Paolo Stella: “Se vi fa piacere pensare che io sia gay, fate pure”

Sarà uno dei protagonisti di The Influencer, il nuovo programma di Real Time e, in esclusiva, si confessa come non ha davvero fatto mai.

Paolo Stella: "Se vi fa piacere pensare che io sia gay, fate pure" - stella - Gay.it
4 min. di lettura

Se qualcuno sentiva il bisogno di dare più spazio agli influncer, ora sarà finalmente appagato. Infatti, da sabato 6 maggio, andrà in onda su Real Time, alle ore 13:20, il docu reality The influencer.

Il programma ruoterà intorno alle vite di tre social-star: Paolo Stella sarà protagonista, assieme a Eleonora Carisi e Candela Pelizza, del nuovo programma prodotto da Zerostories.

Ma chi sono realmente gli influencer? Cosa fanno? Cosa vogliono? Come ci si diventa e, soprattutto, come fanno a guadagnare tutti questi soldi? A queste domande risponderanno durante le sei puntate in programma, ma intanto l’ex amico di Maria, con quasi 200.000 seguaci in tutto il mondo, si racconta come (forse) non ha fatto mai. Anche se guai a parlargli di certe etichette…

Quando un influencer arriva in TV, cosa succede?

Questo lo vedremo dal 6 maggio! In realtà io vengo proprio dalla TV: il mio primo lavoro è stato Amici di Maria de Filippi. Poi, dopo anni di fiction, per vicissitudini varie, mi sono ritrovato nel mondo della moda. Ma non mi piace porre limiti, barriere e, tanto meno, darmi delle definizioni. Alla fine son sempre io che navigo a vista in situazioni diverse.

Perché Real Time ha deciso di girare una docu-fiction su di lei?

Perché, in realtà, la proposta l’ho fatta io! L’idea è nata due estati fa, a Noto, in Sicilia, con l’autore televisivo Lorenzo Campagnari. Lui non conosceva per niente il fenomeno degli influencer e abbiamo cominciato a buttare giù l’idea di una docu-fiction che ne raccontasse i meccanismi, sottolineando l’enorme evoluzione subita dal mondo della comunicazione negli ultimi anni. Abbiamo trovato lo sponsor, coinvolto Eleonora Carisi e Candela che, oltre ad essere fra le mie più grandi amiche, sono fra le influencer più conosciute, e siamo andati da Real Time che ha accolto con entusiasmo il progetto. 

Paolo Stella: "Se vi fa piacere pensare che io sia gay, fate pure" - ajaxmail 2 - Gay.it

Si è mai chiesto il perché di un certo snobismo nei confronti delle social star?

Perché tutto quello che non si conosce, in un certo qual modo, fa paura. È più facile snobbare il fenomeno, che provarlo a capire. Il posto fisso ha distrutto generazioni!

Che poi quali sono, secondo lei, le prerogative per poter emulare una carriera come la sua?

Non esistono! C’è stato un periodo in cui leggevo tutte le biografie che mi capitavano sottomano, poi, col tempo, ho capito quanto fosse sbagliato. Ognuno, alla fin fine, ha la sua storia, i suoi percorsi e le sue molteplici variabili. Cercare di emulare il percorso di un’altra persona, non ha alcun senso. L’unico modo per trovare la via è concentrandosi sulle proprie peculiarità. 

Paolo Stella: "Se vi fa piacere pensare che io sia gay, fate pure" - 17426233 439759586367004 4422519202228518009 n - Gay.it

Quando le parlo di “carriera” sono fuori luogo?

In effetti ha un qualcosa di molto serio parlare di carriera.

Quanto contano i numeri nella sua vita?

Nulla. Contano le targhe. Ho una forma di autismo che mi riporta a fare le somma di tutti i numeri che vedo nelle targhe delle automobili, quando cammino per la città, riducendoli a numero primo.

Paolo Stella: "Se vi fa piacere pensare che io sia gay, fate pure" - 17191213 1315828838474814 1336373215111073561 n - Gay.it

E cosa pensa di tutte quelle persone che comprano follower?

Che il mondo è bello perché è vario e che se ci sono persone felici per follower comprati, e fasulli, lasciamoli essere felici. Mi astengo dal giudizio, sa: non ho tanto tempo libero.

Esistono segreti o tecniche per essere più seguiti sui social?

L’unico modo è avere qualcosa da dire! Essere ferocemente se stessi…

Cosa pensa di tutte le persone che decidono volutamente di non essere sui social?

Ognuno faccia quel che voglia. C’è un incredibile senso di leggerezza nell’accettare il fatto che siamo tutti diversi e che conduciamo le nostre esistenze in modo libero.

Che tipo di pubblico è il suo?

Gente dal gusto sopraffino.

Paolo Stella: "Se vi fa piacere pensare che io sia gay, fate pure" - Grumble paolo stella low 2 - Gay.it

Piace molto ai gay. Merito della bellezza, dei look o di una certa affinità con il mondo LGBT?

Dovremmo chiederlo a loro.

E se le chiedessi se è gay?

Non amo definirmi nel lavoro, figuriamoci come essere umano. Se pensare che lo sia, o non lo sia, può farle piacere, faccia pure. Per me va benissimo lo stesso.

È fidanzato?

Sempre stato. 

Che poi, quella continua perfezione nelle foto, nel suo caso, c’è anche nella realtà?

Sono un esteta, mi piace l’ordine e la bellezza, ne sono alla continua ricerca in ogni aspetto della mia vita. Però, c’è anche una sana dose di casino.

Paolo Stella: "Se vi fa piacere pensare che io sia gay, fate pure" - 17917560 452670208409275 2493713218734413015 o - Gay.it

Su Facebook scrive: attore, scrittore, editore e web influencer. Dove pensa di dare il meglio?

