Per la morte di Zak Kostopoulos indagati anche 4 agenti di Polizia

Il video dell'aggressione dimostrerebbe che Zak stava tentando di scappare.

zackie oh Zak Kostopoulos
2 min. di lettura

Decisive le riprese di una telecamera, che avrebbe permesso di identificare quattro agenti di Polizia, accusati di essere i responsabili della morte di Zak Kostopoulos, l’attivista omosessuale ucciso nel mese di settembre di quest’anno ad Atene. A causa delle botte dei quattro sospettati, Zak avrebbe avuto un attacco cardiaco. Invece di soccorrerlo, gli agenti lo hanno ammanettato e l’intervento dei paramedici accorsi sul posto non è servito per rianimarlo. E’ morto durante il trasporto in ospedale. 

La vicenda sulla morte di Zak Kostopoulos è ancora pieno di interrogativi e dubbi sulla vicenda. Per questo motivo il magistrato ha considerato come prova rilevante il video della telecamera di sicurezza, che ha ripreso la scena dimostrando che la testimonianza del gioielliere (proprietario del negozio dove Zak era entrato) non coincide esattamente con la realtà dei fatti.

Cosa mostra il video su Zak Kostopoulos?

Il video mostra Zak con un estintore in mano, all’interno della gioielleria in Gladstonos Street, vicino alla piazza Omonia, ad Atene. In quel momento, l’attivista per i diritti LGBT stava cercando di abbattere una vetrina, dopo essere stato accerchiato da alcuni uomini presenti all’interno del negozio. Anche fuori dalla gioielleria, il gruppo ha continuato a prenderlo a calci, fino a quando non si è accasciato sul marciapiede.

Qui, il mancato intervento dei poliziotti che anziché controllare il suo stato di salute lo hanno ammanettato, è stato fatale. Quando l’ambulanza è arrivata, gli agenti hanno stretto una manetta alla sbarra della barella, in modo che non potesse fuggire. Ma non c’era pericolo: lo confermò il medico del pronto soccorso, che chiese agli agenti “Perché ammanettate un morto?“.

L’inizio del processo

I quattro poliziotti non sono i soli indagati per la morte del ragazzo. A giudizio ci sono anche le persone che lo hanno picchiato selvaggiamente dentro e fuori dalla gioielleria, identificati e fermati. La famiglia di Zak si è attivata affinché tutti i responsabili vengano accusati di omicidio. L’inchiesta cercherà anche di capire se il 33enne poteva essere salvato con un intervento adeguato da parte dei medici che lo hanno soccorso.

Gli indagati hanno tempo fino al 12 dicembre per preparare la difesa. La storia di Zak ha sconvolto la comunità LGBT greca e non solo. Per richiedere un’approfondita indagine, le maggiori associazioni si erano attivate con dei sit-in davanti alle ambasciate. Il 6 novembre, anche le associazioni LGBT+ italiane hanno organizzato una manifestazione davanti l’ambasciata greca a Roma.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Roma, pestaggio choc a coppia gay. Frustate, calci e pugni. Lo sconvolgente video. "Appello per riconoscere gli aggressori" - Roma pestaggio choc a coppia gay. Frustate e pugni. Lo sconvolgente video - Gay.it

Roma, pestaggio choc a coppia gay. Frustate, calci e pugni. Lo sconvolgente video. “Appello per riconoscere gli aggressori”

News - Redazione 19.7.24
Chi è Noah Williams, il tuffatore con OnlyFans che affiancherà Tom Daley alle Olimpiadi di Parigi del 2024 - Chi e Noah Williams il tuffatore che affianchera Tom Daley alle Olimpiadi di Parigi del 2024 - Gay.it

Chi è Noah Williams, il tuffatore con OnlyFans che affiancherà Tom Daley alle Olimpiadi di Parigi del 2024

Corpi - Redazione 19.7.24
Maria De Filippi e Amadeus, Festival di Sanremo

“Festival di Sanremo” cercasi: su Canale 5 arriva “Amici-Verissimo”, sul Nove “Suzuki Music Party”

Culture - Luca Diana 18.7.24
spiagge gay italiane spiagge queer lgbtqia

Speciale Spiagge 2024: 100 spiagge gay in Italia da non perdere

Viaggi - Redazione 1.7.24
Selvaggia Lucarelli vs. Paolo Stella: "Ci sbatte in faccia il privilegio ottenuto senza alcun talento specifico" - Selvaggia Lucarelli vs. Paolo Stella - Gay.it

Selvaggia Lucarelli vs. Paolo Stella: “Ci sbatte in faccia il privilegio ottenuto senza alcun talento specifico”

Culture - Redazione 18.7.24
Tutti i coming out "vip" del 2024 - Coming Out 2024 - Gay.it

Tutti i coming out “vip” del 2024

News - Federico Boni 19.7.24

Hai già letto
queste storie?

Odio LGBTIAQ social network

L’odio social verso la comunità LGBTQIA+ ha conseguenze nella vita reale, ma Meta, X e TikTok non fanno abbastanza per arginarlo

News - Francesca Di Feo 25.1.24
Victoria De Angelis dei Maneskin, vacanza romantica e baci social con l'amata Luna Passos (FOTO) - Victoria De Angelis dei Maneskin vacanza romantica e baci social con lamata Luna Passos FOTO - Gay.it

Victoria De Angelis dei Maneskin, vacanza romantica e baci social con l’amata Luna Passos (FOTO)

News - Redazione 9.4.24
Kamala Harris ha ospitato un evento Pride: "Lottiamo per il diritto di amare chi amiamo" - Pride Kamala Harris - Gay.it

Kamala Harris ha ospitato un evento Pride: “Lottiamo per il diritto di amare chi amiamo”

News - Redazione 17.6.24
modena pride 2024, sabato 25 maggio

Modena Pride 2024: sabato 25 maggio

News - Redazione 17.3.24
meloni orban

35 ambasciate firmano una dichiarazione che condanna le leggi anti-LGBTQ ungheresi. Assente l’Italia

News - Redazione 21.6.24
Marina Zela, Giuseppe Conte e Fabrizio Marrazzo - Movimento Cinque Stelle e Partito Gay LGBT

Elezioni Europee, il M5S non vuole candidare Marrazzo e Zela del Partito Gay LGBT, appello a Conte

News - Redazione Milano 22.4.24
salento pride 2024 intervista

Sabato 6 Luglio Salento Pride a Lecce: “Lottare, celebrare, trasformare: i diritti umani non sono solo di sinistra”

News - Gio Arcuri 4.7.24
Viktor Orban - Giorgia Meloni - Ungheria, la legge anti-LGBTI+ ha un impatto devastante sulla nostra comunità

Ungheria, impatto devastante della legge anti-LGBTI+, il rapporto di Amnesty

News - Francesca Di Feo 28.2.24