Hunger Games, Hunter Schafer e la rappresentazione trans nel prequel

"Il modo in cui Hollywood si sta muovendo nei confronti della mia comunità mi dà fiducia che si stia andando nella giusta direzione”.

ascolta:
0:00
-
0:00
Hunger Games, Hunter Schafer e la rappresentazione trans nel prequel - Hunger Games Hunter Schafer e la rappresentazione trans nel prequel - Gay.it
3 min. di lettura

Pochi giorni ancora all’uscita Hunger Games – La ballata dell’usignolo e del serpente, dal 22 novembre nelle sale d’Italia distribuito da Notorious Pictures. Un prequel ispirato all’omonimo romanzo di Suzanne Collins ancora una volta diretto da Francis Lawrence, già regista di tre dei quattro Hunger Games originali. Protagonisti Tom Blyth, Rachel Zegler di West Side Story, Viola Davis, Peter Dinklage e Hunter Schafer della serie Euphoria, intervistata da PinkNews sull’importanza di riuscire a portare la rappresentazione trans in una saga cinematografica tanto amata soprattutto tra i più giovani.

 

È davvero fantastico”. “In generale è il mio primo film, sto iniziando con il botto. Non voglio sensazionalizzare troppo la cosa, perché alla fine sono un’attrice”. “Questo è quello che faccio, quindi l’elemento trans è davvero bello, ma vivo solo per il fatto che posso fare la mia arte, lavorare sulla mia arte, sto avendo queste folli opportunità. È davvero speciale. Il modo in cui Hollywood si sta muovendo nei confronti della mia comunità mi dà fiducia che stiamo andando nella giusta direzione”.

Nell’ultimo anno abbiamo infatti visto Da Hari Nef nel blockbuster estivo Barbie a Zoe Terakes nell’horror A24 Talk To Me, a dimostrazione di una sempre più maggiore visibilità e rappresentazione transgender sul grande schermo.

Nel prequel di Hunger Games Schafer, che ha recentemente raccontato il ruolo della depressione nella sua transizione, interpreta Tigris Snow, ovvero l’aspirante stilista nonché confidente di Coriolanus Snow. Un provino, il suo, avvenuto in fretta e furia, su Zoom, senza nemmeno aver letto il libro in anticipo.

“Lo stavo facendo senza sapere molto”, ha confidato Schafer. “Per fortuna ha funzionato, è stata la chiusura di un cerchio cosmico, perché sono sempre stata una grande fan di Hunger Games. È abbastanza incredibile. Era la mia serie di libri preferita alle medie. Ricordo di aver visto altri bambini leggerlo e di averci provato. Mi sentivo come se stessi leggendo un libro per adulti che era piuttosto interessante. In superficie, i libri sono ambientati in un mondo fantascientifico distopico ma c’è qualcosa di profondamente umano nei problemi che i personaggi stanno affrontando. È universale in un modo davvero pazzesco. Questo è uno dei risultati raggiunti da questa serie. Sono in grado di trasmettere un messaggio umano e universale attraverso un mondo distinto e unico. Speriamo che sia la stessa risonanza che avrà il nuovo film”.

Nata modella, Schafer ha subito trovato un legame speciale con il proprio personaggio Tigris, stilista del film. “Mi sono sentita automaticamente connessa a lei”. Per Tigris, la moda è la sua “linfa vitale” e uno “strumento che ha usato per aiutare Coriolanus e assimilarsi nella cultura di Capitol“.

Come detto, Hunger Games – La ballata dell’usignolo e del serpente è ambientato 60 anni prima dei fatti narrati nella trilogia originale che ha lanciato Jennifer Lawrence nell’Olimpo.

Anni prima di diventare il tirannico presidente di Panem, il diciottenne Coriolanus Snow è l’ultima speranza per il buon nome della sua casata in declino: un’orgogliosa famiglia caduta in disgrazia nel dopoguerra di Capitol City. Con l’avvicinarsi della decima edizione degli Hunger Games, il giovane Snow teme per la sua reputazione poiché nominato mentore di Lucy Grey Baird, la ragazza tributo del miserabile Distretto 12. Ma quando Lucy Grey magnetizza l’intera nazione di Panem cantando con aria di sfida alla cerimonia della mietitura, Snow comprende che potrebbe ribaltare la situazione a suo favore. Unendo i loro istinti per lo spettacolo e l’astuzia politica, Snow e Lucy mireranno alla sopravvivenza dando vita a una corsa contro il tempo che decreterà chi è l’usignolo e chi il serpente.

