Margot Robbie, Barbie e gli Oscar 2024. Ecco le prime parole dell’attrice dopo le polemiche sulle mancate nomination

Dopo giorni di silenzio, Margot Robbie ha parlato.

ascolta:
0:00
-
0:00
barbie margot robbie
barbie margot robbie
2 min. di lettura

Pur avendo strappato otto candidature agli Oscar, comprese quelle per il miglior attore non protagonista Ryan Gosling e l’attrice non protagonista America Ferrera, in tanti hanno etichettato Barbie come un film “snobbato” dall’Academy. Ma non è stato chiaramente così. Colpa, si fa per dire, di due assenze molto pesanti. Quella per la miglior regia a Greta Gerwig e quella per la miglior attrice protagonista a Margot Robbie, dovute anche ad una competizione quest’anno particolarmente ricca. Robbie, che è stata nominata in quanto produttrice del film e ad oggi ha strappato due candidature recitative in carriera grazie Tonya e Bombshell – La voce dello scandalo, ha così reagito pubblicamente nel corso di una serata SAG.

“Non c’è modo di sentirsi tristi quando sai di essere così fortunata”. “Ovviamente penso che Greta Gerwig avrebbe dovuto essere nominata come regista, perché quello che ha fatto è qualcosa di unico in una carriera, un’esperienza unica nella vita, quello che è riuscita a fare lo è davvero. Ma è stato un anno incredibile per tutti i film”.

Ma è chiaro che il clamoroso successo ottenuto da Barbie, assolutamente impronosticabile alla vigilia dell’uscita in sala, sia chiaramente riuscito a cancellare la delusione della mancata candidatura personale.

“Sono incredibilmente entusiasta per aver ottenuto otto nomination, è così folle”. “Si tratta semplicemente di qualcosa di più grande di noi, più grande di questo film, più grande del nostro settore. Ci siamo prefissati di realizzare qualcosa che ha cambiato la cultura, ha avuto un effetto, un qualche tipo di impatto. E lo ha già fatto, in più modi rispetto a quanto avessimo mai sognato. Ed è veramente la più grande ricompensa che potessi ottenere da tutto questo”. “La reazione delle persone al film è stata la più grande ricompensa di questa intera esperienza. Non sono mai stata una parte di tutto questo. Non in questo modo. Ho fatto delle cose tratte dai fumetti, che hanno ottenuto una grande reazione, ma questo sembra davvero differente. Lo sembra ancora. E non riesco a pensare a un momento in cui un film ha avuto questo effetto sulla cultura. Ed è fantastico essere nell’occhio del ciclone”.

Grazie a Barbie Margot Robbie ha guadagnato oltre 50 milioni di dollari, tra cachet e bonus sugli incassi. Una cifra spaventosamente alta, con la Warner intenzionata a volerne fare un sequel, frenato sia dall’attrice/produttrice che dalla stessa regista. Gerwig, che pur non avendo ottenuto la candidatura agli Oscar per la regia ne ha strappata una per la sceneggiatura non originale, è infatti al lavoro per rilanciare la saga delle Cronache di Narnia, per Netflix, con un budget enorme a disposizione.

Per ora dirigerà “Il leone, la strega e l’armadio ”, primo capitolo della saga editoriale firmata C.S. Lewis, ma non è escluso che possa occuparsi anche dei successivi adattamenti. Sono 7 i capitoli pubblicati tra il 1950 e il 1957 da Lewis, 3 dei quali già portati al cinema tra il 2005 e il 2010.

Barbie 2, in conclusione, potrebbe anche non vedere mai la luce.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Rosso, bianco e sangue blu 2? Taylor Zakhar Perez alimenta le speranze di un sequel - Rosso bianco e sangue blu - Gay.it

Rosso, bianco e sangue blu 2? Taylor Zakhar Perez alimenta le speranze di un sequel

Cinema - Redazione 26.2.24
Sentenza Bari due mamme Gay.it

Tribunale di Roma, sì alla trascrizione del certificato estero con due mamme

News - Redazione 26.2.24
Foto: SchiDechDaily

Parità di genere nella Preistoria? Le donne erano cacciatrici come gli uomini (e anche meglio!)

News - Redazione Milano 20.2.24
Eurovision 2024, Angelina Mango vola secondo i bookmakers. Le ultime quote - Angelina Mango - Gay.it

Eurovision 2024, Angelina Mango vola secondo i bookmakers. Le ultime quote

News - Redazione 23.2.24
Lux Pascal, la sorella di Pedro Pascal nel cast di Summer War. Sarà il suo primo film dopo il coming out - Lux Pascal e Pedro - Gay.it

Lux Pascal, la sorella di Pedro Pascal nel cast di Summer War. Sarà il suo primo film dopo il coming out

News - Redazione 23.2.24
@giorgiominisini_

Giorgio Minisini contro gli stereotipi: perché essere maschio alfa, quando puoi stare bene? – L’intervista

Corpi - Riccardo Conte 21.2.24

Continua a leggere

Jacob Elordi confessa una cotta per Brad Pitt in Troy: "Era bellissimo" - VIDEO - Jacob Elordi e la cotta per Brad Pitt - Gay.it

Jacob Elordi confessa una cotta per Brad Pitt in Troy: “Era bellissimo” – VIDEO

Culture - Redazione 26.10.23
Roma 2023: trionfa Pedàgio, dramma brasiliano che ridicolizza gli omofobi - pedagio - Gay.it

Roma 2023: trionfa Pedàgio, dramma brasiliano che ridicolizza gli omofobi

Cinema - Federico Boni 28.10.23
20.000 specie di Api, arriva l'acclamato film che esplora il tema dell'identità di genere in età adolescenziale - 20.000 specie di Api - Gay.it

20.000 specie di Api, arriva l’acclamato film che esplora il tema dell’identità di genere in età adolescenziale

Cinema - Redazione 1.12.23
Sundance Film Festival 2024, i film LGBTQIA+ più attesi - Sundance 2024 - Gay.it

Sundance Film Festival 2024, i film LGBTQIA+ più attesi

Cinema - Federico Boni 19.1.24
Nuovo Olimpo su Netflix, ecco come sta andando il nuovo film di Ferzan Ozpetek - Nuovo Olimpo su Netflix 1 - Gay.it

Nuovo Olimpo su Netflix, ecco come sta andando il nuovo film di Ferzan Ozpetek

Culture - Redazione 8.11.23
Eileen, primo trailer per il thriller saffico con Anne Hathaway e Thomasin McKenzie - Eileen - Gay.it

Eileen, primo trailer per il thriller saffico con Anne Hathaway e Thomasin McKenzie

Cinema - Redazione 18.10.23
Saltburn, recensione. Barry Keoghan e Jacob Elordi tra sesso, bugie e satira sociale - Saltburn Jacob Elordi - Gay.it

Saltburn, recensione. Barry Keoghan e Jacob Elordi tra sesso, bugie e satira sociale

Cinema - Federico Boni 19.10.23
Estranei - All of Us Strangers, recensione. Andrew Scott e Paul Mescal nel nuovo meraviglioso film di Andrew Haigh - 003 001 S 02013 - Gay.it

Estranei – All of Us Strangers, recensione. Andrew Scott e Paul Mescal nel nuovo meraviglioso film di Andrew Haigh

Cinema - Federico Boni 30.10.23