Lorella e Rosa Maria, parlano le due marinaie spose: ‘ora vorremmo un figlio’

“Per noi il matrimonio è l’evoluzione naturale dell’amore“. Parola delle due marinaie che si sono sposate in uniforme nel fine settimana.

Lorella Cipro, 33 anni, e Rosa Maria Mogavero, 28, sono diventate celebri a loro insaputa, quando la foto dell’unione civile che le ha viste assolute protagoniste ha fatto il giro d’Italia. Perché Lorella e Rosy sono due militari della Marina e si sono sposate in uniforme, con tanto di picchetto d’onore.

Una è tenente di vascello e l’altra è nocchiere, si sono conosciute e innamorate nelle Forze armate, hanno 5 bulldog inglesi (e uno di questi ha portato le fedi nel corso della cerimonia) e hanno ricevuto anche i complimenti del ministro della Difesa Elisabetta Trenta. Intervistate dal Corriere della Sera, le due neo sposine si sono dette sorprese per l’incredibile attenzione ricevuta.

Abbiamo ricevuto molti commenti: la stragrande maggioranza complimenti per il nostro coraggio. Ma non ci sentiamo così coraggiose: per noi il matrimonio è l’evoluzione naturale dell’amore.

Nell’imminente futuro, impossibile non pensare ad un ampliamento della famiglia.

Certo che sento l’esigenza di una famiglia: ho subito la separazione dei miei. Vorremmo tanto adottare un bambino ma in Italia non si può. Ed è vietata anche la fecondazione assistita. In futuro magari penseremo di andare all’estero per farla.

In Marina, invece, nessun problema legato all’omosessualità delle due ragazze, conosciutesi 4 anni or sono a Taranto.

La Marina è una grande famiglia. Mi sono sentita subito a mio agio. La Difesa considera i suoi uomini e le sue donne in uniforme per la loro professionalità. E riconosce che la serenità derivante dal potersi esprimere liberamente anche nella sfera privata abbia risvolti positivi nel lavoro. Per me la difficoltà sul lavoro non c’è stata. Lo scoglio è stato mio padre: un uomo del Sud (la famiglia è di Trinitapoli in Puglia, ndr), tutto di un pezzo. Sono riuscita a rivelargli la mia relazione e l’intenzione di sposarmi appena un mese prima delle nozze.

E a settembre, se Rosy riuscirà a superare la paura dell’aereo, viaggio di nozze in Polinesia.

Storie

Giovanna Vivinetto, l’insegnante trans licenziata denuncia la scuola

Parte la denuncia ai danni della scuola Kennedy di Roma, dove Giovanna era insegnante.

di Alessandro Bovo