MISTER GAY WEB, IL PIÚ BELLO E’ NELLA RETE

Dalla Spagna arriva il concorso per Mr Gay Web. Dove ogni internauta può esserne non solo giudice ma anche protagonista del “più bello di Internet”. L’elezione è prevista per la fine dell’anno: ecco come partecipare.

Mai, o quasi mai, assistendo a un concorso di bellezza o vedendo le foto dei vincitori, ci troviamo d’accordo sulla scelta fatta…

Ma ora ,dalla Spagna, arriva il concorso per

Le candidature saranno vagliate da una giuria formata da personaggi del mondo dello spettacolo e dell’imprenditoria gay e quelle che passeranno questa prima selezione saranno inserite nella pagina dei

Se avete intenzione di lanciarvi su questa passerella virtuale sarà il caso, quindi, che obblighiate amici, conoscenti, compagni di lavoro e parenti a darvi il loro voto.

Alla fine del mese sarà eletto il Mr Gay Web di luglio il candidato con piú voti e diventerà una sorta di paginone centrale di playboypronto a sfidare i vincitori dei mesi successivi per il titolo di Mr Gay Web 2000, nell’edizione speciale del concorso che si svolgerà a fine anno.

I vincitori, sia quelli di tappa che quello del traguardo finale, non godranno solo dell’orgasmo da narcisismo soddisfatto ma anche di numerosi e succulenti premi offerti da tutte le imprese che patrocinano il concorso, come per esempio appetitosi contratti di rappresentazione artistica.

Per chi, invece, si accontenta di soddisfare il proprio esibizionismo c’è la sezione “Fuori concorso” dove saranno pubblicate le foto di tutti coloro che vogliono vedersi on-line senza peró partecipare alla competizione e dove ci saranno anche le foto dei candidati che non hanno superato la pre-selezione.

Insomma c’è posto per tutti, ma il maggiore divertimento sarà per tutti quelli che finalmente potranno appioppare votacci alle “superdive” che, con il loro faccino d’angelo e il loro corpo statuario, sono lí, sorridenti e speranzosi, supplicando un nostro “10”.

di Silvio Ajmone – da Barcellona

LEGGI ANCHE

Storie

Intersex, l’Italia intervenga per tutelare i bambini: l’appello di Certi...

Tra i 21 Paesi UE senza una normativa adeguata sui diritti delle persone intersessuali, ovviamente, c'è l'Italia.

di Federico Boni | 16 Febbraio 2019

Storie

7 cose da non fare con una persona trans

Se non sapete come comportarvi davanti a delle persone transgender, vi diamo qualche consiglio.

di Eddie Fellino | 16 Febbraio 2019

Storie

Congresso Mondiale delle Famiglie: a marzo i personaggi più omofobi...

Un evento per tutte le famiglie? Certo che no! Solo quelle "normali".

di Alessandro Bovo | 16 Febbraio 2019