LA LINEA GAY

I luoghi in cui rimorchiare sono tipici degli omosessuali. Esistono locali, aree di sosta, parchi, piazzole e... persino linee dell'autobus. Dove ne succedono di tutti i colori.

LA LINEA GAY - men bus2 - Gay.it
4 min. di lettura

Prima di partire per Stoccolma, due amici mi hanno mostrato il materiale scaricato da Internet e stampato (uno di loro, come me, è devoto alla Parsimonia): informazioni sulla storia della Svezia, sui musei e un’insolita mappa della città ripresa dall’alto costituita di almeno nove fogli incollati, completamente inutile e corredata, per non passare da terroristi, di una scritta STOCCOLMA tutta colorata, tipo finocchie dell’asilo.

LA LINEA GAY - sauna battuage - Gay.it

In mezzo c’era anche (ovviamente) un elenco dei locali gay: oltre quaranta tra bar e ristoranti e una sola sauna. Non conosco la realtà svedese però ho riflettuto su quanto le guide insistano su posti gay dove difficilmente c’è modo di rimorchiare. Lo avevo già notato in altre città europee che però, tra le centinaia di offerte, ne avevano di stuzzicanti anche per la mia fantasia di turista porcone.
Senza nulla togliere al piacere di sapersi gay anche fuori da contesti sessuali, senza negare le conquiste ottenute, non sputiamo però ipocritamente nell’unico piatto in cui tutti mangiamo. In fondo cosa unisce noi tutti? In che modo possiamo dire, in quanto gay, di appartenere a un ambiente specifico, diverso da quello degli eterosessuali? La mia convinzione si basa sul fatto che siamo tutti attratti da persone del nostro stesso sesso. Di lì nascono infatuazioni, sentimenti, propositi matrimoniali e tutte le direttrici di un’effettiva “cultura” gay, che presenta enormi similitudini in ogni zona del globo. Ma quanto è possibile prescindere dalla radice prima? Ha senso che a una maggiore visibilità corrisponda un’emarginazione del classico rimorchio?

LA LINEA GAY - naturelover01 - Gay.it

Forse occorre fare qualche passo indietro, Così, nelle guide e nei siti internet sponsorizzati da compagnie di viaggio e grandi firme dell’abbigliamento, oltre a coiffeur e grandi magazzini che pagano le tasse, aggiungiamo quei posti dove non si mangia e non si tirano fuori soldi ma dove è ancora possibile rimediare un rapporto orale al volo. Per chi vuole, ovviamente. Chi non si sente portato può sempre passare il pomeriggio libero dall’estetista e la sera al ristorante cinese.

LA LINEA GAY - nudi aperto03 - Gay.it

Di questi luoghi, un tempo detti di battuage, che si vengono formando ancora oggi spontaneamente, mi tengono costantemente aggiornati i miei coinquilini. Chi conosce perfettamente i bagni delle stazioni, chi ha sapientemente esplorato ogni parcheggio, stazione di servizio e piazzuola di sosta del raccordo anulare (purtroppo a me col motorino è più difficile), chi (siamo tanti, lo ammetto) invece mi rivela quante meravigliose avventure si possano vivere sui mezzi pubblici. Sapevo di situazioni ambigue, sguardi furtivi e rimorchi inattesi in metro, sul tram, sui treni.

LA LINEA GAY - men bus3 - Gay.it

Ignoravo però che esistesse una linea gay e proprio sotto casa mia (altra perdita causata dal motorino). Credevo fosse solo l’autobus di turisti e viaggiatori e dei pittoreschi zingarelli che li alleggeriscono. Invece pare che su quel famigerato autobus si rimorchi pure.
E’ vero che il mio amico ha l’aspetto della vittima sacrificale e che trova quasi solo persone molto più grandi però almeno una volta al mese ne incontra uno nuovo. Una volta un signore anziano (“vestito per bene”) che gli si avvicina alla coscia e gli tiene il pacco attaccato alle gambe.

LA LINEA GAY - men bus1 - Gay.it

Un’altra volta uno che lo fissa e si avvicina un po’ alla volta, approfittando dei sobbalzi e delle curve e poi simula una penetrazione in mezzo alla calca (“Per tutto il viaggio ho fatto finta di niente con lui che continuava a toccarmi il culo e a strusciarsi diventando sempre più duro, finché sono sceso e l’ho lasciato lì. Ma poi l’ho incontrato altre volte”.
Quando decide di starci gli dice male. Uno esplicito lo guarda e con gli occhi indica il proprio cazzo. Lo convince a scendere a piazza Venezia ma, giunti a monte Caprino, gli chiede dei soldi. Avete capito bene. Non gliene offre, glieli chiede. Indignato, il mio amico si allontana.

