Tra genitori dello stesso sesso ed etero non c’è differenza: lo conferma un nuovo studio

di

Gli esperti del William’s Institute di Los Angeles (Usa) non hanno dubbi: non ci sono differenze

CONDIVIDI
162 Condivisioni Facebook 162 Twitter Google WhatsApp
4566 0

I genitori dello stesso sesso? Uguali agli altri. Gli esperti del William’s Institute di Los Angeles (Usa) non hanno dubbi: non ci sono differenze nella salute psico-fisica e nelle relazioni familiari tra i bambini cresciuti da coppie lesbiche e quelli cresciuti da coppie eterosessuali.

I ricercatori dell’istituto californiano hanno utilizzato i dati del Censimento Nazionale 2011-2012 ed hanno confrontato le relazioni tra i coniugi e quelle genitore-figlio, lo stress genitoriale, la salute generale dei bambini, le loro difficoltà emotive, i loro comportamenti e il loro apprendimento in famiglie di genitori dello stesso sesso ed in quelle di genitori di sesso diverso. Sono stati monitorati 95 famiglie con “genitrici” lesbiche e 95 famiglie con genitori di sesso diverso, rappresentative della popolazione generale per etnia, istruzione e luogo di residenza e che abbiano bambini da 6 a 17 anni. Il loro studio è stato pubblicato su una rivista scientifica di pediatria, il Journal of Developmental and Behavioral Pediatrics.
 dads_gallery_1_2011_a_l“Questo studio – ha spiegato il dott. Henny Bos del William’s Institute – è il primo a utilizzare un sondaggio rappresentativo a livello nazionale per confrontare i due tipi di famiglie”. Secondo i ricercatori, in base ai risultati dell’indagine e dei dati raccolti non vi sarebbero differenze significative tra i bambini con due genitori dello stesso sesso e due di sesso diverso. Quello che è invece emerso è stato un maggiore stato di stress denunciati dai genitori omosessuali. Secondo Nanette Gartrel, coautrice dello studio, questo fattore potrebbe essere risultato delle aspettative da parte della società nei confronti dei genitori dello stesso sesso. «Alcuni dei nostri studi precedenti hanno dimostrato che le madri lesbiche si sentono sotto pressione per giustificare la qualità della loro genitorialità a causa del proprio orientamento sessuale», ha commentato la Gartrel.

Ecco le tabelle con i dati raccolti ed i risultati finali (tabella 5).

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...