Madri separate, la mamma biologica vieta alla mamma intenzionale di vedere le due figlie

Un'altra storia scioccante: così lo Stato italiano abbandona i minori alle vicende sentimentali tra adulti.

ascolta:
0:00
-
0:00
mamme lesbiche separate tribunale di padova
mamme lesbiche separate tribunale di padova
3 min. di lettura

Quando una coppia di donne lesbiche si separa, cosa accade ai loro figli, ora che la persecuzione dello Stato italiano sta annullando gli atti di tutte le famiglie arcobaleno finora registrate dai sindaci? È possibile lasciare i bambini in balia della tempesta affettiva che travolge due genitori che si separano? In Italia sì. Un vuoto normativo nel quale i bimbi sono abbandonati al caos. E dunque al sopruso degli adulti.

Qualche giorno fa avevamo raccontato il caso (che abbiamo dovuto mantenere anonimo) di Luca, che non vede più sua mamma Alba, madre intenzionale, perché si è separata dall’altra sua mamma, biologica, di nome Sara: le due mamme si separano, e quindi Luca non vede più sua madre Alba, perché è una madre lesbica. Una storia scioccante che inchioda la politica italiana, tutta, da destra a sinistra, alle proprie interessate omissioni elettorali, quando non ideologiche: bambini lasciati in balia delle crisi affettive degli adulti, senza che lo Stato italiano li tuteli.

Un caso analogo a quello raccontato qualche giorno fa da Gay.it, emerge ora ad Abano Terme, in provincia di Padova, città delle 33 coppie omogenitoriali le cui registrazioni sono state impugnate dalla procura. A raccontare la vicenda è il Corriere del Veneto (qui, a pagamento) in un’intervista realizzata da Roberta Polese.

Valentina Bortolato, 55 anni, è un esempio di lotta delle mamme intenzionali per il riconoscimento legale dei loro figli. Valentina e la sua ex compagna hanno deciso di avere figli nel 2008, ma dopo i falliti tentativi di procreazione medicalmente assistita, la compagna di Valentina è rimasta incinta di due gemelline nel 2012. Dopo la separazione nel 2018, Valentina ha cercato per sei anni di ricostruire un rapporto con le sue figlie, ma ha incontrato ostilità da parte della mamma biologica. Nonostante una sentenza del Tribunale dei Minori, la madre biologica ha ostacolato il riavvicinamento. Valentina ha denunciato la situazione e si trova ora davanti al Tribunale Penale di Padova. Lo stesso che ha impugnato i 33 atti registrati dal sindaco Sergio Giordani dal 2017 ad oggi. Valentina Bortolato spiega così al Corriere del Veneto:

“Da mesi ormai non ho rapporti con le bambine. Nonostante una sentenza del tribunale dei Minori che intima alla mia ex compagna di agevolare la relazione con me, la mamma biologica ha sempre ostacolato questo processo. Allora l’abbiamo denunciata e siamo in questi mesi davanti al tribunale penale di Padova: a firmare l’atto di accusa è stata proprio la procuratrice aggiunta Valeria Sanzari, la stessa che ha impugnato gli atti di trascrizione delle 33 mamme intenzionali padovane. Credo lo abbia fatto per sollevare un caso e costringere il legislatore a tutelare questi bambini e le loro mamme non biologiche”

Valentina ritiene che l’iscrizione all’anagrafe di entrambe le mamme o l’adozione speciale (stepchild adoption) avrebbero potuto aiutarla, ma al momento della nascita delle bambine non era possibile effettuare registrazioni di figli di coppie omosessuali. Valentina ha perso tempo e quando ha considerato l’adozione, è stata lasciata dalla sua compagna. Nonostante tutto, continua a lottare per il suo ruolo di madre e spera che il legislatore tuteli i bambini e le loro mamme non biologiche.

