psicologo clinico italoamericano Joseph Nicolosi sono già state riconosciute dalla comunità scientifica internazionale e italiana come pericolose e contrarie al codice deontologico degli psicologi.

Un comportamento antiscientifico inaccettabile, pensate se questo tipo di trattamento fosse stato riservato alle tristemente note bufale sui tumori spacciate da ciarlatani senza scrupoli o a qualche altra terapia non verificata come quella emersa con il ‘caso Stamina’. Solo negli Stati Uniti sarebbero 57mila i minorenni omosessuali soggetti a queste ‘terapie’ infami.

A coronamento della pessima opera di disinformazione omofobica condotta sul quotidiano milanese, gli allucinanti commenti che appaiono in coda all’articolo:

Ti suggeriamo anche  'Siete gay? Niente casa': ennesimo caso di omofobia dalla provincia di Verona

terapie riparative

terapie riparative