Con LA NIÑA e le sue “Vanitas” a rivendicare la propria femminilità

L’artista napoletana è tornata con un nuovo album e un viaggio musicale imperdibile

ascolta:
0:00
-
0:00
la nina vanitas
2 min. di lettura

Vuole essere un samurai, ma non chiamatela regina: LA NIÑA è tornata ed è qui per restare. Non perché improvvisamente la sua musica abbia deciso di sottoscrivere certe dinamiche di mercato – e abbiamo già appurato con Eden nel 2021 che la sua forza sta proprio nell’esserne ben lontana –, quanto perché Carola Moccia è riuscita a condensare in otto tracce tutte le direzioni che è capace di prendere e a fare in modo che ognuna trascini sempre più a fondo nel suo universo, senza mai lasciare andare la presa sulle orecchie e sul cuore. Le otto tracce sono quelle di Vanitas, il nuovo album della cantante napoletana.

Quando l’universo musicale de LA NIÑA è nato nel 2019, l’artista venne definita “la Liberato femminile”, paragone un po’ riduttivo se si pensa a brani come Croce o Salomé. Poi è diventata “la Rosalía italiana”, e infine è stata definita l’ibrido perfetto tra Rosalía e Teresa De Sio. Ma forse nessuna di queste basta più a descriverla.

la nina vanitas
La copertina di “Vanitas”, il nuovo album de LA NIÑA

Con Vanitas LA NIÑA va persino oltre l’incontro tra modernità e tradizione – che è poi il fil rouge della conversazione quando si parla di lei. In Vanitas sperimenta e azzarda, vincendo il confronto, mischiando una dopo l’altra le sonorità acustiche e trap, tribali e giapponesi, reinventando ancora nelle sue corde le canzoni della tradizione, da O surdato ‘nnammurato a Indifferentemente, e le arie classiche.

Quello di Vanitas è un viaggio tra sonorità musicali, ma anche nell’universo femminile, di una femminilità che non fa sconti a nessuno e che rivendica la sua sfacciataggine e la sua carnalità. Passionalità ed esperienze mistiche, come quella con Mysie in Blu, si fondono per raccontare vite ed esperienze, malelingue pungenti come una Vipera esorcizzate in una presa di coscienza di quella passionalità, che dice che a volte conta solo la carne. La rivendicazione della propria forza come quella di un samurai passa per la distorsione di uno shamisen giapponese e poi, come in un vero e proprio viaggio, l’esplosione di suoni ed energia lascia gradualmente il posto a una lentezza incalzante e profonda.

Un po’ lontana dal politicamente corretto, e forse proprio per questo più vera, LA NIÑA celebra la propria femminilità, ma non solo: nell’universo di Vanitas c’è spazio per tuttə, quelle minoranze che, come ha raccontato nella nostra intervista, lo sono in quanto non identificabili in un maschio etero. Chiunque voglia urlare il proprio essere liberə e pretendere di essere compresə.

Impossibile non scatenarsi appena attacca la prima nota ed essere gli stessi dopo che si spegne l’ultima. LA NIÑA ancora una volta non riesce ad essere una cosa sola, espandendo il suo universo con radici antiche e futuro ai suoi poli, reinventandosi e sorprendendo. Tutte le “vanitas”, meritate e conquistate.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Eurovision 2025 in Svizzera, è corsa a due tra Ginevra e Basilea per ospitare l’evento musicale - Nemo Eurovision - Gay.it

Eurovision 2025 in Svizzera, è corsa a due tra Ginevra e Basilea per ospitare l’evento musicale

Culture - Redazione 22.7.24
Simona Ventura palinsesti Rai

Simona Ventura e la stoccata all’Isola dei famosi, Super Simo si candida?

News - Emanuele Corbo 22.7.24
Pestaggio Roma Coppia Gay - La difesa dei 4 presunti aggressori smentisce l'omofobia "Non sapevamo fossero gay"

Pestaggio coppia gay a Roma, gli aggressori “Non abbiamo usato insulti omofobi”

News - Redazione 22.7.24
Palinsesti Rai 2024/2025, slitta Sanremo, fuori Serena Bortone. Promossi Insegno, Sechi, Barbareschi e Giletti - Palinsesti Rai - Gay.it

Palinsesti Rai 2024/2025, slitta Sanremo, fuori Serena Bortone. Promossi Insegno, Sechi, Barbareschi e Giletti

Culture - Federico Boni 19.7.24
Kamala Harris presidente, l'endorsement di Human Rights Campaign: "Campionessa per l'uguaglianza LGBT" - Kamala Harris - Gay.it

Kamala Harris presidente, l’endorsement di Human Rights Campaign: “Campionessa per l’uguaglianza LGBT”

News - Federico Boni 22.7.24
Tutti i coming out "vip" del 2024 - Coming Out 2024 - Gay.it

Tutti i coming out “vip” del 2024

News - Federico Boni 19.7.24

I nostri contenuti
sono diversi

MARK SELIGER, VANITY FAIR

Tutte pazzə per Emma Stone: perché piace così tanto?

Cinema - Riccardo Conte 11.3.24
Laura Pausini, Eros Ramazzotti, Giorgia, Elisa e Tiziano Ferro insieme in un'iconica foto presto diventata virale - Laura Pausini Eros Ramazzotti Giorgia Elisa e Tiziano Ferro - Gay.it

Laura Pausini, Eros Ramazzotti, Giorgia, Elisa e Tiziano Ferro insieme in un’iconica foto presto diventata virale

Musica - Redazione 19.7.24
Courtney Love stronca tutte. Parole di fuoco contro Taylor Swift, Madonna, Beyoncé e Lana Del Rey - Courtney Love stronca tutte. Parole di fuoco contro Taylor Swift Madonna Beyonce e Lana Del Rey - Gay.it

Courtney Love stronca tutte. Parole di fuoco contro Taylor Swift, Madonna, Beyoncé e Lana Del Rey

News - Redazione 17.4.24
Malika Ayane Napoli Pride Intervista Gay.it

Malika Ayane, intervista alla madrina del Napoli Pride: “Momento politicamente difficile, bisogna fare rumore per spostare l’orizzonte”

Musica - Emanuele Corbo 26.6.24
Loredana Bertè Pazza Sanremo 2024

Sanremo 2024 è scomodo, Loredana Bertè: “Quando ti obbligano…”

Musica - Redazione Milano 28.1.24
©AFP

Meryl Streep è nessunə e tuttə noi

Cinema - Riccardo Conte 20.5.24
Cristiano Malgioglio: "Tra due anni mi ritiro" - Cristiano Malgioglio - Gay.it

Cristiano Malgioglio: “Tra due anni mi ritiro”

Culture - Redazione 15.7.24
Ilary Blasi, Unica

Ilary Blasi raddoppia: “Sta girando Unica 2”. La guerra mediatica con Francesco Totti non è finita

Culture - Emanuele Corbo 10.6.24