Sanremo 2023, il ritorno di Paola e Chiara. Dal World Pride di Roma alla reunion a furor di popolo

Da oltre 20 anni sempre al nostro fianco. Hanno spopolato, si sono divise e ora ritrovate. All'Ariston assisteremo alla rinascita delle iconiche sorelle Iezzi.

ascolta:
0:00
-
0:00
Sanremo 2023, il ritorno di Paola e Chiara. Dal World Pride di Roma alla reunion a furor di popolo - PAOLA E CHIARA - Gay.it
3 min. di lettura

L’estate del ‘2000, la prima del nuovo millennio, vedeva l’Italia intera ballare Vamos a bailar (Esta vida nueva), tormentone estratto da Television, capolavoro discografico firmato Paola e Chiara in grado di vendere quasi 1 milione di copie in tutta Europa.

https://www.youtube.com/watch?v=acoxHA_FPcw

All’epoca le sorelle Iezzi erano andate incontro ad una svolta musicale di chiara matrice pop, salutande i due sgabelli da osteria di Sanremo 97 quando vinsero tra le nuove proposte con il brano Amici come prima.  La virata sexy e discotecara arriva proprio con il 3° album di inediti, trasformando Paola e Chiara nelle nostre Spice Girls, sdoppiando Raffaella con un pizzico di Kylie, evolvendo Alexia, anticipando Elodie. Brave, belle, friendly, nel ‘2000 diventano il brano portante dell’epocale World Pride di Roma, osteggiato dal Vaticano e in trionfo contro tutti e tutti, con un milione di persone tra le strade della Capitale.

Vamos a Bailar, il cui video venne diretto da un giovane Luca Guadagnino, diventa una sorta di I Will Survive dei noantri,  con Paola e Chiara colonna sonora di un evento epocale. Fu in quel preciso momento che l’imprinting con la comunità LGBTQI+ nazionale diventa totale, inattaccabile, immortale. L’anno dopo presenziano al Milano Pride, per poi tornare al Roma Pride nel 2002, anno di Festival, apice radiofonico di una carriera successivamente andata incontro ad una brusca frenata, a causa anche, se non soprattutto, di una critica miope e altezzosa nei confronti di un duo successivamente rimpianto e richiesto a gran voce, nonché di un’industria discografica evidentemente incapace di sfruttarne talento e chiare potenzialità. Le Iezzi, molto banalmente, erano troppo avanti con i tempi, almeno rimanendo al mercato discografico nostrano.

https://www.youtube.com/watch?v=NJDG3rogJWU

Vinto Sanremo Giovani nel 1997, Paola e Chiara si ripresentano al Festival tra i big nel 1998 con Per te, pezzo da loro scritto, dai più facilmente dimenticato e incapace di andare oltre un 16º posto su 17 cantanti in gara. Nel 2005 la 2a e ultima partecipazione tra i BIG con A modo mio, sottovalutata ballad che non riesce ad entrare tra i  brani finalisti. Sanremo per le Iezzi si ferma qui, pur avendoci provato e riprovato, a tornare. Nel 2007 esce Win the Game, loro sesto album, seguito da Milleluci nel 2010 e da Giungla nel 2013, album che scrive la parola fine al duo.  Pubblicato l’11 giugno, l’8 luglio Paola e Chiara annunciano la clamorosa rottura. La promozione non esiste, così come il tour.

https://www.youtube.com/watch?v=qzSwDmTCYR4

Per anni le Iezzi Sisters non si parlano. Chiara guarda alla recitazione mentre Paola si reinventa Dj, pubblicando una decina di singoli da solista. Gli  unici a sognare una reunion che appare impossibile sono i gay del Bel Paese, che agognano il loro ritorno cullando una riedizione dei primi anni ‘2000, quando in tutte le discoteche d’Italia si ballava il pop “latino” di Paola e Chiara azzerando qualsivoglia ipotetica ‘differenza’, perché quando partiva Festival in pista zompavano tutti, dalla drag della Muccassassina al coatto della Curva Sud che ci cantava sopra i cori della maggica.

Un sentimento revival che nel 2022 ha abbracciato in pieno la musica italiana. Max Pezzali, che fino a pochi anni fa organizzava concerti in centri commerciali di provincia, riempie improvvisamente San Siro. Al suo fianco si rivedono proprio le Iezzi Sisters, nate coriste con gli 883, nel pieno degli anni ’90. Un lento riavvicinamento, quello tra le due sorelle, iniziato poco prima della pandemia, tanto da stimolare i social che ciclicamente tornavano ad implorarle di tornare insieme. Detto, fatto.

Furore, brano da noi già ascoltato e recensito, vedrà Paola e Chiara tornare a quelle sonorità inizio anni ‘2000 a lungo richieste. Un nuovo Festival di Sanremo, 18 anni dopo l’ultima volta, voluto a fururo di popolo e a cui Amadeus non ha potuto sottrarsi, con le Iezzi Sisters in studio di registrazione con un nuovo disco e un tour che ha per ora ha coinvolto solo Milano e Roma, 12 anni dopo il loro ultimo live di coppia, con il Milleluci Tour del 2011.

