Firmato il Trattato a Lisbona: da oggi ci protegge l’UE

Mentre in Italia non è ancora chiaro che fine faranno le norme previste dal pacchetto sicurezza in tema di discriminazioni, i capi dei governi dei paesi dell'Ue firmano un trattato che le condanna.

Firmato il Trattato a Lisbona: da oggi ci protegge l'UE - europalisbonaBASE - Gay.it
< 1 min. di lettura

Oggi, a Lisbona, i rappresentanti dei governi dei paesi membri dell’Unione Europea hanni siglato un accordo che rimpiazza la bozza di Costituzione bocciata nel 2005 nei referenduum in Francia e Olanda, dovrà passare le ratifiche dei parlamenti nazionali (tranne in Irlanda dove sarà sottoposto a referendum).
‘Abbiamo visto anche Romano Prodi apporre la sua firma a nome dell’Italia al Trattato dell’Unione e ci chiediamo, come fa il capo di un governo che sta per affossare le norme anti discriminatorie nel suo paese a sottoscrivere un impegno che riguarda anche il divieto di ogni forma di discriminazione".  E’ il commento di Aurelio Mancuso, presidente nazionale Arcigay che ricorda quanto dice un articolo del Trattato: ‘vietata qualsiasi forma di discriminazione fondata, in particolare, sul sesso, la razza, il colore della pelle o l’origine etnica o sociale, le caratteristiche genetiche, la lingua, la religione o le convinzioni personali, le opinioni politiche o di qualsiasi altra natura, l’appartenenza ad una minoranza nazionale, il patrimonio, la nascita, la disabilità, l’età o l’orientamento sessuale’.

Mancuso ricorda anche che "l’Italia è un paese che è ha rischio d’infrazione perché‚ ha stravolto con il suo recepimento la direttiva 78/2000 sulle discriminazioni sul posto di lavoro per le persone LGBT e che ora, grazie a questa maggioranza sta per cancellare dal decreto sicurezza il riferimento (volutamente sbagliato) al Trattato di Amsterdam, promettendo che farà approvare velocemente le stesse norme contenute nello stralcio del pacchetto anti violenza, tutto è possibile, soprattutto le reiterate bugie da parte di un esecutivo e di una maggioranza ricattati dal Vaticano. Non si puó che provare sentimenti di vergogna per una disgustosa sceneggiata condotta sulla pelle degli omosessuali".

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Steven Miles, il pornodivo bisessuale, Proud Boy e trumpiano, condannato a 24 mesi di carcere per l'assalto a Capitol Hill - Steven Miles - Gay.it

Steven Miles, il pornodivo bisessuale, Proud Boy e trumpiano, condannato a 24 mesi di carcere per l’assalto a Capitol Hill

News - Redazione 20.2.24
aromanticismo-cosa-vuol-dire

Come l’aromanticismo può aiutarci a decostruire la nostra concezione imposta dell’amore

News - Francesca Di Feo 20.2.24
teen-star-educazione-affettiva-sessuale

Teen Star, infiltrazioni di integralismo cattolico nella scuola italiana, i genitori ritirano i figli

News - Francesca Di Feo 19.2.24
glaad-gaming-report

Il 17% dellǝ appassionatǝ di videogames è queer, ma l’industria ci rappresenta? Il rapporto di GLAAD

Culture - Francesca Di Feo 14.2.24
Bruce LaBruce The Visitor Berlinale - Gay.it

La rivoluzione queer è una liberazione, Bruce LaBruce con ‘The Visitor’ alla Berlinale

Cinema - Redazione Milano 21.2.24
thailandia-matrimonio-egualitario

La Thailandia verso il matrimonio egualitario: approvazione del disegno di legge entro fine anno

News - Francesca Di Feo 19.2.24

I nostri contenuti
sono diversi

ucraina unioni civili

Ucraina, ecco come si allontana la legge sulle unioni civili

News - Giuliano Federico 20.9.23
governo-sunak-lgbtqia

Regno Unito: come la destra del governo Sunak distrugge decenni di progressi LGBTIQ+

News - Francesca Di Feo 23.10.23
rishi sunak transfobico

Regno Unito, il premier Rishi Sunak torna alla carica contro la comunità trans

News - Francesca Di Feo 6.12.23
polonia-riconoscimento-coppie-omosessuali-cedu

Polonia, negare il riconoscimento alle coppie omosessuali viola la Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo

News - Francesca Di Feo 14.12.23
foto: il fatto quotidiano

Trans Lives Matter: il movimento trans* si fa sentire ancora più forte

News - Redazione Milano 20.11.23
romania-unioni-civili

Romania in ritardo sul riconoscimento delle coppie omo, cresce l’estrema destra: l’allarme dellə attivistə

News - Francesca Di Feo 18.12.23
Chiara Francini voce del podcast Refuge: "Alla ministra Roccella dico di ascoltare le storie di omobitransfobia" - INTERVISTA - chiara francini 2 - Gay.it

Chiara Francini voce del podcast Refuge: “Alla ministra Roccella dico di ascoltare le storie di omobitransfobia” – INTERVISTA

News - Federico Boni 10.11.23
montenegro-diritti-lgbt

Il Montenegro candidato all’ingresso UE tra “sterilizzazione forzata” delle persone trans e linguaggio d’odio rampante

News - Francesca Di Feo 18.1.24