“Per molti mesi nessuno ha potuto obbligare la mia compagna a portarle agli incontri con me, nel frattempo le bimbe sono cresciute e si è spezzato quel legame solido che avevamo costruito nei primi sei anni. Ora è difficile recuperarlo, loro perdono così la mamma che le ha viste nascere e che si è occupata di loro quando erano piccole”

Durante questi anni difficili, Valentina ha avuto il sostegno della sua famiglia e dei suoi amici. Ma non quello di famiglie arcobaleno:

“Le famiglie arcobaleno invece ci sono divise, non le ho avute dalla mia parte”

Questa, come la storia raccontata pochi giorni fa (qui sotto il link) può facilmente scatenare il giudizio verso una o entrambe le mamme. Ma è necessario ricordare che è diritto anche delle persone omosessuali sbagliare e/o lasciarsi travolgere da vicende affettive, a discapito dei figli. Esattamente come accade per le coppie eterosessuali. È lo Stato che deve tutelare i minori da eventuali soprusi degli adulti. Ma per lo Stato italiano i figli delle coppie omosessuali sono figli di serie B.

 

mamme lesbiche

 

copertina: immagine creata con intelligenza artificiale

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura - Sessp 38 - Gay.it

La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura

Culture - Federico Colombo 20.2.24
adolescente-non-binari-aggressione-oklaoma (1)

USA, Nex Benedict, sedicenne non binariǝ, muore dopo un’aggressione transfobica a scuola

News - Francesca Di Feo 21.2.24
@giorgiominisini_

Giorgio Minisini contro gli stereotipi: perché essere maschio alfa, quando puoi stare bene? – L’intervista

Corpi - Riccardo Conte 21.2.24
Steven Miles, il pornodivo bisessuale, Proud Boy e trumpiano, condannato a 24 mesi di carcere per l'assalto a Capitol Hill - Steven Miles - Gay.it

Steven Miles, il pornodivo bisessuale, Proud Boy e trumpiano, condannato a 24 mesi di carcere per l’assalto a Capitol Hill

News - Redazione 20.2.24
aromanticismo-cosa-vuol-dire

Come l’aromanticismo può aiutarci a decostruire la nostra concezione imposta dell’amore

News - Francesca Di Feo 20.2.24
Eurovision 2024, il cantante queer Silvester Belt rappresenterà la Lituania - Silvester Belt - Gay.it

Eurovision 2024, il cantante queer Silvester Belt rappresenterà la Lituania

Culture - Redazione 21.2.24

Leggere fa bene

Famiglie Arcobaleno dopo la sentenza della Corte d'Appello: "Ci vuole una legge, è palese discriminazione omofobica" - Famiglie Arcobaleno Sentenza Cassazione - Gay.it

Famiglie Arcobaleno dopo la sentenza della Corte d’Appello: “Ci vuole una legge, è palese discriminazione omofobica”

News - Federico Boni 6.2.24
un-posto-al-sole-gestazione-per-altri

La violenta manipolazione di Un Posto al Sole al racconto della gestazione per altri

Serie Tv - Francesca Di Feo 16.10.23
Roma lgbtqia+

Roma non si arrende alla persecuzione delle coppie omogenitoriali, Gualtieri registra due bambine italiane nate in Spagna

News - Giuliano Federico 3.9.23
il-presepe-arcobaleno-di-don-vitaliano

Il presepe di Don Vitaliano avrà due mamme: “Le famiglie arcobaleno colpite da critiche e condanne disumane e antievangeliche”

Culture - Francesca Di Feo 19.12.23
Maria è stata ufficialmente affidata a Marcello e Gianluca, coppia di ballerini di Palermo - Marcello Carini e Gianluca Mascia - Gay.it

Maria è stata ufficialmente affidata a Marcello e Gianluca, coppia di ballerini di Palermo

News - Redazione 21.11.23
Sepoltura coppie gay Mario Seghezzi Martinengo

Il sindaco leghista che apre alla sepoltura congiunta per coppie omosessuali

News - Redazione Milano 5.1.24
Buone notizie Italia 2022 Gay.it

Corte di Appello di Brescia: i figli hanno il diritto a vedere riconosciuti entrambi i genitori

News - Redazione 9.2.24
Padova, via alle cause contro le famiglie arcobaleno: "Sarà una battaglia di civiltà giuridica e umana" - Padova via alle cause contro le famiglie arcobaleno - Gay.it

Padova, via alle cause contro le famiglie arcobaleno: “Sarà una battaglia di civiltà giuridica e umana”

News - Redazione 14.11.23