Ecco la nuova arma: Mattarella non firmerebbe le unioni civili

La propaganda antigay trova nuove armi: la risposta del giurista Angelo Schillaci

Ecco la nuova arma: Mattarella non firmerebbe le unioni civili - repubblica 18 gennaio 2 - Gay.it
4 min. di lettura

Il tema era già aleggiato nella famosa riunione al Senato della settimana scorsa che tentava la quadratura del cerchio, conciliare cioè nel Partito Democratico l’ampia di maggioranza di senatori favorevoli non solo alle unioni civili ma anche alla stepchild con il gruppetto di “malpancisti” contrari o dubbiosi sull’ultima. Nulla di nuovo, del resto: teniamo i nervi saldi, perchè da oggi al 30 gennaio (data del Family Day) ne ascolteremo di cotte e di crude e le armi utilizzate saranno pesanti, pesantissime. Oggi Repubblica, che ci ha abituato ad atteggiamenti ondivaghi sul tema, apre in prima pagina con lo “spettro Mattarella“: il Presidente della Repubblica, infatti, potrebbe rimandare alle Camere la legge una volta approvata perché è tra le sue prerogative. Secondo l’articolo di Repubblica, esperti del Quirinale starebbero dicendo: “I costituenti tennero presente la nozione di matrimonio che stabiliva (e tuttora stabilisce) che i coniugi dovessero essere persone di sesso diverso”, e le unioni civili, secondo i detrattori della legge, sarebbero troppo simili al matrimonio.

Discorso di insediamento di Sergio mattarella, 3 Febbraio 2015

A coloro che strumentalmente ipotizzano improbabili perplessità del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, alla firma della legge sulle unioni civili, rispondiamo con questo video.Ma chiediamo al Presidente della Repubblica Italiana di far sentire oggi la sua voce, affinché nessuno possa utilizzare il suo silenzio per giustificare modifiche al testo che ridurrebbero i nostri diritti, già frutto di una mediazione.#condividi #scrivialpresidente https://servizi.quirinale.it/webmail/

Posted by Gay.it on Lunedì 18 gennaio 2016

LEGGI ANCHE: La replica di Arcigay Nazionale

Ecco la nuova arma: Mattarella non firmerebbe le unioni civili - sergio mattarella omofobia 2015 BS - Gay.it

In queste ore i contatti informali tra il governo e il Quirinale, secondo la ricostruzione di Repubblica, sarebbero stati intensi. Diversi membri dell’esecutivo avrebbero chiesto una valutazione alla Presidenza della Repubblica per capire se nell’impianto del testo possano davvero emergere delle incoerenze di carattere costituzionale. Dal Colle la risposta è stata piuttosto precisa: il riferimento da prendere in considerazione è la sentenza 138 del 2010 della Consulta. Mattarella si è tenuto ben lontano da giudizi o consigli nel merito del provvedimento. Il capo dello Stato non intende assolutamente intervenire nei contenuti di una legge ancora in discussione in Parlamento. Nel governo, del resto, sono stati sottolineati con la matita blu almeno altri due passaggi della sentenza. Tra i quali questo: «Si deve escludere che l’aspirazione al riconoscimento dei diritti e doveri della coppia omosessuale possa essere realizzata soltanto attraverso una equiparazione delle unioni omosessuali».

Ecco la nuova arma: Mattarella non firmerebbe le unioni civili - quirinale palazzoF1 - Gay.it

Parrebbe addirittura che qualcuno nella maggioranza con questa “scusa” stia pensando ad ulteriori modifiche della legge. Quelle che verranno presentate a Palazzo Madama mireranno – come dice ad esempio il capogruppo Pd Luigi Zanda – «a ridurre i rimandi agli articoli del codice civile sul matrimonio ». L’obiettivo è quello di dar vita ad un istituto giuridico autonomo con caratteristiche diverse e graduate rispetto al matrimonio stesso. Se l’istituto giuridico è diverso – sono i ragionamenti in corso – anche la qualità e la quantità dei diritti e dei doveri deve essere diversa. Uno degli emendamenti ad esempio riguarderà l’uso del cognome.

Ciò nonostante, la polemica tiene e terrà banco, tanto più dopo la prima di oggi del principale quotidiano nazionale, che prima ha tentato di creare problemi alle unioni civili sulla stepchild – con la famosa pubblicazione del’appello femminista contro l’utero in affitto -, poi ha dato ampio spazio alla polemica sulla decisione di Gay.it di pubblicare le liste dei “malpancisti” del PD (dando uno inesistente spazio di replica a noi) ed oggi se ne esce con questa “novità”.

