Danimarca, il conservatore Poulsen potrebbe essere il primo premier apertamente gay

"Dobbiamo prenderci cura della Danimarca, dei nostri valori e della nostra identità" ha detto Søren Pape Poulsen.

ascolta:
0:00
-
0:00
danimarca-primo-ministro-gay
3 min. di lettura

La Danimarca potrebbe presto vedere alla guida del paese un Primo Ministro apertamente gay. Il leader del Partito Popolare Conservatore Søren Pape Poulsen ha annunciato la sua candidatura alle elezioni per il Folketing in un post su Facebook.

Poulsen è stato prima sindaco di Viborg e poi ministro della giustizia, e si è dichiarato gay nel 2014 non senza dimostrare una certa perplessità verso coloro che volevano a tutti i costi saperne di più sulla sua vita privata.

Sì, perché lo schieramento politico di Poulsen non è esattamente il più inclusivo verso la comunità LGBTQIA+. In quanto partito di centro-destra, i suoi esponenti si sono opposti fermamente al matrimonio omosessuale nel 2012, e alcuni di essi sono stati accusati di strumentalizzare e diffondere fake news sulla questione LGBTQIA+ in diverse occasioni.

Nell’annunciare l’avvio della sua campagna su Facebook, Poulsen ha scritto: “La Danimarca è un paese fantastico. Ma c’è ancora tantissimo margine di miglioramento. Andrò alle urne proprio per quello. Lo farò come candidato a primo ministro”.

In un video di accompagnamento, Poulsen ha affermato che offrirà una prospettiva più pragmatica agli elettori, con una campagna incentrata sulla “sicurezza”, sull’economia e sulle imprese danesi.

Dobbiamo prenderci cura della Danimarca, dei nostri valori e della nostra identità“, ha aggiunto. “Ecco perché mi candido a Primo Ministro”.

Poulsen ha affermato che gestirà l’economia danese in modo più “responsabile”. Il che si tradurrebbe in una riduzione delle tasse sull’energia e sul lavoro, nonché l’innalzamento dell’aliquota sui redditi particolarmente alti, pagata da meno del 9% dei danesi.

Sebbene allo stato attuale le tasse finanzino programmi pubblici tra i più moderni in Europa, tra cui un eccellente welfare, pensioni statali adeguate e servizi pubblici impeccabili, Poulsen ha promesso di mantenere la stessa qualità dei servizi già erogati adottando un protocollo di spesa più intelligente.

Ciò includerebbe l’iniezione di denaro nel welfare, negli ospedali e nell’assistenza agli anziani.

 “Si tratta di essere semplicemente più responsabili con i soldi dei cittadini danesi. Può sembrare ambizioso, ma lo faccio per la Danimarca e i suoi cittadini”.

Poulsen si unisce a quello che, per gli standard danesi, è un gruppo affollato di candidati: tre.

Minacciando di dividere l’elettorato di destra, è sceso in corsa anche il leader del partito di opposizione Venstre, Jakob Ellemann-Jensen. Entrambi sono in lizza per spodestare il premier in carica, Mette Frederiksen dei socialdemocratici.

Essere gay in Danimarca

Poulsen si è dichiarato gay poco dopo la sua nomina a leader del Partito popolare conservatore nel 2014.

Non è un segreto che io sia omosessuale, ma mi stupisce davvero che possa essere così interessante nel 2014 e sono perplesso sul motivo per cui le persone pensano di avere il diritto di saperlo“, ha detto Poulsen a Danmarks Radio. “Ho scoperto che c’è un grande interesse per la mia vita personale e non posso portare a termine un’intervista senza che mi vengano poste domande inutili sulla mia vita personale“.

Ma, in un paese avanguardista come la Danimarca, l’omosessualità di Poulsen non ha certo rappresentato un grosso problema. Il paese è infatti uno dei primi pionieri nel riconoscimento dei diritti della comunità LGBTQIA+: qui, le unioni civili erano già legali nel 1983.