Torniamo al discorso delle definizioni. Siamo un po’ costretti a darcele, la società ce le richiede, ma magari il “mio meglio” non viene esaltato da nessuna di queste. 

In molti non ricordano il suo passato ad Amici. Oggi guarda ancora il programma di Maria?

Non lo guardavo da anni. Non avevo più la TV, ma mi è capitato di vedere la scorsa puntata. Sono amico di Emma Marrone. Mi ha anche invitato ad andare in studio, penso che andrò. 

Era molto amico di Roberta Ruiu. Poi, i ben informati, hanno parlato di una grande lite. Chiacchiericcio?

E i ben informati sono molto male informati. La Roby è una persona splendida e molto divertente. Sicuramente ha un carattere complicato, ma non abbiamo mai litigato. Io non litigo mai con nessuno. Ho solo lasciato il magazine in cui lavoravamo insieme, che per ragioni lavorative ci vedeva spesso insieme. Ora abbiamo intrapreso strade differenti, come succede tante volte nella vita.  È solo un allontanamento fisico. Quando la rivedo ci abbracciamo sempre con affetto. 

Paolo Stella: "Se vi fa piacere pensare che io sia gay, fate pure" - LampoonStella2 Febbraio 2015 p2 - Gay.it

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
gedeone lo stilita 5.5.17 - 11:01

Agli inizi di internet, anni fa, si gridava al miracolo: con la rete si sarebbe potuto parlare con tutti, tutti connessi, comunicazioni orizzontali e non piú messaggi che piovevano dall'alto. Ovviamente però, dato che l'Uomo é pecora, sono comparsi i pastori che menano il gregge dove vogliono.

Avatar
Boggongino 4.5.17 - 21:07

https://uploads.disquscdn.com/images/0718239c38d0703dea48cccead2f94f91dec1100ed15c1151180c9da4cfbd884.gif

Avatar
Anto Salerno 4.5.17 - 14:20

E che p**** questi misteriosi... Lo sono non lo sono.. Non amo definirmi.. Ma per favore.. Quanta ipocrisia in tutto ciò.. Allora se nessuno lo dice più se e gay o meno lo Stato i diritti che li da a fare ?? Non ce ne e' bisogno.. Ognuno si vive la sua vita nel privato come era negli anni "50... Ma per favore.

Trending

Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni: "Sottolineavano ovunque quanto fossi diventata grassa" - Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni - Gay.it

Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni: “Sottolineavano ovunque quanto fossi diventata grassa”

Culture - Redazione 22.5.24
Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo - In from the Side cover - Gay.it

Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo

Corpi - Federico Boni 20.5.24
iraq-donne-trans (2)

Iraq, la strage silenziosa delle donne trans, uccise dai loro familiari per “onore”

Corpi - Francesca Di Feo 20.5.24
Mahmood: "Sono stato un ragazzino cicciotello per niente cool, ma più libero e sicuro di chi sono oggi"

Mahmood: “Sono stato un ragazzino cicciotello per niente cool, ma più libero e sicuro di chi sono oggi”

Musica - Emanuele Corbo 22.5.24
Nemo vincitore Eurovision 2024

Nemo dopo l’Eurovision vola alla conquista degli States, ma “The Code” (per ora) non fa il botto

Musica - Emanuele Corbo 20.5.24
Billie Eilish, è uscito il nuovo album "Hit Me Hard and Soft"

Billie Eilish ritrova se stessa e plasma di nuovo il pop alla sua (gigante) maniera

Musica - Emanuele Corbo 21.5.24

Hai già letto
queste storie?

Paola & Chiara travolgono Sanremo Giovani con Solo Mai, avrebbero meritato la gara tra i BIG? VIDEO - Paola e Chiara - Gay.it

Paola & Chiara travolgono Sanremo Giovani con Solo Mai, avrebbero meritato la gara tra i BIG? VIDEO

Musica - Federico Boni 20.12.23
Dustin Taylor

Chi è Dustin Taylor? Età, carriera e vita privata del ballerino di Amici 23

Culture - Luca Diana 21.1.24
Peppi Nocera coming out La Badante shitstorm

Il coming out non è solo gay, Peppi Nocera travolto dalle polemiche dopo la nostra intervista

Culture - Redazione Milano 22.1.24
Sanremo 2024, -1. Stasera il red carpet dei 30 BIG in diretta su Rai1 con il PrimaFestival di Paola & Chiara - Sanremo 2024 - Gay.it

Sanremo 2024, -1. Stasera il red carpet dei 30 BIG in diretta su Rai1 con il PrimaFestival di Paola & Chiara

Culture - Redazione 5.2.24
Real Time, non solo Tommaso Zorzi. Tornano anche Enzo Miccio e Federico Fashion Style - Real Time non solo Tommaso Zorzi. Tornano anche Enzo Miccio e Federico Fashion Style 1 - Gay.it

Real Time, non solo Tommaso Zorzi. Tornano anche Enzo Miccio e Federico Fashion Style

Culture - Redazione 21.3.24
Vladimir Luxuria

Vladimir Luxuria non è una supereroina LGBTQIA+: è solo se stessa e ci piace tanto

Culture - Luca Diana 8.4.24
Gabriel Garko: "Etero o gay gli attori non devono recitare sé stessi ma interpretare un personaggio diverso da loro" - Gabriel Garko 1 - Gay.it

Gabriel Garko: “Etero o gay gli attori non devono recitare sé stessi ma interpretare un personaggio diverso da loro”

Culture - Redazione 28.3.24
Vincenzo Schettini

Vincenzo Schettini tra coming out e amore: “Francesco mi completa, è la mia metà” (VIDEO)

News - Redazione 24.4.24