Cecenia, la vita dei rifugiati dopo le persecuzioni: “Non siamo al sicuro”

Un ragazzo racconta: "Riceviamo messaggi da gente che conosciamo appena e la polizia fa visita ai nostri genitori".

cecenia petizione
2 min. di lettura

Un avvocato per i diritti umani, Boris Dittrich, ha condiviso nelle scorse ore la drammatica realtà vissuta dai rifugiati ceceni scappati dalle persecuzioni. Ed è un quadro allarmante.

Alcune nazioni (come la Lituania, la Francia, la Germania e il Canada) hanno accolto alcuni di loro come rifugiati politici. Bula e Zelim (nomi di fantasia), poco più che ventenni, hanno raccontato la loro storia a Boris Dittrich, direttore dell’HRW (Human Rights Watch’s): “Siamo stati rapiti, torturati a Grozny (la capitale della Cecenia) e minacciati di veder rivelato il nostro orientamento sessuale alla famiglia. Abbiamo pagato un sacco per evitare tutto questo”.

Cecenia, la vita dei rifugiati dopo le persecuzioni: "Non siamo al sicuro" - cecenia 4 - Gay.it

Ma non sono al sicuro, come racconta Bula: “Qualche giorno fa la polizia è andata a casa dei miei genitori in Cecenia. Mi hanno chiesto di tornare a casa, altrimenti hanno garantito che sarebbero tornati e che per vendetta avrebbero arrestato mio padre. L’arresto comporta anche le torture, in Cecenia”. I due ricevono saltuariamente messaggi da parte di persone conosciute in Cecenia solo una volta o due: “Ci chiedono di tornare per incontrarsi o di trovarsi in qualche parte in Europa. Ma sospettiamo siano imbrogli”.

Cecenia, la vita dei rifugiati dopo le persecuzioni: "Non siamo al sicuro" - cecenia 3 - Gay.it

Chiedendo asilo in altri Paesi, i rifugiati hanno violato l’onore e la reputazione della Cecenia.

Cecenia, la vita dei rifugiati dopo le persecuzioni: "Non siamo al sicuro" - cecenia 1 - Gay.it

Zelim, muto tutto il tempo, si limita a un laconico: “Mi manca mia mamma”.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

I film LGBTQIA+ della settimana 10/16 giugno tra tv generalista e streaming - ilm queer - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 10/16 giugno tra tv generalista e streaming

Corpi - Federico Boni 10.6.24
Roma Pride 2024, intervista a Mario Colamarino: "Siamo la somma di tutte le lotte, la vera opposizione al governo Meloni" - Pride Croisette 2 - Gay.it

Roma Pride 2024, intervista a Mario Colamarino: “Siamo la somma di tutte le lotte, la vera opposizione al governo Meloni”

News - Federico Boni 12.6.24
Dennis Gonzalez, il nuotatore artistico fresco di trionfo europeo che ha sconfitto anche l'omofobia - Dennis Gonzalez - Gay.it

Dennis Gonzalez, il nuotatore artistico fresco di trionfo europeo che ha sconfitto anche l’omofobia

Corpi - Redazione 13.6.24
Carlotta D'Amico e mamma Erika vincono "Io Canto Family"

Carlotta D’Amico e mamma Erika vincono “Io Canto Family”

Culture - Luca Diana 13.6.24
Mahmood RA TA TA - Il velo e anche la tuta sono del brand palestinese Trashy Clothing

Mahmood fa “RA TA TA” con un velo palestinese che ha un significato

Musica - Mandalina Di Biase 13.6.24
Matt Bomer: "Non mi hanno fatto fare Superman perché sono gay" - Matt Bomer - Gay.it

Matt Bomer: “Non mi hanno fatto fare Superman perché sono gay”

Cinema - Redazione 12.6.24

I nostri contenuti
sono diversi

I prigionieri che indossano triangoli rosa sulle loro uniformi vengono fatti marciare all'aperto dalle guardie naziste a Sachsenhausen.

Il Giorno della Memoria: un’occasione per rompere il silenzio

Culture - Alessio Ponzio 24.1.24
Omosessuali e Omocausto cancellati dal Ministero dell'Istruzione per la Giornata della Memoria - omocausto circolare ministero istruzione giornata memoria - Gay.it

Omosessuali e Omocausto cancellati dal Ministero dell’Istruzione per la Giornata della Memoria

News - Francesca Di Feo 25.1.24
Marocchin gay suicidio autopsia

Il ragazzo gay marocchino si è suicidato perché l’Italia lo ha respinto? La procura chiede l’autopsia

News - Redazione Milano 5.3.24
gran-bretagna-ruanda-rifugiati-lgbtqia

Gran Bretagna, rifugiati LGBTI+ da deportare in Ruanda, approvato il piano immigrazione

News - Francesca Di Feo 24.4.24
Rizvan Dadayev, dopo mesi di torture un ragazzo gay ceceno è finalmente riuscito a lasciare la Russia - Rizvan Dadayev - Gay.it

Rizvan Dadayev, dopo mesi di torture un ragazzo gay ceceno è finalmente riuscito a lasciare la Russia

News - Redazione 23.1.24
roccella-teoria-del-gender

Il Consiglio d’Europa all’Italia: “Gli attacchi alla comunità LGBTQIA+ sono violazioni dei diritti umani”

News - Federico Boni 19.12.23
Ragazzo marocchino gay trovato morto in casa di accoglienza dopo respinta della domanda di asilo

Respinta richiesta di accoglienza per omosessualità, ragazzo marocchino trovato morto

News - Redazione Milano 4.3.24
Russia elezioni 2024 Cecenia Vladimir Putin Ramzan Kadyrov

Russia, la Cecenia dell’omocausto ha dato a Putin un plebiscito mai visto

News - Francesca Di Feo 18.3.24