Home / Culture / Chi è Miss Benny, la star non binary di Glamorous

Chi è Miss Benny, la star non binary di Glamorous

Tra make up, musica, e televisione, Miss Benny è prontə a conquistarci.

2 min. di lettura
Netflix
0:00
Ascolta l'articolo

Sarà Glamorous il prossimo successo di Netflix? In arrivo da 22 Giugno, la serie si prospetta un ibrido tra Il Diavolo Veste Prada e Queer as Folk.

Affianco l’eterna Kim Cattrall di Sex & The City, c’è Miss Benny, artista non binary prontə a conquistare chiunque.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da miss benny (@missbenny)


Classe 1999, Ben J. Pierce cresce a pane e YouTube fino ad aprire il suo canale KidPOV, a soli 11 anni. Alternando tematiche LGBTQIA+, make-up tutorial, e imitazioni delle celebrità, Benny coltiva una community di oltre 220,000 iscritti.

Ma YouTube è solo il trampolino di lancio per un talento poliedrico, pronto ad immergersi in lidi inesplorati: compare come supporting character in più nel teen drama Guidance e Full House (sequel della sitcom Le Amiche di Mamma) interpretando il primo personaggio apertamente gay nella storia del franchise.

Alla televisione Benny alterna anche la sua carriera musicale, a metà tra l’hyper pop glitterato di Charli XCX e il trap alla Post Malone: dopo aver rilasciato i brani Little Games, Never Apart e Boys Will Be Boys, nel 2019 esordisce sotto il nome d’arte Miss Benny con la sexy Rendevouz, dove il ragazzo della porta accanto lascia spazio ad una creatura androgina e sensuale, e la sperimentazione artistica va di pari passo con la scoperta di sé.

Quando sei gay, passi buona parte della tua adolescenza a scappare via o nascondersi, ma ora mi sento lontano da tutto quel dramma interiorizzato” dichiarava a Out Magazine nel 2019 “Adesso mi sento una Barbie che vuole provare di tutto, e apparire super graziosa”.

Benny parla della sua identità di genere come un percorso graduale, da quando a otto anni e indossava i vestiti da principessa della sorella e si faceva la coda di cavallo.

Dopo un’adolescenza chiusə in camera a truccarsi e cantare Marina & The Diamonds, un giorno sente per la prima volta il termine ‘genderqueer’ (in un’intervista alla drag queen Courtney Act), e per Benny si apre un nuovo mondo:Mi ha spinto a cercare video sull’argomento e introdotto al concetto di un’identità che non è solo bianco e nero, ma al contrario esiste su uno spectrum. E sentirmi da qualche parte nel mezzo è molto più comprensibile con quel concetto in mente”.

 

 

Da Every boy – dove dichiara esplicitamente di voler baciare ogni ragazzo nel mondo – all’ultimo ep, SWELTER uscito solo una settimana fa, Miss Benny scrive e produce tutta la sua musica, svincolatə dalle pressioni di nessuna etichetta. Una sfida sostenuta da oltre 150k su Instagram e una carriera indipendente che se ne sbatte delle classifiche, raccontandosi senza limiti o paletti.

Glamorous è il suo primo grande step nel mondo mainstream e l’occasione per farsi conoscere al grande pubblico nei panni di Marco Mejia, tra i primi personaggi apertamente non binary nella storia del piccolo schermo: Mi sento così gratə all’idea di essere parte di un progetto che non solo rappresenta genuinamente un ampio spettro di identità queer, ma normalizza  e celebra le loro voci senza sfruttamenti o giustificazioni. Il mio mascara cola da un mese perché piango al pensiero che sia arrivata un’opportunità simile. È davvero speciale”.

Non ci resta che aspettare il 22 Giugno per scoprirlo meglio.

© Riproduzione Riservata
Entra nel nostro canale Telegram Entra nel nostro canale Google

Resta aggiornato. Seguici su:

Facebook Follow Twitter Follow Instagram Follow

Lascia un commento

Per inviare un commento !