Per capire meglio, abbiamo intervistato uno dei giuristi della piattaforma di Articolo29.it, Angelo Schillaci:

Schillaci ricorda innanzitutto che non è una novità questa discussione sulla supposta incostituzionalità del ddl Cirinnà. La sentenza 138, dice il giurista, non dice come il legislatore deve normare i rapporti tra persone dello stesso sesso, arrivando fino a dire che la strada del matrimonio non sarebbe incostituzionalmente illegittima. “Il disegno di legge si pone perfettamente in linea con le indicazioni della Corte Costituzionale perché non parifica l’unione civile al matrimonio ma stabilisce un regime differenziato anche se, come è ovvio, modella la disciplina della prima sul secondo. Ogni ulteriore arretramento dovrebbe superare il vaglio di ragionevolezza tant’è che il capogruppo PD Zanda parla di ‘interventi minimi'”. La sentenza 138, continua Schillaci rinvia alla discrezionalità del legislatore quanto alle forme del riconoscimento delle unioni omosessuali che, per sua espressa affermazione, può avvenire “non soltanto” nelle forme del matrimonio. Va da sé che l’eventuale trattamento differenziato tra coppie etero e coppie omosessuali deve essere ragionevole, per rispettare il principio costituzionale di eguaglianza. Tirare per la giacca il Presidente della Repubblica, conclude il giurista, è un fatto molto grave: il potere presidenziale di rinvio delle leggi è stato usato da sempre con estrema cautela.

Ecco la nuova arma: Mattarella non firmerebbe le unioni civili - monica cirinna 3 - Gay.it

E’ la stessa relatrice della legge, Monica Cirinnà, a rispondere su Repubblica a chi propone di cambiare il testo della sua proposta: “Non c’è alcuna equiparazione con il matrimonio e non c’è niente da cambiare nel testo”. Ricorda che è stata già accolta l’indicazione della Consulta del 2010 nella “sua” legge, e perciò le unioni civili sono definite subito, e a scanso di equivoci, “formazione sociali specifiche”. “Sicuramente nella maggioranza di governo, i centristi dell’Ncd chiedono maggiori differenze tra unioni civili e matrimonio – continua la Senatrice – . Questo però non è un punto che sia stato sollevato nel gruppo dem al Senato, dove l’unica divisione resta sull’articolo 5, cioè sulla stepchid adoption che preferirei chiamare in italiano “adozione co-parentale di bambini nella coppia”. Ed ancora: “Nessuna equiparazione tra unioni civili e matrimoni. Non ci sono pubblicazioni in comune, non si leggono gli articoli del codice civile durante il rito, si va al municipio coi testimoni e basta: non c’è alcuna equiparazione”.

LEGGI ANCHE: La replica di Arcigay Nazionale

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Billie Eilish, è uscito il nuovo album "Hit Me Hard and Soft"

Billie Eilish ritrova se stessa e plasma di nuovo il pop alla sua (gigante) maniera

Musica - Emanuele Corbo 21.5.24
HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano) - 1000056146 01 - Gay.it

HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano)

Corpi - Gio Arcuri 29.1.24
Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe - cover wp - Gay.it

Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe

News - Lorenzo Ottanelli 20.5.24
©AFP

Meryl Streep è nessunə e tuttə noi

Cinema - Riccardo Conte 20.5.24
Nemo vincitore Eurovision 2024

Nemo dopo l’Eurovision vola alla conquista degli States, ma “The Code” (per ora) non fa il botto

Musica - Emanuele Corbo 20.5.24
Il masturbatore nella versione standard LELO F1S V3

Recensione di LELO F1S™ V3: il masturbatore per persone pene-dotate che usa le onde sonore e l’intelligenza artificiale

Corpi - Gio Arcuri 10.4.24

I nostri contenuti
sono diversi

Sergio Mattarella - Discorso di fine anno 31 Dicembre 2023

In Italia diritti minacciati, Mattarella preoccupato, ecco le frasi più dirette

News - Giuliano Federico 1.1.24
Roberto Poletti parla per la prima volta della sua unione civile con Francesco: "18 anni insieme, non ho nulla da nascondere" - Roberto Poletti 2 - Gay.it

Roberto Poletti parla per la prima volta della sua unione civile con Francesco: “18 anni insieme, non ho nulla da nascondere”

Culture - Redazione 11.3.24
Sergio Mattarella 17 maggio giornata internazionale contro omofobia transfobia bifobia

17 maggio, Mattarella contro l’omobitransfobia: “Non è possibile accettare di rassegnarsi alla brutalità”

News - Redazione 17.5.24
romania-unioni-civili

Romania in ritardo sul riconoscimento delle coppie omo, cresce l’estrema destra: l’allarme dellə attivistə

News - Francesca Di Feo 18.12.23
Cesena, Forza Nuova affisse manifesti funebri per le unioni civili. Mirco Ottaviani assolto dalla Corte d'Appello - Cesena Forza Nuova 1 - Gay.it

Cesena, Forza Nuova affisse manifesti funebri per le unioni civili. Mirco Ottaviani assolto dalla Corte d’Appello

News - Redazione 21.3.24
legge-omobitransfobia-repubblica-ceca

Repubblica Ceca, modificata la legge sulle unioni civili. Riconosciuta l’esistenza delle famiglie arcobaleno

News - Redazione 30.4.24
come costituire le unioni civili in italia

Polonia, il governo annuncia: “A breve un disegno di legge sulle unioni civili”

News - Redazione 28.12.23
unioni-civili-assegno-di-mantenimento

Unioni civili, l’assegno di mantenimento in caso di scioglimento dovrà tenere conto anche del periodo di convivenza

News - Francesca Di Feo 29.12.23