La storia di Ben, ragazzo transessuale che racconta l’importanza di essere accettato

Basta poco per rendere serena la vita di una persona. La storia di Ben ne è la prova.

ragazzo transessuale
2 min. di lettura

Ben Hodge ha fatto coming out come persona non binaria a 14 anni. Ma dentro di sé ha capito subito che era qualcos’altro, che il pronome che voleva che gli altri usassero nei suoi confronti non era “loro”, bensì “lui”. Aveva capito di essere un ragazzo transessuale. Al liceo, però, non aveva la forza e il coraggio di uscire come transessuale, preferendo tenere per sé questa sua consapevolezza, per paura della reazione degli amici e del personale.

Tutto è cambiato a 20 anni, quando finalmente è andato al college. I nuovi amici, un nuovo ambiente e la voglia di iniziare una nuova vita gli ha fato la forza di uscire come ragazzo transessuale, facendosi chiamare appunto Ben e chiedendo ad amici, professori famiglia di usare i pronomi maschili. E’ stato un passo davvero coraggioso, data la natura cattolica del college.

Ma la reazione è stata positiva. Queste le parole di Ben, dopo il suo coming out come ragazzo transessuale:

Quando ho lasciato il liceo e sono andato in un altro college, l’ho visto come un nuovo inizio ed ero pronto per uscire. Mi sono reso conto di essere molto più maschile e identificato più come maschio che non come non-binario. Nel mio nuovo college sono uscito come transessuale e ho cambiato il mio nome in Ben e ho chiesto alle persone di iniziare a riferirmi come pronomi ‘lui’ invece di ‘loro’.

Il mio college è stato magnifico. Era un college cattolico ma non ho mai riscontrato problemi. Anche il cappellano è stato molto favorevole e ha permesso al gruppo LGBT di incontrarsi in chiesa ed è stato felice per me quando ho fatto la transizione.

Un pronome diverso, un’accettazione da parte di chi gli è vicino. E la vita di Ben è migliorata all’istante. La vita da ragazzo transessuale.

L’importanza di sentirsi accettato come ragazzo transessuale

Ad aiutare Ben, è stata anche l’accettazione delle persone che incontrava, e alle quali diceva di essere trans e chiedeva di usare il pronome maschile.

Un supporto non indifferente e per nulla scontato, inoltre, quello ricevuto dalla famiglia. Certo, non è stato per nulla facile per i genitori, ma hanno dimostrato che l’amore per un figlio supera ogni cosa. Se Ben nel corpo di ragazza non si sentiva a suo agio e non si riconosceva, dovevano aiutarlo in ogni modo. Il sostegno della famiglia è stato decisivo, per Ben. Gli ha dato la forza di andare avanti, di vivere la sua vita veramente.

E’ una semplice storia positiva, ma che dimostra quanto sia importante anche un semplice pronome, ma nella giusta declinazione. Dimostra l’importanza dell’accettazione, di usare un nome diverso. Perché basta questo per eliminare quasi del tutto gli istinti di suicidio, di autolesionismo, per diminuire la depressione di cui una persona trans può soffrire, durante la sua transizione.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Svezia transizione 16 anni transgender

Svolta storica anche in Svezia, l’età per la transizione si abbassa a 16 anni, approvata la legge sull’autodeterminazione

News - Francesca Di Feo 18.4.24
Amadeus, Sanremo Giovani 2023

Sanremo verso Mediaset, Amadeus in onda sul NOVE già a fine agosto con tre programmi

Culture - Mandalina Di Biase 18.4.24
Sandokan, c'è anche Samuele Segreto nella serie Rai con Can Yaman, Ed Westwick e Alessandro Preziosi - Sandokan - Gay.it

Sandokan, c’è anche Samuele Segreto nella serie Rai con Can Yaman, Ed Westwick e Alessandro Preziosi

Serie Tv - Redazione 18.4.24
Angelina Mango Marco Mengoni

Angelina Mango ha in serbo una nuova canzone con Marco Mengoni e annuncia l’album “poké melodrama” (Anteprima Gay.it)

Musica - Emanuele Corbo 18.4.24
free willy, locali gay amsterdam

“Free Willy”, il nuovo locale queer ad Amsterdam dedicato agli amanti del nudismo

News - Redazione 19.4.24
FEUD 2: Capote Vs. The Swans arriva su Disney+. La data d'uscita della serie di Ryan Murphy e Gus Van Sant - Feud Capote vs. The Swans - Gay.it

FEUD 2: Capote Vs. The Swans arriva su Disney+. La data d’uscita della serie di Ryan Murphy e Gus Van Sant

Serie Tv - Redazione 19.4.24

I nostri contenuti
sono diversi

x-politiche-deadnaming-misgendering

X reintroduce le politiche di moderazione contro deadnaming e misgendering

News - Francesca Di Feo 6.3.24
donna-transgender-arrestata-hong-kong

Hong Kong, attivista transgender arrestata con un pretesto e detenuta in condizioni disumane

News - Francesca Di Feo 29.2.24
I SAW THE TV GLOW (2024)

I Saw The TV Glow è il film horror trans* che aspettavamo?

Cinema - Riccardo Conte 25.1.24
tdor italia 2023 dati odio transfobico

TDOR, l’Italia è il paese con più crimini verso persone trans* in Europa insieme alla Turchia

News - Redazione Milano 20.11.23
Intervista a Paul B Preciado - My Biographie Politique

Lə infinitə Orlando che ci donano il caos non binario, utopico e liberatorio: intervista a Paul B. Preciado

Cinema - Giuliano Federico 27.3.24
HUNTER SCHAFER

Hunter Schafer è stata arrestata per una protesta pro-Palestina

News - Redazione Milano 28.2.24
trans-visibility-night-star-t-2024

Torino ospita la quarta edizione di Star.T: una notte dedicata alla visibilità trans per celebrare storie, talenti e memoria

Culture - Francesca Di Feo 15.3.24
deumanizzat-bambin-trans-ideologia

Deumanizzatǝ: quando la vita di unǝ bambinǝ trans vale meno della propaganda di potere

Corpi - Francesca Di Feo 10.4.24