Coppia fa causa ad agenzia dopo il rifiuto all’adozione: volevano ‘convertire’ un bimbo LGBT

All'uomo e alla donna era stato semplicemente chiesto come si sarebbero comportati dinanzi ad un figlio adottivo LGBT. Folle la loro risposta. E ora gridano alla discriminazione.

Coppia fa causa ad agenzia dopo il rifiuto all'adozione: volevano 'convertire' un bimbo LGBT - teorie - Gay.it
< 1 min. di lettura

Ha davvero dell’incredibile quanto accaduto in Australia. Byron e Keira Hordyk, residenti a Perth, hanno presentato domanda di adozione all’agenzia Wanslea Family Services nel gennaio del 2017. Secondo quanto riportato dal The West Australian la coppia, che ha già 3 figli, è stata sottoposta all’ovvia valutazione da parte dell’agenzia. Tra le tante domande poste, ai due genitori è stato chiesto come si sarebbero comportati dinanzi ad un figlio adottivo LGBT.

Ebbene Byron e Keira Hordyk hanno affermato che l’omosessualità è un peccato, che a loro dire si può resistere all’attrazione omosessuale, tanto da poterne guarire. I due, a voler essere ancora più precisi, hanno sottolineato come sarebbero stati in grado di aiutare un bimbo LGBT a “superare” la propria omosessualità. Mesi dopo quell’incontro, la coppia ha ricevuto una lettera dal Wanslea Family Services in cui venivano informati che la loro domanda di adozione era stata respinta, perché non erano chiaramente riusciti a soddisfare una delle cinque competenze stabilite dal Dipartimento, non essendo in grado di fornire un ambiente di vita sicuro. Tutto finito? Affatto, perché Byron e Keira Hordyk hanno incredibilmente denunciato la Wanslea Family Services, perché a loro dire sarebbero stati discriminati.

Parlando con il The West Australian, Byron ha dichiarato: “Riteniamo di essere stati discriminati, inoltre se fossimo stati in silenzio su tutto questo e non avessimo detto nulla avremmo potenzialmente potuto danneggiare o limitare le persone con i nostri stessi valori cristiani. Noi teniamo ai valori cristiani tradizionali, sugli insegnamenti dati dalla Bibbia sulla sessualità e sul matrimonio”.

La coppia, rappresentata dall’avvocato di Perth Steven Penglis, sosterrà di essere stata discriminata in base ai termini stabiliti da due sezioni separate dell’Equal Opportunity Act australiano. A dicembre il caso verrà dibattuto.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

queer palm, festival di cannes, i vincitori

Festival di Cannes. Tutti i film vincitori della Queer Palm dal 2010 ad oggi

Cinema - Gio Arcuri 17.5.24
Il masturbatore nella versione standard LELO F1S V3

Recensione di LELO F1S™ V3: il masturbatore per persone pene-dotate che usa le onde sonore e l’intelligenza artificiale

Corpi - Gio Arcuri 10.4.24
Paola e Chiara singolo estivo Festa totale

Paola e Chiara, arriva il singolo “Festa totale”: “Il nostro grido d’amore forte e libero”

Musica - Emanuele Corbo 20.5.24
HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano) - 1000056146 01 - Gay.it

HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano)

Corpi - Gio Arcuri 29.1.24
Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe - cover wp - Gay.it

Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe

News - Lorenzo Ottanelli 20.5.24
Essere gay e candidarsi come sindaco in provincia, attacchi omofobi a Riccardo Vannetti: "La risposta è l'educazione alle diversità" - INTERVISTA - riccardo vannetti - Gay.it

Essere gay e candidarsi come sindaco in provincia, attacchi omofobi a Riccardo Vannetti: “La risposta è l’educazione alle diversità” – INTERVISTA

News - Francesca Di Feo 17.5.24

Continua a leggere

omofobia ragazzo giovane gay

Pontedera, 18enne cacciato di casa dopo il coming out: “Niente figli gay, vattene”

News - Francesca Di Feo 27.3.24
Pro Vita, un 2023 segnato dall'ossessione gender. Ripercorriamo 12 mesi di attacchi alla comunità LGBTQIA+ - 22I Figli non si comprano22 i manifesti di Pro Vita contro la GPA invadono le citta dItalia - Gay.it

Pro Vita, un 2023 segnato dall’ossessione gender. Ripercorriamo 12 mesi di attacchi alla comunità LGBTQIA+

News - Federico Boni 6.12.23
Enzo Miccio e il potente monologo contro l'omofobia: "Siate fieri, sempre, perché siete unici e autentici" (VIDEO) - Enzo Miccio - Gay.it

Enzo Miccio e il potente monologo contro l’omofobia: “Siate fieri, sempre, perché siete unici e autentici” (VIDEO)

Culture - Redazione 24.4.24
Milano, affitto negato perché gay: "La proprietaria preferisce una persona "tradizionale"" (VIDEO) - Andrea Papazzoni - Gay.it

Milano, affitto negato perché gay: “La proprietaria preferisce una persona “tradizionale”” (VIDEO)

News - Redazione 16.2.24
Lingua e comunità LGBTQIA+

Lingua e comunità LGBTQIA+: non chiamatelo omofobo, è un misomosessuale, perché non è fobia, è odio

Guide - Emanuele Bero 5.12.23
uganda-smug-perde-ricorso-tribunale

Uganda, l’NGO LGBTQIA+ SMUG perde il ricorso in tribunale: operazioni illegali secondo l’Anti Homosexuality Act

News - Francesca Di Feo 25.3.24
Pavel Lobkov

Mosca, giornalista mostra segni di aggressione “Così picchiano un fr**io”

News - Redazione Milano 2.1.24
Pasquale Ciano, aggressione omofoba a Sitges: "Ho rischiato di perdere l'occhio" - Pasquale Ciano 2 - Gay.it

Pasquale Ciano, aggressione omofoba a Sitges: “Ho rischiato di perdere l’occhio”

News - Redazione 13.12.23