x
Home / News / Beirut, dopo l’esplosione è allarme per la comunità LGBT: “Non c’è rimasto nulla” – via alla raccolta fondi

Beirut, dopo l’esplosione è allarme per la comunità LGBT: “Non c’è rimasto nulla” – via alla raccolta fondi

Donazioni che ad esempio potranno aiutare persone come Lara, donna trans a cui è stato rifiutato un aiuto d’emergenza a causa della sua identità di genere.

Beirut, dopo l'esplosione è allarme per la comunità LGBT: "Non c'è rimasto nulla" - via alla raccolta fondi - Beirut dopo lesplosione - Gay.it
2 min. di lettura

L’enorme esplosione di martedì scorso che ha praticamente distrutto Beirut, con 155 morti, 5.000 feriti e 300.000 persone rimaste senza casa, ha messo in ginocchio anche la comunità LGBT della città.

Bertho Makso, direttore esecutivo di Proud Lebanon, gruppo che fornisce alle persone LGBT+ di Beirut servizi medici, legali e per la comunità di vitale importanza, ha fatto un appello alla comunità internazionale tramite All Out, affinché si aiuti la popolazione LGBT della cittò.

I nostri uffici sono stati danneggiati, alcuni nostri colleghi sono scomparsi e molti membri vulnerabili della comunità LGBT+ sono rimasti senza né casa e né cibo. Siamo disperati: l’esplosione è avvenuta nel mezzo della pandemia e di una grave crisi economica che ha portato il Libano, di fatto, alla bancarotta. Per le persone LGBT+, il tutto è aggravato dalla criminalizzazione e dal bigottismo che dobbiamo affrontare quotidianamente. Quando tornerà un po’ di calma, troveremo l’energia per ricostruire, riorganizzare e continuare a lottare per l’uguaglianza. Dobbiamo farlo. Ma in questo momento siamo in piena emergenza. Stiamo tra le macerie della nostra città, per assicurarci che i nostri fratelli e sorelle LGBT+, le loro famiglie e i loro amici, riescano a sopravvivere.

Si cercano aiuti per dar vita ad un rifugio d’emergenza, cibo e supporto psicologico postraumatico alla comunità LGBT+ di Beirut, città natale di Mika.

La tua donazione sosterrà persone come Lara*, una donna trans a cui è stato rifiutato un aiuto d’emergenza a causa della sua identità di genere. Era a casa durante l’esplosione che ha distrutto tutto e l’ha lasciata gravemente ferita. Non le è rimasto nulla, nemmeno i suoi animali domestici. La tua donazione fornirà cibo e un rifugio d’emergenza a Lara e a molti altri come lei. La tua donazione sosterrà anche persone come David* e Rami*, una coppia gay che è rimasta senza casa. Ora soffrono entrambi di un grave stress postraumatico. La tua donazione permetterà loro, e molti altri come loro, di ricevere il sostegno psicologico di cui hanno bisogno per iniziare a stare meglio e ricostruire la propria vita. Lara, David, Rami e innumerevoli altre persone LGBT+ di Beirut hanno bisogno della tua solidarietà. Per favore, fai una donazione oggi stesso.

Un generoso donatore di All Out si è offerto di donare un importo corrispondente a ogni donazione effettuata per questa campagna, fino a 6.000 dollari americani. Quindi donando oggi, l’impatto di ogni donazione sarà raddoppiato.

© Riproduzione Riservata
Entra nel nostro canale Telegram Entra nel nostro canale Google

Resta aggiornato. Seguici su:

Facebook Follow Twitter Follow Instagram Follow

Lascia un commento

Per inviare un commento !