Video

Gianpaolo, cacciato di casa perché gay: “Costretto a prostituirmi per avere un tetto” – VIDEO

Ennesima drammatica storia di omofobia in famiglia. Questa è la storia di Gianpaolo.

2 min. di lettura

Dopo aver raccontato la storia di Malika, è ancora una volta Fanpage a far venire alla luce un’altra storia di omotransfobia in famiglia, con Gianpaolo, 26enne del Molise, cacciato di casa perché omosessuale.

I miei non si sono mai espressi, penso che lo sapevano ma facevano finta di non saperlo. Solo dopo 22 anni mio padre si è espresso, esattamente il 17 ottobre del 2017, chiedendomi se mi vergognassi di fare queste cose in giro con gli uomini. Io gli ho risposto semplicemente che non ne vedevo il problema, perché è una cosa normale. L’unica risposta di mio padre è stata: ‘Quella è la porta, puoi prendere le tue cose e andare via’.

Ed è così che per Giampaolo è iniziato l’incubo. D’altronde poco più che 20enne, senza un tetto sopra la testa, in mezzo a una strada, da solo, privo di un sostegno economico, dall’oggi al domani, come fai a sopravvivere? Storie ordinarie che si credono straordinarie, nell’Italia di oggi in cui c’è ancora chi definisce ‘inutile’ il DDL Zan.

Ti ritrovi a 23 anni da solo in mezzo a una strada a non sapere cosa fare, dove andare e cosa succederà“, ha confessato il giovane, che ha così iniziato a dormire nelle stazioni, cercando case dopo poter passare la notte nelle app di incontri. “Ti danno ospitalità se in cambio dai qualcosa. Chiamasi marchette, non vorrei farlo ma sono costretto a farlo. L’ho fatta per anni“. Giampaolo, neanche a dirlo, è in difficoltà. Non ha una casa, un conto in banca pari allo zero, ha usato tutti i suoi risparmi per dormire in albergo.

Io non ho una famiglia da 3 anni, non sento la mancanza di un padre e di una madre. Se devo chiedere una cosa: una stanza e un lavoro. Avere casa e poter costruire il mio futuro“, ha concluso Giampaolo, vittima di un’omotransfobia sempre più pressante e insostenibile, in un Paese del 2021 che si possa e voglia definire civile.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
gioric70 1.5.21 - 13:41

Carissimo Lei, non sono nella situazione...Quale mi scusi? Sono nato cresciuto e pasciuto frocio, si frocio, lavoro a bestia e sono rispettato da tutti e ognidove. E ho premesso frequento marchette....Quindi vogliamo screditare chi? I gay o le marchette? O entrambi? allora va bene uno stato assistenzialista, ma io purtroppo o per fortuna devo lavorare e guadagnarmi la vita come del resto il nostro amico, anche se io ho dato un consiglio di vita, non di vita facile, che è ben diverso. Classe operaia anche per noi diversi come ci classificano ma non voglio pagare per chi ha intenzione di pretendere, e ripremetto sono uno che paga per il mio comodo non per quello degli altri. Leggere attentamente. Non è un medicinale ma una storia di vite vissute diversamente! Baci a tutti sempre.

Avatar
Sergio Ferrarini 1.5.21 - 9:11

gioric70 facile parlare quando non sei nella situazione, non conosci lo stato psicologico della persona. Io invece capisco Giampaolo e credo che sia molto difficile mandare giù bocconi amari mentre ti trovi in mezzo ad una strada solo per aver detto ai propri "genitori" che sei gay ...che ami una persona del tuo stesso sesso. Perchè sappiamo tutti che non è una scelta ma una condizione quella di amare una persona del tuo stesso sesso! Bisogna superare tanti ostacoli ma ci si aspetta che i genitori siano dalla tua parte ... Forza Giampaolo sono sicuro che troverai la forza per migliorare la tua situazione perchè non sei sbagliato tu ma la società che, ottusa, ti scredita e non ti aiuta! Un abbraccio grande

Avatar
gioric70 30.4.21 - 15:11

Premetto, frequento escort, marchetta è troppo per tutti, ma fai domanda in Amazon....se ti spacchi poi ti assumono, parola di Amazonian! Magari piangi di meno e sei social in modo diverso da buon lavoratore che produce per il paese. La vita comoda piace un pò a tutti ma non è per tutti. Col cuore!

