Video

Jeremy Irons chiede scusa sui matrimoni gay: “Li supporto, spero che possano arrivare anche in altri Paesi”

Il divo inglese, presidente di giuria a Berlino, ha fatto chiarezza su alcune sue incredibili dichiarazioni passate.

2 min. di lettura

71enne leggenda del cinema inglese, nonché Premio Oscar nel 1991 cone miglior attore per il film Il mistero Von Bulow, Jeremy Irons ha oggi inaugurato la conferenza stampa d’apertura del 70esimo Festival del Cinema di Berlino, che lo vede presidente di giura.

Un’occasione da cavalcare al volo per mettere a tacere alcune sue controverse dichiarazioni passate, da tutti definite estremiste e conservatrici, legate ai matrimoni gay, all’aborto e agli abusi sessuali nei confronti delle donne.

È un privilegio essere presidente qui ma voglio chiarire delle questioni del passato che recentemente sono state tirate fuori dai media e che riguardano mie dichiarazioni, cosa che potrebbe distrarre l’attenzione dai film della Berlinale. Per prima cosa voglio dire che supporto fortemente i movimenti globali a favore dell’uguaglianza dei diritti delle donne, con particolare attenzione alla protezione dagli abusi in casa e sui luoghi di lavoro. Poi voglio sottolineare che appoggio le leggi sui matrimoni omosessuali, ovunque siano già previsti. Non solo, auspico anche che questa politica si diffonda in molte, molte più società. Concludo dicendo che supporto fortemente il diritto all’aborto di ogni donna che decida di farlo.

Perché queste precisazioni? Nel 2013, nel corso di un’intervista con l’Huffington Post, Irons aveva suggerito che la legalizzazione del matrimonio egualitario potesse portare i padri a sposare i propri figli (!!!), pur di evitare l’imposta sulle successioni. In un’altra intervista, sempre del 2013, aeva sottolineato come molte donne che avevano accusato star britanniche di abusi sessuali negli anni ’70 fossero state ‘complici’, parlando di crimini “relativamente innocui”. Non contento, nel 2016 aveva rimarcato al The Guardian il diritto della Chiesa Cattolica a ritenere inaccettabile l’aborto. Anzi, un vero “peccato mortale”.

Berlinale che parte quindi con le scuse/rettifiche del suo presidente, affiancato in giuria da Berenice Bejo e dal premio Oscar Kenneth Lonergan, dalla produttrice Bettina Brokemper, dai registi Annemarie Jacir e Kleber Mendonça Filho e dal nostro Luca Marinelli.

Due gli italiani in corsa per l’Orso d’Oro, ovvero Favolacce dei fratelli d’Innocenzo e Volevo Nascondermi di Giorgio Diritti.

https://www.instagram.com/p/B8ynsJzKBD_/

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Renzo Loi 20.2.20 - 19:15

che essere disgustoso . piegarsi al potere x diventare presidente della berlinale.e questo nel giro di pochi anni , in una eta' x giunta, in cui i concetti sono oramai ben consolidati.

Trending

Rainbow Map 2024, l'Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT - rainbowmap - Gay.it

Rainbow Map 2024, l’Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT

News - Federico Boni 15.5.24
Sergio Mattarella 17 maggio giornata internazionale contro omofobia transfobia bifobia

17 maggio, Mattarella contro l’omobitransfobia: “Non è possibile accettare di rassegnarsi alla brutalità”

News - Redazione 17.5.24
Cannes 2024, ecco i 17 film LGBTQIA+ in corsa per la Queer Palm - Block Pass - Gay.it

Cannes 2024, ecco i 17 film LGBTQIA+ in corsa per la Queer Palm

Cinema - Federico Boni 17.5.24
Andrew Scott per Quinn (2024)

Andrew Scott presta la voce ad un’app di racconti erotici

Culture - Redazione Milano 16.5.24
15 persone famose che non sapevi fossero non binarie - 10 persone famose che non sapevi fossero non binarie - Gay.it

15 persone famose che non sapevi fossero non binarie

Corpi - Gio Arcuri 13.5.24
Nemo The Code significato e come è nata

Nemo, il magnifico testo non binario di “The Code” è nato così: ecco cosa racconta davvero

Musica - Mandalina Di Biase 13.5.24

Continua a leggere

Dino Fetscher, vacanze d'amore a Roma con Chris Wilson. Le foto social - Dino Fetscher - Gay.it

Dino Fetscher, vacanze d’amore a Roma con Chris Wilson. Le foto social

Culture - Redazione 15.4.24
Heartstopper 3, ci sarà anche Jonathan Bailey. Le prime foto dal set - Jonathan Bailey in Heartstopper 3 - Gay.it

Heartstopper 3, ci sarà anche Jonathan Bailey. Le prime foto dal set

Serie Tv - Redazione 14.3.24
Ian McKellen di nuovo single, è finita con Oscar Conlon-Morrey - Ian McKellen Oscar Conlon Morrey - Gay.it

Ian McKellen di nuovo single, è finita con Oscar Conlon-Morrey

Culture - Redazione 19.2.24
Tom Hollander sempre in ruoli gay: "Lo sono anche io e sono credibile, ma un attore deve poter far tutto" - Feud Capote vs. The Swans - Gay.it

Tom Hollander sempre in ruoli gay: “Lo sono anche io e sono credibile, ma un attore deve poter far tutto”

Serie Tv - Federico Boni 31.1.24
Palm Royale, primo trailer italiano della nuova serie con Ricky Martin protagonista - Palm Royale - Gay.it

Palm Royale, primo trailer italiano della nuova serie con Ricky Martin protagonista

Serie Tv - Redazione 6.2.24
Estranei di Andrew Haigh arriva su Disney+ - 003 001 S 02013 - Gay.it

Estranei di Andrew Haigh arriva su Disney+

Culture - Redazione 18.4.24
Scalfarotto: "Ho chiesto di calendarizzare il disegno di legge sul matrimonio ugualitario. Nessuno mi ha seguito" - Ivan Scalfarotto e Matteo Renzi - Gay.it

Scalfarotto: “Ho chiesto di calendarizzare il disegno di legge sul matrimonio ugualitario. Nessuno mi ha seguito”

News - Redazione 13.3.24
burocrazia unioni civili, guida alle top location per unioni civili in puglia

Il Liechtenstein ha legalizzato il matrimonio egualitario

News - Redazione 17.5.24