Video

Il medley nostalgico di Paola e Chiara ci ricorda perché non abbiamo mai dimenticato la loro musica

Paola e Chiara ci hanno fatto sognare ancora in un trionfo di nostalgia e queerness, e non possiamo che dir loro grazie.

ascolta:
0:00
-
0:00
2 min. di lettura

Non potevamo aspettarci altro da Paola e Chiara e, a dire il vero, nemmeno volevamo aspettarci altro. Da quando Amadeus ha annunciato che le sorelle Iezzi si sarebbero riunite per tornare al Festival di Sanremo tra i Big in gara, la nostalgia del pop anni Novanta, quando il duo faceva ballare tutta Italia, si è ripresentata prepotentemente nelle nostre vite. E cosa potevano fare se non soddisfare ciò che il pubblico chiedeva a gran voce, entrando a gamba tesa nella serata dei duetti – la quarta e penultima di questo Sanremo 2023 – con un medley che ha il sapore di tutto ciò che oggi rimpiangiamo?

C’erano gli anni Novanta e i primi Duemila, ieri sera, sul palco dell’Ariston. Un motivo che ha abbracciato in generale tutta la serata, e anche tutto il Festival. I cantanti hanno guardato un po’ indietro per celebrare il tempo passato, soprattutto per la gioia dei Millennials, dagli Articolo 31 nuovamente insieme al momento condiviso di Giorgia ed Elisa che ha riportato a un iconico Festival, allora condotto da Raffaella Carrà. Ma la vera esplosione è arrivata con Paola e Chiara, che in quattro minuti di esibizione sono riuscite a condensare tutto quel divertimento, quel talento, quella gioia e spensieratezza del cui valore la critica si è resa conto solo quando erano già passate, dopo averle sistematicamente sminuite e allontanate.

Condividendo il palco con i DJ Merk & Kremont, le sorelle Iezzi hanno ripescato hit come “Festival”, “Amici come prima” e “Vamos a bailar (Esta vida nueva)”, condite dal sottofondo musicale di altrettante iconiche melodie di quegli anni. Per alcuni hanno dato a quelle canzoni una nuova vita, qui e oggi nel 2023, ma la verità è che non l’hanno mai persa né si è mai affievolita. La vitalità di quelle canzoni è rimasta sempre lì ad aspettarci, sotto strati e strati di nuove tendenze e un po’ di memoria da pesce rosso.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Paola Iezzi (@paolaiezzireal)

Di nuovo sul palco dell’Ariston, le nostre amate Paola e Chiara ci hanno dato tutto quello che potevano darci: un bellissimo ricordo, la rinnovata voglia di scatenarsi su canzoni amiche, con quelle coreografie entrate di diritto nella nostra cultura più pop, e un’esplosione di queerness fatta da glamour, glitter e tanta libertà. Perché non dobbiamo dimenticare che le iconiche sorelle sono sempre rimaste al fianco della comunità LGBTQIA+ e la loro musica, nella folla virtuale sotto l’Ariston, è ancora la platea in cui c’è spazio per tuttə e dove tuttə si sentono benvenutə.

Quelle magliette “Paola e Chiara per sempre” che oggi mezza Italia cercherà di emulare – perché Sanremo è anche la culla di momenti iconici che rimarranno per sempre – e la consapevolezza di essere le regine indiscusse di quel pop tutto nostrano che chissà per quale disguido lungo la strada, abbiamo lasciato andare.

Classifiche e posizioni, in questo momento, contano poco. La “Furore” con cui le Iezzi sisters sono tornate in gara al Festival della canzone italiana è già amata ed è a questa reunion che dobbiamo guardare con occhi adoranti. Che sia l’inizio di una nuova era per Paola e Chiara? Non lo sappiamo, e al domani ci penseremo. Intanto siamo ancora fermə al momento di quel medley, che è già un nuovo punto fermo della nostra cultura pop, ancora persə nella nostalgia e nei sentimenti che ha evocato e di cui, dobbiamo dirlo, avevamo bisogno. Grazie sorelle!

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

aromanticismo-cosa-vuol-dire

Come l’aromanticismo può aiutarci a decostruire la nostra concezione imposta dell’amore

News - Francesca Di Feo 20.2.24
Luciana Littizzetto e la lettera a Maurizio Costanzo: "Grazie per aver parlato di diritti LGBT, per aver abbassato il provincialismo bigotto della nostra nazione" (VIDEO) - Luciana Littizzetto e Maria De Filippi - Gay.it

Luciana Littizzetto e la lettera a Maurizio Costanzo: “Grazie per aver parlato di diritti LGBT, per aver abbassato il provincialismo bigotto della nostra nazione” (VIDEO)

Culture - Federico Boni 21.2.24
Bruce LaBruce The Visitor Berlinale - Gay.it

La rivoluzione queer è una liberazione, Bruce LaBruce con ‘The Visitor’ alla Berlinale

Cinema - Redazione Milano 21.2.24
thailandia-matrimonio-egualitario

La Thailandia verso il matrimonio egualitario: approvazione del disegno di legge entro fine anno

News - Francesca Di Feo 19.2.24
Heartstopper 3, parla Joe Locke: "Sarà più cupa e sexy, parleremo anche di salute mentale" - Joe Locke - Gay.it

Heartstopper 3, parla Joe Locke: “Sarà più cupa e sexy, parleremo anche di salute mentale”

Serie Tv - Redazione 20.2.24
La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura - Sessp 38 - Gay.it

La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura

Culture - Federico Colombo 20.2.24

Leggere fa bene

Levante live all'Arena di Verona

Levante Ventitrè – Anni di voli pindarici, su Paramount+ il racconto di un anno da incorniciare su e giù dal palco

Musica - Emanuele Corbo 23.1.24
“Mahmood, lei che Belva si sente?” - Mahmood a Belve - Gay.it

“Mahmood, lei che Belva si sente?”

Culture - Redazione 11.9.23
È risorto! Lil Nas X fa impazzire tuttə con il video ufficiale di J Christ - Lil Nas X - Gay.it

È risorto! Lil Nas X fa impazzire tuttə con il video ufficiale di J Christ

Musica - Redazione 12.1.24
Dan Reynolds: "Sono qui per combattere insieme alla comunità LGBTQIA+" - Scaled Image 2 12 - Gay.it

Dan Reynolds: “Sono qui per combattere insieme alla comunità LGBTQIA+”

Musica - Redazione 16.10.23
Back to Black, Marisa Abela è Amy Winehouse nel primo trailer del biopic - Back to Black Marisa Abela e Amy Winehouse nel primo trailer del biopic - Gay.it

Back to Black, Marisa Abela è Amy Winehouse nel primo trailer del biopic

Cinema - Redazione 11.1.24
madonna icona pop

Perché Madonna è la più grande artista pop della storia

Musica - Giuliano Federico 24.11.23
Britney Spears rimase incinta di Justin Timberlake: “Decidemmo di abortire, lui non voleva diventare padre" - Britney Spears rimase incinta con Justin Timberlake - Gay.it

Britney Spears rimase incinta di Justin Timberlake: “Decidemmo di abortire, lui non voleva diventare padre”

Culture - Redazione 18.10.23
Paola e Chiara saranno protagoniste anche a Sanremo 2024

Sanremo 2024, Paola e Chiara ospiti della serata cover?

Musica - Emanuele Corbo 19.1.24