Trending

Alberto De Pisis

Alberto De Pisis, tra carriera, amori e speranze per il futuro: “Mi piacerebbe diventare papà” – intervista

Culture - Luca Diana 28.2.24
Lessons in Tolerance, la prima commedia ucraina contro l'omofobia esce al cinema tra plausi e proteste - Lessons in Tolerance film - Gay.it

Lessons in Tolerance, la prima commedia ucraina contro l’omofobia esce al cinema tra plausi e proteste

Cinema - Federico Boni 28.2.24
Gloria e la felice rappresentazione di una coppia gay, con annesso bacio da unione civile (senza censura) - Gloria bacio gay - Gay.it

Gloria e la felice rappresentazione di una coppia gay, con annesso bacio da unione civile (senza censura)

Culture - Federico Boni 28.2.24
Francesco Panarella

Francesco Panarella e il morbo di Kienbock: “Recitare mi ha salvato la testa”

Culture - Luca Diana 28.2.24
Liarmouth, Aubrey Plaza di The White Lotus nel primo film di John Waters dopo 20 anni - Aubrey Plaza - Gay.it

Liarmouth, Aubrey Plaza di The White Lotus nel primo film di John Waters dopo 20 anni

Cinema - Redazione 28.2.24
Eurovision 2024, Angelina Mango vola secondo i bookmakers. Le ultime quote - Angelina Mango - Gay.it

Eurovision 2024, Angelina Mango vola secondo i bookmakers. Le ultime quote

News - Redazione 23.2.24

Leggere fa bene

Modifica legge federale Stati Uniti Gay.it

L’ONU contro le leggi anti-LGBTQIA+ degli Stati Uniti: “Violano gli accordi sui diritti umani”

News - Redazione 16.11.23
Kenya, miliardi in fumo se dovesse essere approvata la nuova legge omobitransfobica - Kenya Cov - Gay.it

Kenya, miliardi in fumo se dovesse essere approvata la nuova legge omobitransfobica

News - Federico Boni 9.11.23
Viktor Orban - Giorgia Meloni - Ungheria, la legge anti-LGBTI+ ha un impatto devastante sulla nostra comunità

Ungheria, impatto devastante della legge anti-LGBTI+, il rapporto di Amnesty

News - Francesca Di Feo 28.2.24
St. Vincent e Grenadine, l'Alta Corte conferma: "Il sesso gay è illegale, legge ragionevolmente necessaria" - Caraibi - Gay.it

St. Vincent e Grenadine, l’Alta Corte conferma: “Il sesso gay è illegale, legge ragionevolmente necessaria”

News - Redazione 19.2.24
grande fratello anita olivieri froci

Grande Fratello, insulti omofobici? Anita ha detto “fr*ci”?

Culture - Redazione Milano 25.10.23
Martano, omofobia ai danni della drag queen Tekemaya: "Mi veniva da piangere e mi son sentita male" - Tekemaya - Gay.it

Martano, omofobia ai danni della drag queen Tekemaya: “Mi veniva da piangere e mi son sentita male”

News - Redazione 6.12.23
canada

Canada, avviso ai canadesi LGBTQIA+ sui rischi nel viaggiare negli USA causa leggi omobitransfobiche

News - Federico Boni 1.9.23
torino i genitori non accettano l'omosessualità lui tenta il suicidio

Nichelino, coppia gay perseguitata dopo l’unione civile

News - Redazione 22.11.23