Per la morte di Zak Kostopoulos indagati anche 4 agenti di Polizia

Il video dell'aggressione dimostrerebbe che Zak stava tentando di scappare.

zackie oh Zak Kostopoulos
2 min. di lettura

Decisive le riprese di una telecamera, che avrebbe permesso di identificare quattro agenti di Polizia, accusati di essere i responsabili della morte di Zak Kostopoulos, l’attivista omosessuale ucciso nel mese di settembre di quest’anno ad Atene. A causa delle botte dei quattro sospettati, Zak avrebbe avuto un attacco cardiaco. Invece di soccorrerlo, gli agenti lo hanno ammanettato e l’intervento dei paramedici accorsi sul posto non è servito per rianimarlo. E’ morto durante il trasporto in ospedale. 

La vicenda sulla morte di Zak Kostopoulos è ancora pieno di interrogativi e dubbi sulla vicenda. Per questo motivo il magistrato ha considerato come prova rilevante il video della telecamera di sicurezza, che ha ripreso la scena dimostrando che la testimonianza del gioielliere (proprietario del negozio dove Zak era entrato) non coincide esattamente con la realtà dei fatti.

Cosa mostra il video su Zak Kostopoulos?

Il video mostra Zak con un estintore in mano, all’interno della gioielleria in Gladstonos Street, vicino alla piazza Omonia, ad Atene. In quel momento, l’attivista per i diritti LGBT stava cercando di abbattere una vetrina, dopo essere stato accerchiato da alcuni uomini presenti all’interno del negozio. Anche fuori dalla gioielleria, il gruppo ha continuato a prenderlo a calci, fino a quando non si è accasciato sul marciapiede.

Qui, il mancato intervento dei poliziotti che anziché controllare il suo stato di salute lo hanno ammanettato, è stato fatale. Quando l’ambulanza è arrivata, gli agenti hanno stretto una manetta alla sbarra della barella, in modo che non potesse fuggire. Ma non c’era pericolo: lo confermò il medico del pronto soccorso, che chiese agli agenti “Perché ammanettate un morto?“.

L’inizio del processo

I quattro poliziotti non sono i soli indagati per la morte del ragazzo. A giudizio ci sono anche le persone che lo hanno picchiato selvaggiamente dentro e fuori dalla gioielleria, identificati e fermati. La famiglia di Zak si è attivata affinché tutti i responsabili vengano accusati di omicidio. L’inchiesta cercherà anche di capire se il 33enne poteva essere salvato con un intervento adeguato da parte dei medici che lo hanno soccorso.

Gli indagati hanno tempo fino al 12 dicembre per preparare la difesa. La storia di Zak ha sconvolto la comunità LGBT greca e non solo. Per richiedere un’approfondita indagine, le maggiori associazioni si erano attivate con dei sit-in davanti alle ambasciate. Il 6 novembre, anche le associazioni LGBT+ italiane hanno organizzato una manifestazione davanti l’ambasciata greca a Roma.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Omosessualità Animali Gay

Animali gay, smettiamola di citare l’omosessualità in natura come sostegno alle nostre battaglie

Culture - Emanuele Bero 18.4.24
FEUD 2: Capote Vs. The Swans arriva su Disney+. La data d'uscita della serie di Ryan Murphy e Gus Van Sant - Feud Capote vs. The Swans - Gay.it

FEUD 2: Capote Vs. The Swans arriva su Disney+. La data d’uscita della serie di Ryan Murphy e Gus Van Sant

Serie Tv - Redazione 19.4.24
Leo Gullotta e l'amore per Fabio Grossi a Domenica In: "Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi" - Leo Gullotta - Gay.it

Leo Gullotta e l’amore per Fabio Grossi a Domenica In: “Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi”

News - Redazione 15.4.24
Close to You, recensione. Il ritorno di Elliot Page, tanto atteso quanto deludente - close to you 01 - Gay.it

Close to You, recensione. Il ritorno di Elliot Page, tanto atteso quanto deludente

Cinema - Federico Boni 19.4.24
Federico Fashion Style vittima di omofobia in treno. Calci e pugni al grido "fr*cio di merd*" - Federico Fashion Style - Gay.it

Federico Fashion Style vittima di omofobia in treno. Calci e pugni al grido “fr*cio di merd*”

News - Redazione 19.4.24
Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino - TIRE TOWN STILLS PULL 230607 002 RC - Gay.it

Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino

Cinema - Federico Boni 12.4.24

I nostri contenuti
sono diversi

Patriarcato - Unsplash+ In collaborazione con Pablo Merchán Montes

#NotAllMen e la resistenza del patriarcato: uno schiaffo schiocca su un altro rintocco

News - Francesca Di Feo 22.11.23
Peter Spooner, Rishi Sunak

“Chiedete scusa alle vittime di transfobia!” il padre di Brianna Ghey al primo ministro Sunak

News - Redazione Milano 8.2.24
cecenia-salekh-ismail-all-out

Cecenia, persecuzioni LGBTIQ+: Salekh e Ismail sono ancora in carcere dal 2021

News - Francesca Di Feo 14.11.23
Marocchin gay suicidio autopsia

Il ragazzo gay marocchino si è suicidato perché l’Italia lo ha respinto? La procura chiede l’autopsia

News - Redazione Milano 5.3.24
come costituire le unioni civili in italia

Lettonia, le unioni civili sono diventate legge

News - Redazione 10.11.23
Milano, cancellato il convegno neofascista e omobitransfobico con i leghisti Pillon e Romeo - Homo Occidentalis - Gay.it

Milano, cancellato il convegno neofascista e omobitransfobico con i leghisti Pillon e Romeo

News - Redazione 31.1.24
Donald Trump e il trionfo in Iowa, cosa succede ora con le primarie repubblicane? - Donald J. Trump - Gay.it

Donald Trump e il trionfo in Iowa, cosa succede ora con le primarie repubblicane?

News - Federico Boni 17.1.24
lgbt european union

Il Parlamento UE verso il riconoscimento universale delle famiglie omogenitoriali

News - Francesca Di Feo 8.11.23