Essere sé stessi quando si soffre di omofobia interiorizzata

L'omofobia interiorizzata è il frutto di una società etero-normativa che distorce la realtà.

omofobia interiorizzata
Coppia lesbica
2 min. di lettura

Quando si parla di omofobia interiorizzata, si affronta un tema vasto e complesso. È un argomento che meriterebbe un approfondimento da parte di un esperto, ma che in modo veloce potremmo riassumere come odio verso sé stessi in quanto omosessuali. Cosa significa?

L’Istituto Beck spiega che per omofobia interiorizzata si intende un insieme di sentimenti negativi che una persona omosessuale prova nei confronti dell’omosessualità, propria e altrui. Questi sentimenti negativi possono essere ansia, depressione, avversione, e porta a vedere l’omosessualità come qualcosa di sbagliato.

Complice anche l’ambiente in cui si cresce, si prende come vera e giusta la società etero-normativa a cui tutti siamo abituati, convincendoci che tutto il resto sia invece sbagliato.

L’omofobia interiorizzata vista “da dentro”

La campagna #YoungerMe di Just Like Us, ente di beneficenza per i giovani LGBTQ, punta proprio ad abbattere questa convinzione. Millie, ad esempio, è una ragazza lesbica che ha convissuto per 5 anni con l’omofobia interiorizzata, prima di capire che poteva essere quello che voleva senza aver paura di apparire meno brava o inferiore rispetto a un coetaneo etero.

Millie racconta di come sia cresciuta in una società dove “gay” era usato come insulto e le persone della comunità LGBT erano viste come diverse, su cui spettegolare.

Quando ero piccola, l’argomento delle identità LGBTQ + era a malapena discusso e l’unica volta che qualcuno usava la parola “gay” era un insulto. Questo mi ha dato la falsa impressione che essere LGBTQ + fosse qualcosa di cui vergognarsi. E così ho solo cercato di adattarmi. 

Per Millie, l’omofobia interiorizzata ha significato perfezionismo. In che senso? I migliori voti a scuola. Brava negli sport. Simpatica, cordiale. Cercare di essere amica di tutti. Un modo per “compensare” il fatto di essere una ragazza lesbica. Compensare, questo termine usa Millie. Come se dovesse fare di più rispetto a un eterosessuale.

Ma lo spettro dell’omofobia interiorizzata non si ferma qui, perché porta anche ad evitare e “odiare” quelle persone troppo effeminate o che “sembrano gay”.

Lottare contro questo odio dentro di noi

Alla fine Millie ha cercato di eliminare la sua omofobia interiorizzata. Il senso di non appartenere alla società etero-normativa non la faceva vivere in pace.

Ho cercato di superare la mia omofobia interiorizzata convincendomi che andava bene essere gay semplicemente perché mi vestivo femminile ed ero quindi più “normale”. Se non potevo essere etero, volevo almeno mimetizzarmi.

Ora il tempo è passato e ho lavorato su questo, mi dispiace per questi giudizi arroganti che ho proiettato su altre persone LGBTQ +. Era dannoso non solo per me ma per tutta la nostra comunità. 

Mi sono resa conto che nessuno degli stereotipi ha più importanza, invece dobbiamo concentrarci sulla solidarietà e celebrare la nostra diversità. 

Alla fine, anche se ne è uscita, ha capito che non ci si può togliere da dentro di sé quella sensazione. Anche se ci si sente accettati, dentro e fuori. Perché questo è il risultato di quello che la società pensa sia giusto.

Ma c’è un modo per rintanare quella sensazione in un angolo, a scacciarla via e a farla diventare sempre più piccola: essere sé stessi. Capire che non c’è nulla di male o di sbagliato nel vivere la propria vita. 