Comunque vada all’Ariston, Paola e Chiara hanno già vinto perché fino ad un anno fa si pensavano lontano ricordo passato, masticate e sputate da un’industria sorda e cieca che ora le coccola immaginando chissà quale nuovo tormentone estivo da poter spremere. Hanno già vinto perché rimaste sempre al nostro fianco, anche quando il queerbaiting non si sapeva cosa fosse, quando l’Onda Pride non esisteva e metterci la faccia con orgoglio, partecipare ai nostri eventi all’apice della propria popolarità, non era certamente la cosa più scontata del mondo. Hanno già vinto perché costrette ad affrontare e a superare dissidi non solo professionali ma anche personali, famigliari, separandosi e provando nuove strade per poi ritrovarsi di nuovo l’una accanto all’altra dopo quasi 10 anni di lontananza.

A modo loro sono tornate amiche, sorelle come prima che fino alla fine si daranno amore dopo aver cambiato pagina, riunendosi con l’ambizione di riportare il pop italico verso orizzonti 23 anni fa raggiunti, abbracciati, ma troppo presto abbandonati.

Festival, cantavano nel 2003, e al Festival rinasceranno, come fenici che dopo essersi bruciate si sono rigenerate, tornando semplicemente Iezzi. O forse dovremmo dire Paola e Chiara, regine del pop italico. Sorelle bentornate!

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Paola Iezzi (@paolaiezzireal)

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Sanremo Rai (@sanremorai)

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Culattone, checca, finocchio e gli altri: origine e storia degli insulti contro i gay - cover insulti - Gay.it

Culattone, checca, finocchio e gli altri: origine e storia degli insulti contro i gay

News - Redazione 28.5.24
Simona Fatima Cira Aiello

Chi è Simona Aiello donna trans candidata con Giorgia Meloni e Fratelli d’Italia alle comunali

News - Mandalina Di Biase 28.5.24
Papa Francesco Dignitas Infinita - Chiesa Cattolica - Vaticano

Papa Francesco e l’attacco ai seminaristi gay, le reazioni della comunità LGBTQIA+ italiana

News - Redazione 28.5.24
Chi è Karla Sofía Gascón, prima attrice trans a trionfare a Cannes e presto in un film con Vladimir Luxuria - Karla Sofia Gascon 1 - Gay.it

Chi è Karla Sofía Gascón, prima attrice trans a trionfare a Cannes e presto in un film con Vladimir Luxuria

Cinema - Redazione 27.5.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Piper, Lamoglia, Ghali e altri - Specchio Specchio - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Piper, Lamoglia, Ghali e altri

Culture - Redazione 23.5.24
teramo-estorsione-uomini-gay-grindr

Reggio Calabria, uomo gay adescato tramite app picchiato, insultato e derubato da tre ragazzi

News - Redazione 28.5.24

Continua a leggere

@beyonce

Beyoncé passa al country e annuncia Renaissance Act II: cosa aspettarci dal nuovo album?

Musica - Redazione Milano 12.2.24
(IPA)

Addio Sandra Milo

News - Redazione Milano 29.1.24
Spotify Wrapped 2023, ecco i brani, i dischi e gli artisti più ascoltati in Italia e nel mondo - Spotify Wrapped 2023 - Gay.it

Spotify Wrapped 2023, ecco i brani, i dischi e gli artisti più ascoltati in Italia e nel mondo

Musica - Redazione 29.11.23
Roma, ecco il nuovo duetto di Laura Pausini con Luis Fonsi (VIDEO) - ROMA IL NUOVO SINGOLO DI LUIS FONSI CON LAURA PAUSINI - Gay.it

Roma, ecco il nuovo duetto di Laura Pausini con Luis Fonsi (VIDEO)

Musica - Redazione 26.4.24
Sarah Jessica Parker Gay.it

Sex and the City, le 6 stagioni originali arrivano su Netflix. Sarà così anche in Italia?

Serie Tv - Redazione 25.1.24
Raffaella Carrà - la sua casa a Via Nemea 21 a Roma è in vendita

La casa di Raffaella Carrà a Roma Nord è in vendita, ma nessuna piazza ha il suo nome

Musica - Mandalina Di Biase 11.4.24
Primavera, la playlist per salutare la bella stagione

È primavera, 10 canzoni per uscire dal letargo e tornare a vivere

Musica - Emanuele Corbo 21.3.24
Jennifer Lopez, 5 milioni di dollari per cantare nell'omofoba Dubai. Pioggia di critiche - Jennifer Lopez - Gay.it

Jennifer Lopez, 5 milioni di dollari per cantare nell’omofoba Dubai. Pioggia di critiche

Musica - Redazione 13.2.24