Ma qui non si tratta solo di politica: i sondaggi hanno mostrato un eccellente livello d’inclusione verso la comunità LGBTQIA+, tanto che – durante il sondaggio condotto da ILGA Europe – molti cittadini si sono dimostrati stupiti che l’omosessualità in altri paesi non fosse ormai una semplice caratteristica personale, paragonabile ai capelli biondi o agli occhi marroni.

La maggioranza degli intervistati dichiara che l’omofobia sia un fenomeno estremamente raro, e il 75% ritiene che dovrebbero esserci meno ostacoli nel processo di transizione per le persone transgender.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

La nuova Forza Italia "liberal" voluta dai Berlusconi vuole dividere la comunità LGB da quella T?

Forza Italia vuole dividere la comunità LGBIAQ dalla comunità T, ma noi “Insieme siamo partite, insieme torneremo”

News - Giuliano Federico 22.7.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Powell, Pascal e Kenworthy - specchio specchio - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Powell, Pascal e Kenworthy

Corpi - Redazione 24.7.24
Kamala Harris Brat

Perché Kamala Harris è una brat, cosa significa e quali star l’hanno già acclamata

News - Mandalina Di Biase 23.7.24
Perché amiamo Tom Daley - Tom Daley - Gay.it

Perché amiamo Tom Daley

News - Federico Boni 23.7.24
Claudia Pandolfi Giffoni

Claudia Pandolfi in lacrime a Giffoni per “Il ragazzo dai pantaloni rosa”: “Sento la responsabilità di questo film”

Cinema - Emanuele Corbo 23.7.24
spiagge gay italiane spiagge queer lgbtqia

Speciale Spiagge 2024: 100 spiagge gay in Italia da non perdere

Viaggi - Redazione 1.7.24

Hai già letto
queste storie?

francia-proteste-trans

Francia, oltre 10.000 persone in piazza contro il disegno di legge che vieterebbe le terapie affermative per l* minori trans

News - Francesca Di Feo 7.5.24
30.000 persone al Budapest Pride per dire basta all'omobitransfobia di Orban. Presente l’ambasciatore USA - Budapest Pride 2 - Gay.it

30.000 persone al Budapest Pride per dire basta all’omobitransfobia di Orban. Presente l’ambasciatore USA

News - Redazione 25.6.24
Alessandro Zan eletto vicepresidente della Commissione LIBE del Parlamento Europeo - Alessandro Zan - Gay.it

Alessandro Zan eletto vicepresidente della Commissione LIBE del Parlamento Europeo

News - Redazione 23.7.24
Finlandia, gay e unito civilmente Pekka Haavisto vola al ballottaggio presidenziale contro Alex Stubb - Pekka Haavisto - Gay.it

Finlandia, gay e unito civilmente Pekka Haavisto vola al ballottaggio presidenziale contro Alex Stubb

News - Federico Boni 29.1.24
TikTok Commissione Europea indagine

TikTok ci riduce a conigli intrappolati nella tana, manipola la salute mentale di minori e giovani, e crea dipendenza: l’Unione Europea apre indagine

Culture - Mandalina Di Biase 21.2.24
Steven Miles, il pornodivo bisessuale, Proud Boy e trumpiano, condannato a 24 mesi di carcere per l'assalto a Capitol Hill - Steven Miles - Gay.it

Steven Miles, il pornodivo bisessuale, Proud Boy e trumpiano, condannato a 24 mesi di carcere per l’assalto a Capitol Hill

News - Redazione 20.2.24
Roberto Menia di Fratelli d'Italia in Senato irride Macron: "Femmineo con pruriti muscolari" (VIDEO) - Roberto Menia di Fratelli dItalia in Senato irride Macron - Gay.it

Roberto Menia di Fratelli d’Italia in Senato irride Macron: “Femmineo con pruriti muscolari” (VIDEO)

News - Redazione 20.3.24
Barbara Masini Azione Elezioni Europee

Europee 2024, intervista a Barbara Masini di Azione: “Italia peggiorata sui diritti, le famiglie sono tutte uguali”

News - Federico Boni 14.5.24