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Bobby Alberto 23.12.20 - 16:44

io ne so qualcosa ho avuto un direttore cosi e me le ha fatte passare di tutti i colori questo articolo è bellissimo verissimo e penso che questo sia un problema molto più diffuso di quanto si pensa

Trending

spiagge gay italiane spiagge queer lgbtqia

Speciale Spiagge 2024: 100 spiagge gay in Italia da non perdere

Viaggi - Redazione 1.7.24
Roma Pestaggio Coppia Gay Siti In

“Guarda sti fr*c*” non è omofobia? Sit-in mercoledì 24 e polemiche sul pestaggio alla coppia gay di Roma, dopo che gli indagati respingono l’accusa

News - Redazione 22.7.24
Pestaggio Roma Coppia Gay - La difesa dei 4 presunti aggressori smentisce l'omofobia "Non sapevamo fossero gay"

Pestaggio coppia gay a Roma, gli aggressori “Non abbiamo usato insulti omofobi”

News - Redazione 22.7.24
Parigi 2024, ecco gli atleti dichiaratamente LGBTQIA+ che si sono qualificati alle Olimpiadi - olimpiadi parigi atleti queer - Gay.it

Parigi 2024, ecco gli atleti dichiaratamente LGBTQIA+ che si sono qualificati alle Olimpiadi

Corpi - Federico Boni 23.7.24
Venezia 81, tutti i film in programma. Ci sono Joker 2, Queer di Guadagnino, Almodovar e Maria di Larrain - QUEER by Luca Guadagnino from left Drew Starkey and Daniel Craig photo by Yannis Drakoulidis - Gay.it

Venezia 81, tutti i film in programma. Ci sono Joker 2, Queer di Guadagnino, Almodovar e Maria di Larrain

Cinema - Federico Boni 23.7.24
Blue Phelix intervista

Blue Phelix e il buio dopo X Factor: “Sono stato molto giudicato e ho sofferto. Oggi so chi sono”

Musica - Emanuele Corbo 22.7.24

Hai già letto
queste storie?

Chris Colfer di Glee: "Mi dissero di non fare coming out, che mi avrebbe rovinato la carriera" - Chris Colfer glee - Gay.it

Chris Colfer di Glee: “Mi dissero di non fare coming out, che mi avrebbe rovinato la carriera”

Culture - Redazione 5.6.24
Jessica Gunning di Baby Reindeer fa coming out: "Mi sentivo un'aliena, è stato liberatorio capirlo" - BR 101 Unit 01034 RT - Gay.it

Jessica Gunning di Baby Reindeer fa coming out: “Mi sentivo un’aliena, è stato liberatorio capirlo”

Culture - Redazione 4.6.24
Billie Eilish arriva in concerto in Italia

Billie Eilish e la vagina: “Innamorata delle ragazze da sempre, ecco come l’ho capito”. Annunciata l’unica data italiana del tour

Musica - Emanuele Corbo 30.4.24
Sean Gunn, il nuotatore olimpico fa coming out. "Mai stato così felice" - Sean Gunn - Gay.it

Sean Gunn, il nuotatore olimpico fa coming out. “Mai stato così felice”

Corpi - Redazione 20.3.24
Libri LGBTI aprile 2024

Marinai e cowboy, gatti magici e creature degli abissi, serpenti, donne, uomini e bambini: le novità LGBTI+ in libreria

Culture - Federico Colombo 27.3.24
Jennifer Garner e Ben Affleck, il coming out del figliə come persona non binaria: "Mi chiamo Fin" - fin affleck ben affleck e jennifer garner - Gay.it

Jennifer Garner e Ben Affleck, il coming out del figliə come persona non binaria: “Mi chiamo Fin”

Culture - Redazione 11.4.24
Ralf Schumacher fa coming out: "La cosa più bella della vita è quando hai al tuo fianco il compagno giusto" - Ralf Schumacher - Gay.it

Ralf Schumacher fa coming out: “La cosa più bella della vita è quando hai al tuo fianco il compagno giusto”

News - Redazione 15.7.24
Lesbiche di tutta Europa

Lesbiche di tutta Europa sabato a Roma per protestare contro il Governo Meloni: “Anche noi siamo madri”

News - Redazione 25.4.24