Nelson Piquet condannato per omofobia, insultò Lewis Hamilton dovrà ora pagare 900.000 euro

Nel 2021 l'ex pilota di Formula Uno attaccò così Hamilton dinanzi alla vittoria mondiale di Rosberg nel 2016: "Il neg*etto deve aver dato un po’ troppo il *ulo in quel periodo e non ha guidato bene”.

ascolta:
0:00
-
0:00
Nelson Piquet condannato per omofobia, insultò Lewis Hamilton dovrà ora pagare 900.000 euro - Lewis Hamilton - Gay.it
2 min. di lettura

Oggi 70enne ma in passato ex pilota automobilistico brasiliano in grado di vincere 3 campionati mondiali di Formula 1, Nelson Piquet è stato condannato per razzismo e omofobia ai danni di Lewis Hamilton, 38enne pilota britannico per 7 volte campione del mondo.

Venerdì scorso un tribunale brasiliano ha stabilito che Piquet dovrà pagare 780.000 sterline di risarcimento (900.000 euro) a causa di un’intervista rilasciata nel novembre del 2021. All’epoca Piquet discusse di uno scontro in gara tra Hamilton e Max Verstappen, nel Gran Premio del Regno Unito, utilizzando termini omofobi e razzisti ai danni di Hamilton. Piquet è il padre della compagna di Verstappen, Kelly Piquet.

Il n***etto ha posizionato la macchina in modo che Verstappen non potesse sterzare“, disse Piquet. “Il n***etto l’ha fatto perché sapeva che quella curva non avrebbero potuto farla in due. È stato fortunato che solo l’altra macchina sia andata a sbattere, ha agito in modo sporco“.

Non contento, l’ex pilota di Formula Uno attaccò Hamilton anche dinanzi alla vittoria del mondiale di Nico Rosberg nel 2016, dicendo che “il n***etto deve aver dato un po’ troppo il *ulo in quel periodo e non ha guidato bene”.

Parole sconcertanti che portarono Piquet ad essere bandito dal paddock di F1, mentre il British Racing Drivers’ Club ha posto fine alla sua iscrizione onoraria.

Quattro gruppi per i diritti umani, ovvero Alleanza Nazionale LGBTI, Associazione Brasiliana delle Famiglie Omotrasfettive, Centro per i Diritti Umani Santo Dias dell’Arcidiocesi di SP e Francisco de Assis: educazione, cittadinanza e diritti umani, hanno intentato causa in tribunale contro Piquet, chiedendo 10 milioni di real brasiliani per presunti danni morali. Venerdì il giudice Pedro Matos de Arrudo si è pronunciato a loro favore.

La sentenza del tribunale è stata netta, condannando “l’ex pilota di Formula 1 Nelson Piquet Souto Maior a pagare R$ 5 milioni a titolo di risarcimento per danni morali collettivi, da destinare a fondi per la promozione dell’uguaglianza razziale e discriminazione nei confronti della comunità LGBTQIA+, a causa delle offese commesse contro l’attuale pilota di Formula 1 Lewis Hamilton”.

Il giudice Matos de Arrudo ha affermato che l’importo del risarcimento è legato anche ad una visione “punitiva“, nella speranza che “come società, un giorno, potremo essere liberi dagli atti perniciosi del razzismo e dell’omofobia“. Travolto dalle polemiche, all’epoca Piquet disse di essere stato “interpretato male“, parlando di “errata traduzione” per poi scusarsi “con tutto il cuore” con Hamilton. Ma il giudice non gli ha creduto, condannandolo per quasi un milione di euro.

Negli ultimi anni Hamilton ha più volte sfidato l’omofobia in Formula 1 e in alcuni Paesi che ospitano i Gran Premi, vedi Ungheria e Medio Oriente, indossando caschi rainbow in gara e in qualifica, mettendoci costantemente la faccia.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

GLORIA! (2024)

Le ragazze ribelli di Gloria! Tutto sul primo sovversivo film di Margherita Vicario

Cinema - Redazione Milano 22.2.24
Ricky Martin: "Se avessi fatto coming out nel 1999 credo che non avrei avuto lo stesso successo" - Ricky Martin per GQ - Gay.it

Ricky Martin: “Se avessi fatto coming out nel 1999 credo che non avrei avuto lo stesso successo”

Culture - Redazione 23.2.24
Eurovision 2024, Angelina Mango vola secondo i bookmakers. Le ultime quote - Angelina Mango - Gay.it

Eurovision 2024, Angelina Mango vola secondo i bookmakers. Le ultime quote

News - Redazione 23.2.24
Foto: SchiDechDaily

Parità di genere nella Preistoria? Le donne erano cacciatrici come gli uomini (e anche meglio!)

News - Redazione Milano 20.2.24
John Cena è su Only Fans?

Ma John Cena è davvero su Only Fans?

Culture - Riccardo Conte 23.2.24
Paolo Camilli

Paolo Camilli: “La mia omosessualità? L’ho negata fino alla morte con me stesso” – intervista

Culture - Luca Diana 23.2.24

Continua a leggere

Bingham Cup 2024, a Roma il Campionato Mondiale di Rugby per squadre inclusive - In from the Side cover - Gay.it

Bingham Cup 2024, a Roma il Campionato Mondiale di Rugby per squadre inclusive

Corpi - Redazione 7.2.24
Thomas Hitzlsperger e i 10 anni dal suo coming out: "Rifarei tutto esattamente nello stesso modo" - Thomas Hitzlsperger - Gay.it

Thomas Hitzlsperger e i 10 anni dal suo coming out: “Rifarei tutto esattamente nello stesso modo”

Corpi - Redazione 14.2.24
ShaCarri Richardson

È queer la donna più veloce del mondo, ecco chi è Sha’Carri Richardson

News - Francesca Di Feo 30.8.23
L'Everton presenta una nuova maglia arcobaleno per ricordarci "che il Calcio è per tutti" - everton - Gay.it

L’Everton presenta una nuova maglia arcobaleno per ricordarci “che il Calcio è per tutti”

Corpi - Federico Boni 28.9.23
Lewis Hamilton, il campionissimo di Formula 1 e strenuo difensore dei diritti LGBTQIA+ sarà un pilota Ferrari - Lewis Hamilton - Gay.it

Lewis Hamilton, il campionissimo di Formula 1 e strenuo difensore dei diritti LGBTQIA+ sarà un pilota Ferrari

Corpi - Federico Boni 2.2.24
Anthony Bowens, il wrestler dichiaratamente gay trionfa davanti a 82.000 fan a Wembley - Anthony Bowens - Gay.it

Anthony Bowens, il wrestler dichiaratamente gay trionfa davanti a 82.000 fan a Wembley

News - Federico Boni 30.8.23
Una mostra sull'omoerotismo nel calcio all'interno dello stadio del Tottenham - JJ Guest Gary and Paul 2023 - Gay.it

Una mostra sull’omoerotismo nel calcio all’interno dello stadio del Tottenham

Corpi - Redazione 5.12.23
sport-aics-tesseramento-alias

Tesseramento alias nello sport, la svolta di AICS: “Esaltare il valore dello sport come diritto umano”

Corpi - Francesca Di Feo 3.1.24