Bosé, la serie. La vita di Miguel Bosé tra accettazione, omofobia e omogenitorialità

Vi raccontiamo i primi due episodi della serie tv, da oggi su Paramount+.

ascolta:
0:00
-
0:00
Bosé, la serie. La vita di Miguel Bosé tra accettazione, omofobia e omogenitorialità - bose serie - Gay.it
4 min. di lettura

Bosé, la serie. La vita di Miguel Bosé tra accettazione, omofobia e omogenitorialità - P BOSE KA Manos Vertical LaSerie CLEAN - Gay.it

Arriva oggi su Paramount+ la serie biopic interamente dedicata alla vita del cantautore spagnolo Miguel Bosé, 66enne icona anni ’70 e ’80, cantante, attore, presentatore, ballerino, per l’occasione interpretato da José Pastor e Iván Sánchez, che ritraggono Miguel in diversi momenti della sua vita.

Noi di Gay.it abbiamo potuto vedere in anteprima le prime due puntate del progetto, che racconta l’intera esistenza di Bosé, cresciuto nella Spagna franchista degli anni ’60, al fianco di un padre omofobo e conservatore come Luis Miguel Dominguin, leggendario torero idolatrato in patria, e Lucia Bosé, diva del cinema italiano.

Bosé, la serie. La vita di Miguel Bosé tra accettazione, omofobia e omogenitorialità - Bose la serie - Gay.it

Nei primi due episodi, che sfruttano lo stratagemma del salto temporale per passare dal Bosé adolescente al Bosé adulto, assistiamo alla rigida educazione imposta da Dominguin al figlio, quasi da subito dichiaratamente bisessuale. Intenzionato a percorrere la strada dello show business, Miguel spazia tra canto, recitazione e danza, girando soprattutto in Italia pellicole con registi nostrani, vedi Dario Argento in Suspiria, prima di dedicarsi principalmente alla musica. Dal 1977 al 1987 Miguel Bosè incide la bellezza di 8 dischi, al cospetto di un’industria musicale che lo vuole più virile, più macho come il padre sciupafemmine e meno effeminato.

Miguel vive una storia d’amore con Ana Obregón, sua compagna sui tabloid, per poi tacere una llaison con il ballerino Nacho, con cui vola a New York per studiare danza. Una fluidità che anticipa i tempi, in una Spagna ancora lontana dalla movida anni ’80 madrilena di Pedro Almodovar, obbligando il giovanissimo Miguel a vivere una doppia identità, con un’accettazione di sè frenata dalla mancata accettazione altrui.

Nel 1968 la tumultuosa relazione tra Domunguin e Lucia Bosé giunge al termine dopo 13 anni e un’infinità di tradimenti da parte del torero. Uno scandalo per la Spagna conservatrice di un tempo. All’età di 11 anni la separazione impatta sul piccolo Bosé, dando così forma ad un inizio di cambiamento della sua personalità, tramutandolo presto in ragazzo seducente e dirompente, idolo delle 15enni di mezzo mondo.

Bosé, la serie. La vita di Miguel Bosé tra accettazione, omofobia e omogenitorialità - Jose Pastor 2 - Gay.it
20enne volto della soap Una Vita, José Pastor ha iniziato la sua formazione recitativa nel 2014, presso l’Escuela Superior de Arte Dramático (ESAD)

28enne di Malaga, José Pastor è straordinariamente somigliante al Bosé anni ’70, tanto nei lineamenti quanto nella mimica, mentre il 47enne Iván Sánchez interpreta il Miguel del nuovo millennio, finalmente in grado di vivere alla luce del sole una storia d’amore con il proprio compagno ed esaudire il desiderio di genitorialità a lungo cullato, diventando papà tra il 2011 e il 2012 di Diego, Tadeo, Ivo e Telmo, nati tramite gestazione per altri. Una paternità solo sfiorata in giovanissima età, quando Bosé mise incinta un’attrice italiana, vittima poi di aborto spontaneo. Una paternità a lunco cercata, con ripetuti tentativi andati a vuoto, nella speranza di poter crescere dei figli cancellando quell’infanzia tanto complicata e infelice. Il racconto si svolge non a caso durante la promozione del suo album multi-platino Papito, momento speciale per Miguel che decide per l’appunto diventare padre.

Bosé, la serie. La vita di Miguel Bosé tra accettazione, omofobia e omogenitorialità - Bose Ivan Sanchez - Gay.it

La serie si sofferma inevitabilmente sul conflitto tra Miguel, suo papà Luis Miguel che non ha pudore alcuno nel provarci persino con la sua fidanzata Ana, e sua madre Lucia, egregiamente intepretata da Valeria Solarino anche in tarda età, con immancabili capelli turchese. Perché se Dominguin ossessionava quel figlio così distante dalla sua rivendicata fama di tombeur de femmes, Lucia non è mai del tutto riuscita a voltare pagina da quel matrimonio drammaticamente segnato da tradimenti e profondi dolori. Nel mezzo un figlio dal talento innato, per anni circondato da un alone di mistero e fascino grazie anche a quella bisessualità subito rivendicata, prendendo le distanze da un’omosessualità invece rigettata, quasi costretto sin da giovanissimo a portare i soldi a casa per mantenere una mamma che a metà anni ’70 aveva praticamente smesso di lavorare.

