Caro Presidente Mattarella, non partecipo alla Festa della Repubblica del “non posso”

Nessun diritto alle identità LGBTQIA+, l'Italia non è la mia patria.

ascolta:
0:00
-
0:00
festa della repubblica 2 giugno
festa della repubblica 2 giugno LGBTQIA+ legge contro omobitransfobia matrimonio egualitario
2 min. di lettura

Caro Presidente Mattarella,

si celebra oggi 2 Giugno la Festa della Repubblica Italiana, istituita nel 2001 dall’allora suo predecessore Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi. La data del 2 Giugno fu scelta in riferimento al 2 Giugno 1946, giorno del referendum istituzionale con il quale gli Italiani, per la prima volta a suffragio universale, scelsero la repubblica come forma di stato, per garantire a tuttə il progressivo raggiungimento della piena convivenza egualitaria.

Caro Presidente Mattarella, non c’è nulla da festeggiare per la popolazione LGBTQIA+ di questa Repubblica. Una repubblica per la quale, di fatto, le persone LGBTQIA+ non esistono, fatta salva la legge sulle Unioni Civili, la quale – tra gli altri impedimenti – vieta persino l’adozione di figli del proprio partner. Una legge, quella sulle Unioni Civili, che è poco più di un atto notarile tra privati.

Caro Presidente Mattarella, oggi si festeggia una patria nella quale le persone LGBTQIA+ non hanno dimora.

In questa Repubblica due persone dello stesso sesso non possono sposarsi con lo stesso istituto giuridico a cui accedono due persone di sesso diverso. Presidente, nel nostro paese una coppia omosessuale non ha gli stessi diritti di una coppia eterosessuale.

In questa Repubblica due persone dello stesso sesso non possono adottare figli. La Repubblica Italiana non consente alle coppie omosessuali di intraprendere un percorso genitoriale.

In questa Repubblica un single non può adottare figli.

In questa Repubblica le persone (omosessuali e non solo) non possono accedere alle tecniche di gestazione per altri nel concepimento di un figlio.

In questa Repubblica le persone LGBTQIA+ sono fatte quotidianamente oggetto di odio e questa Repubblica non è in grado di tutelarle con una legge che preveda l’aggravante di odio omobitransfobico.

In questa Repubblica le persone transgender non hanno diritto costituzionale ad essere riconosciute come cittadinə con la propria identità, se non sottoponendosi a percorsi chirurgici e clinici.

In questa Repubblica sono ammesse le terapie riparative, come se le persone LGBTQIA+ fossero persone da guarire.

Caro Presidente Mattarella, oggi 2 Giugno una persona LGBTQIA+ come me non ha nulla da festeggiare davanti alle celebrazioni della Repubblica Italiana: l’Italia non è la mia patria.

Auguri a tuttə lə Italianə che trovano nella Repubblica Italiana accoglienza, rappresentanza e diritti delle proprie identità: per me non è così.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Selvaggia Lucarelli vs. Paolo Stella: "Ci sbatte in faccia il privilegio ottenuto senza alcun talento specifico" - Selvaggia Lucarelli vs. Paolo Stella - Gay.it

Selvaggia Lucarelli vs. Paolo Stella: “Ci sbatte in faccia il privilegio ottenuto senza alcun talento specifico”

Culture - Redazione 18.7.24
Rocco Barocco attacca il Pride

Rocco Barocco, lo stilista apertamente gay attacca il Pride

News - Mandalina Di Biase 17.7.24
B&B rifiuta coppia omosessuale a Busca in provincia di Cuneo

B&B di Busca che rifiuta omosessuali scovato da Gay.it: Booking.com non elimina l’annuncio, la titolare fornisce nuove versioni omofobe ai quotidiani

News - Giuliano Federico 16.7.24
Rocco Barocco attacca il Pride

Rocco Barocco, lo stilista apertamente gay attacca il Pride

News - Mandalina Di Biase 17.7.24
Kit Connor di Heartstopper sarà Hulkling, supereroe gay, nel Marvel Cinematic Universe? - Kit Connor di Heartstopper sara Hulkling supereroe gay nel Marvel Cinematic Universe - Gay.it

Kit Connor di Heartstopper sarà Hulkling, supereroe gay, nel Marvel Cinematic Universe?

Culture - Redazione 17.7.24
Agatha All Along, Joe Locke conferma che il suo personaggio è gay: "È tutto molto veritiero e positivo" - Agatha All Along - Gay.it

Agatha All Along, Joe Locke conferma che il suo personaggio è gay: “È tutto molto veritiero e positivo”

Serie Tv - Redazione 17.7.24

Leggere fa bene

Grecia, l'accorato discorso del premier conservatore Mitsotakis prima del voto sul matrimonio egualitario (VIDEO) - Kyriakos Mitsotakis - Gay.it

Grecia, l’accorato discorso del premier conservatore Mitsotakis prima del voto sul matrimonio egualitario (VIDEO)

News - Federico Boni 16.2.24
Sergio Mattarella 17 maggio giornata internazionale contro omofobia transfobia bifobia

17 maggio, Mattarella contro l’omobitransfobia: “Non è possibile accettare di rassegnarsi alla brutalità”

News - Redazione 17.5.24
puglia-legge-contro-omofobia

Anche la Puglia approva una legge regionale contro l’omobitransfobia

News - Francesca Di Feo 10.7.24
Europee 2024, il Pd e Tarquinio. Lui insiste: "Il DDL Zan non mi piace, sulle unioni civili dico "a ciascuno si dia il suo"" - Marco Tarquinio - Gay.it

Europee 2024, il Pd e Tarquinio. Lui insiste: “Il DDL Zan non mi piace, sulle unioni civili dico “a ciascuno si dia il suo””

News - Federico Boni 5.4.24
Thailandia , la Camera approva legge sul matrimonio egualitario - Thailandia - Gay.it

Thailandia , la Camera approva legge sul matrimonio egualitario

News - Redazione 27.3.24
Thailandia matrimonio egualitario Gay.it

Thailandia, il matrimonio egualitario é legge: “È un diritto fondamentale scegliere chi amare”

News - Federico Boni 18.6.24
grecia-chiesa-ortodossa-scomunica-matrimonio-egualitario

Grecia, la Chiesa Ortodossa minaccia di scomunicare i parlamentari che hanno votato per il matrimonio egualitario

News - Francesca Di Feo 8.3.24
flavia-fratello-battuta-vannacci

Flavia Fratello replica bene a Vannacci, ma in passato firmò contro il Ddl Zan e diede spazio alla transfobia delle TERF

News - Francesca Di Feo 7.3.24