LA LINEA GAY - men bus - Gay.it

Infine una sera, mentre aspetta un amico alla fermata, un algerino comincia a girargli attorno. Lui teme il peggio finché non si accorge che questi ha il cazzo di fuori e lo copre col giubbotto. Dopo uno scambio di sguardi sale sul primo autobus e gli fa cenno di raggiungerlo, restando sulla porta col cazzo di fuori. Ma lui non si muove e il mezzo parte con l’algerino dentro. Forse un amico vale più di un cazzo di passaggio. O forse il vero motivo è che quello è salito sulla linea sbagliata.

* * *

Flavio Mazzini, trentenne, giornalista, ha deciso di prostituirsi con uomini per raccontare le proprie esperienze nel libro “Quanti padri di famiglia” (Castelvecchi, 2005). Dal 1° gennaio 2006 tiene su Gay.it la rubrica Sesso. Per scrivere a Flavio Mazzini, clicca qui.
Clicca qui per discutere di questo argomento nel forum Sesso.

di Flavio Mazzini

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Angelina Mango Marco Mengoni

Angelina Mango ha in serbo una nuova canzone con Marco Mengoni e annuncia l’album “poké melodrama” (Anteprima Gay.it)

Musica - Emanuele Corbo 18.4.24
Challengers Guadagnino Josh O Connor Mike Faist Zendaya

Challengers, lo sceneggiatore Justin Kuritzkes: “Il tennis è davvero omoerotico”

Cinema - Mandalina Di Biase 15.4.24
Leo Gullotta e l'amore per Fabio Grossi a Domenica In: "Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi" - Leo Gullotta - Gay.it

Leo Gullotta e l’amore per Fabio Grossi a Domenica In: “Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi”

News - Redazione 15.4.24
Estranei di Andrew Haigh arriva su Disney+ - 003 001 S 02013 - Gay.it

Estranei di Andrew Haigh arriva su Disney+

Culture - Redazione 18.4.24
Mara Sattei nel nuovo singolo "Tempo" in uscita il 19 Aprile, campiona un vecchio successo dei primi 2000 delle t.A.t.U.

Mara Sattei nel nuovo singolo “Tempo” campiona le t.A.T.u. che si finsero lesbiche: ma che fine hanno fatto?

Musica - Emanuele Corbo 18.4.24
Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino - TIRE TOWN STILLS PULL 230607 002 RC - Gay.it

Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino

Cinema - Federico Boni 12.4.24

I nostri contenuti
sono diversi

"How to have sex", l’esordio di Molly Manning Walker: il mondo ci vuole espertə come adulti e inconsapevoli come bambini - Matteo B Bianchi 1 - Gay.it

“How to have sex”, l’esordio di Molly Manning Walker: il mondo ci vuole espertə come adulti e inconsapevoli come bambini

Cinema - Federico Colombo 17.4.24
dieta-vegana-livelli-di-libido

I vegani lo fanno meglio: uno studio rivela che una dieta plant-based incrementa i livelli di libido

Corpi - Francesca Di Feo 12.1.24
eyes wide shut

Durante le feste si fa più sesso?

Lifestyle - Riccardo Conte 18.12.23
Le relazioni e il sesso come territorio ambiguo: "Di me non sai", intervista a Raffaele Cataldo - Sessp 41 - Gay.it

Le relazioni e il sesso come territorio ambiguo: “Di me non sai”, intervista a Raffaele Cataldo

Culture - Federico Colombo 19.3.24
Il masturbatore nella versione standard LELO F1S V3

Recensione di LELO F1S™ V3: il masturbatore per persone pene-dotate che usa le onde sonore e l’intelligenza artificiale

Corpi - Giorgio Romano Arcuri 10.4.24
Olimpiadi Parigi 2024, 300.000 preservativi per tutti gli atleti in gara - Olimpiadi profilattici - Gay.it

Olimpiadi Parigi 2024, 300.000 preservativi per tutti gli atleti in gara

Corpi - Redazione 20.3.24
Emma Stone in Poor Things (2023)

Emma Stone difende le scene di sesso in Povere Creature

Cinema - Redazione Milano 19.1.24
HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano) - 1000056146 01 - Gay.it

HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano)

Corpi - Giorgio Romano Arcuri 29.1.24