Ispirata dall’autobiografia del cantante, Bosé si concede uno sguardo intimo sulla carriera di Miguel, con ogni episodio incentrato su una sua diversa canzone. Facile immaginare che la serie non arrivi al 2021, quando l’ex giudice di Operazione Trionfo si è lasciato andare ad alcune agghiaccianti dichiarazioni negazioniste riguardanti il COVID-19, parlando di «complotto per sottomettere i popoli e vendere i vaccini», tramato da «un cartello di supermiliardari psicopatici che rispondono al nome di Forum di Davos». Nel 2018 Bosé ha annunciato la separazione dallo scultore Nacho Palau, iniziando una battaglia legale per la custodia dei quattro figli. Lucia, sua madre, è deceduta nel 2020.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Francesco Cicconetti, l'Università di Urbino gli riconosce l'identità di genere anche sul diploma - Francesco Cicconetti - Gay.it

Francesco Cicconetti, l’Università di Urbino gli riconosce l’identità di genere anche sul diploma

News - Redazione 17.5.24
Parigi 2024, le drag queen Minima Gesté, Miss Martini e Nicky Doll sfilano con la torcia olimpica - Parigi 2024 le drag Minima Geste Miss Martini e Nicky Doll sfilano con la torcia olimpica - Gay.it

Parigi 2024, le drag queen Minima Gesté, Miss Martini e Nicky Doll sfilano con la torcia olimpica

Corpi - Redazione 16.5.24
Sethu, è uscito il suo primo album "Tutti i colori del buio"

Sethu e i colori del buio: “Canto per tendere una mano a me stesso e agli altri, dopo Sanremo la depressione” – Intervista

Musica - Emanuele Corbo 17.5.24
Rainbow Map 2024, l'Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT - rainbowmap - Gay.it

Rainbow Map 2024, l’Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT

News - Federico Boni 15.5.24
Bridgerton, la showrunner Jess Brownell annuncia l'arrivo di una storia d'amore queer - BRIDGERTON 302 Unit 00627R - Gay.it

Bridgerton, la showrunner Jess Brownell annuncia l’arrivo di una storia d’amore queer

Serie Tv - Redazione 16.5.24
L'Unione Europea è la patria dei diritti LGBTQ+, ma sai davvero come funziona? - unione europea gay it 03 - Gay.it

L’Unione Europea è la patria dei diritti LGBTQ+, ma sai davvero come funziona?

News - Lorenzo Ottanelli 8.5.24

Continua a leggere

Ariana Grande, è uscito l'album "Eternal Sunshine"

Ariana Grande, nel nuovo album “Eternal Sunshine” il grande rompicapo dell’amore

Musica - Emanuele Corbo 8.3.24
BigMama live Alcatraz

BigMama, i sogni diventano realtà: dopo Sanremo 2024 arriva il live all’Alcatraz di Milano

Musica - Luca Diana 1.2.24
BigMama: "La rappresentazione è tutto. Quando accendevo la tv persone come me non ce n'erano" - BigMama - Gay.it

BigMama: “La rappresentazione è tutto. Quando accendevo la tv persone come me non ce n’erano”

Musica - Redazione 21.4.24
L'ipnotico bacio di Andrew Scott e Paul Mescal nella prima clip di All of Us Strangers - Estranei. VIDEO - Lipnotico bacio di Andrew Scott e Paul Mescal nella prima clip di All of Us Strangers Estranei. VIDEO - Gay.it

L’ipnotico bacio di Andrew Scott e Paul Mescal nella prima clip di All of Us Strangers – Estranei. VIDEO

Cinema - Redazione 20.12.23
Heartstopper, Joe Locke anticipa e fa spoiler. Ci sarà una stagione 4 - Heartstopper 2 1 - Gay.it

Heartstopper, Joe Locke anticipa e fa spoiler. Ci sarà una stagione 4

Serie Tv - Redazione 15.12.23
Paolo Camilli

Paolo Camilli: “La mia omosessualità? L’ho negata fino alla morte con me stesso” – intervista

Culture - Luca Diana 23.2.24
Concerto Primo Maggio Lista Cantanti

Chi ci sarà al Concerto del Primo Maggio 2024: Achille Lauro, LRDL, Malika Ayane, Rose Villain e con Mace potrebbe esserci Marco Mengoni

Musica - Redazione Milano 17.4.24
Blue Phelix, Yosef e Schiuma in "Bandiera Bianca"

Bandiera Bianca, il nuovo singolo di Blue Phelix con Yosef e Schiuma: ascolta il brano

Musica - Luca Diana 1.12.23