Novembre è il mese della consapevolezza e della visibilità delle persone transgender: ecco perché è importante.

Il 20 Novembre è il TDOR e cioè il Transgender Day Of Remembrance (giorno dedicato alla memoria delle vittime di discriminazioni e violenze anti-T).

Hunger Games, Hunter Schafer e la rappresentazione trans nel prequel - Hunger Games La ballata dellusignolo e del serpente - Gay.it

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

"La Nostra Raffaella", sabato sera su Rai1 il tributo alla leggendaria Carrà. Lo spot (video) - La Nostra Raffaella spot - Gay.it

“La Nostra Raffaella”, sabato sera su Rai1 il tributo alla leggendaria Carrà. Lo spot (video)

Culture - Redazione 21.5.24
©AFP

Meryl Streep è nessunə e tuttə noi

Cinema - Riccardo Conte 20.5.24
Essere gay e candidarsi come sindaco in provincia, attacchi omofobi a Riccardo Vannetti: "La risposta è l'educazione alle diversità" - INTERVISTA - riccardo vannetti - Gay.it

Essere gay e candidarsi come sindaco in provincia, attacchi omofobi a Riccardo Vannetti: “La risposta è l’educazione alle diversità” – INTERVISTA

News - Francesca Di Feo 17.5.24
Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe - cover wp - Gay.it

Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe

News - Lorenzo Ottanelli 20.5.24
Billie Eilish, è uscito il nuovo album "Hit Me Hard and Soft"

Billie Eilish ritrova se stessa e plasma di nuovo il pop alla sua (gigante) maniera

Musica - Emanuele Corbo 21.5.24
daniel craig queer guadagnino

Queer: “È fantastico, dura 3 ore e sarà a Venezia”. Luca Guadagnino: “È il film che avevo in testa da 35 anni”

News - Redazione 20.5.24

Hai già letto
queste storie?

I film LGBTQIA+ della settimana 8/14 aprile tra tv generalista e streaming - film queer - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 8/14 aprile tra tv generalista e streaming

Cinema - Federico Boni 8.4.24
Barry Keoghan e il ballo finale completamente nudo in Saltburn: "È post-coitale, euforico, solitario ed è folle" - Saltburn - Gay.it

Barry Keoghan e il ballo finale completamente nudo in Saltburn: “È post-coitale, euforico, solitario ed è folle”

Cinema - Redazione 22.11.23
roma-svastica-locandina-manifestazione-trans

Roma, svastica sulla locandina della manifestazione trans* del 18 maggio

News - Francesca Di Feo 14.5.24
The Room Next Door, Tilda Swinton e Julianne Moore per il primo film in lingua inglese di Pedro Almodovar - The Room Next Door Tilda Swinton e Julianne Moore per il primo film in lingua inglese di Pedro Almodovar - Gay.it

The Room Next Door, Tilda Swinton e Julianne Moore per il primo film in lingua inglese di Pedro Almodovar

Cinema - Federico Boni 25.1.24
La Rappresentante di Lista, "Paradiso" è il nuovo singolo

La Rappresentante di Lista ci porta in “Paradiso” con il nuovo singolo. Ascolta l’anteprima

Musica - Emanuele Corbo 16.4.24
Downton Abbey 3, Imelda Staunton conferma che il terzo film si farà e sarà l'ultimo - Downton Abbey - Gay.it

Downton Abbey 3, Imelda Staunton conferma che il terzo film si farà e sarà l’ultimo

Cinema - Redazione 20.3.24
I film LGBTQIA+ della settimana 18/24 dicembre tra tv generalista e streaming - film lgbt 18 dicembre - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 18/24 dicembre tra tv generalista e streaming

Cinema - Federico Boni 18.12.23
Madonna omaggia le vittime del Pulse: "Tutti noi contribuiamo ai crimini di odio, perché tutti discriminiamo" - Madonna - Gay.it

Madonna omaggia le vittime del Pulse: “Tutti noi contribuiamo ai crimini di odio, perché tutti discriminiamo”

Musica - Redazione 12.4.24