PENETRAZIONE DIFFICILE

"Non riesco ad avere un rapporto completo da attivo: appena ci provo perdo l'erezione". Un lettore 22enne presenta un problema diffuso: il consiglio dell'esperto.

PENETRAZIONE DIFFICILE - leo21 3 4 - Gay.it
2 min. di lettura

Caro Leo,
sono un ragazzo di 22 anni e da 2 vivo una storia d’amore con un ragazzo più o meno mio coetaneo. Ho un problema legato all’ambito sessuale: ti sembrerà assurdo, ma in tutto questo tempo non ho quasi mai avuto un rapporto completo (con me attivo) col mio ragazzo perché al momento della penetrazione perdo inesorabilmente l’erezione.
L’attrazione fisica non manca, forse per me è una sorta di ansia per qualcosa che non ho mai fatto. Ma ormai la cosa mi rende un po’ frustrato perché so che anche lui desidera un rapporto completo che non riesco ancora a dargli, pur volendolo anche io. Ho provato a parlarne con lui, ma senza successo, poiché lui riesce ad interpretarlo solo come mancanza di attrazione fisica nei suoi confronti ma io so che non è così. Ti chiedo, quindi, un consiglio e possibilmente un rimedio, considerando che non intendo percorrere di nuovo la strada del dialogo col mio ragazzo. Penso che la risposta giusta possa venire solo da esperti come voi.
Mille grazie, vi sono grato per la risposta!
Simple

Caro Simple,
la tua domanda è un po’ confusa e questo mi rende difficile risponderti. Da un lato dici che non hai “quasi mai” praticato una penetrazione ma dopo ne parli come di un “qualcosa che non ho mai fatto”.
E’ una differenza importante perché se in alcune occasioni sei riuscito a penetrare il tuo compagno (o anche un altro partner) possiamo già escludere un problema fisico. Se invece i problemi nascono solo con il tuo ragazzo bisogna pensare ad un problema relazionale (cioè tra te e lui), se ci sono con tutti bisogna ipotizzare un problema psicologico (cioè un problema solo tuo). Penso che per prima cosa dovresti chiederti se penetrare qualcuno è proprio ciò che tu desideri davvero: guarda che non devi dimostrare niente a nessuno (neanche al tuo ragazzo!). Tu stesso riconosci che sei attratto da lui ma penetrarlo ti suscita ansia (infatti si chiama proprio così: ansia da prestazione). Ma chi ha detto che la tua attrazione debba per forza esprimersi con una penetrazione ? Esistono (per fortuna!) molti altri modi per far sentire il nostro desiderio all’altro. Le parole che noi usiamo per descrivere le pratiche sessuali non sono neutre (tanto per cominciare le hanno inventate dei maschi etero!) e spesso ci portano fuori strada. Definire un rapporto “completo” solo se c’è la penetrazione non ti sembra un po’ riduttivo? Usare l’espressione “attivo” e “passivo” rimanda ad una scala gerarchica: chi è sopra e chi è sotto (infatti in inglese si dice proprio così: top e bottom), ma chi ha stabilito che è così ? Ricordo sempre un Professore universitario fiorentino che preferiva sostituire l’espressione “attivo/passivo” con un geniale “concavo/convesso”!! Non riesco a proporti un rimedio ma certamente mi sento di darti un consiglio: non pensare che è inutile parlare ancora di questa faccenda con il tuo compagno! Anzi è solo parlandone ancora che riuscirete a capire con maggiore precisione i vostri desideri e le vostre reciproche aspettative. Non cercare “un rimedio” come se fosse un problema idraulico, cerca invece di fare chiarezza dentro di te ed insieme al tuo compagno.
Ciao!
Francesco Allegrini

di Francesco Allegrini

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Foto: SchiDechDaily

Parità di genere nella Preistoria? Le donne erano cacciatrici come gli uomini (e anche meglio!)

News - Redazione Milano 20.2.24
Amici 23, tutti gli allievi al Serale

Amici 23, da Dustin a Holden: tutti gli allievi al Serale

Culture - Luca Diana 25.2.24
@giorgiominisini_

Giorgio Minisini contro gli stereotipi: perché essere maschio alfa, quando puoi stare bene? – L’intervista

Corpi - Riccardo Conte 21.2.24
Sentenza Bari due mamme Gay.it

Tribunale di Roma, sì alla trascrizione del certificato estero con due mamme

News - Redazione 26.2.24
Lux Pascal, la sorella di Pedro Pascal nel cast di Summer War. Sarà il suo primo film dopo il coming out - Lux Pascal e Pedro - Gay.it

Lux Pascal, la sorella di Pedro Pascal nel cast di Summer War. Sarà il suo primo film dopo il coming out

News - Redazione 23.2.24
Rosso, bianco e sangue blu 2? Taylor Zakhar Perez alimenta le speranze di un sequel - Rosso bianco e sangue blu - Gay.it

Rosso, bianco e sangue blu 2? Taylor Zakhar Perez alimenta le speranze di un sequel

Cinema - Redazione 26.2.24

I nostri contenuti
sono diversi

L’oblio oncologico è legge: un dialogo con l’attivista Laura Marziali - Sessp 11 - Gay.it

L’oblio oncologico è legge: un dialogo con l’attivista Laura Marziali

Corpi - Federico Colombo 28.12.23
transgender Harli Marten su Unsplash

Pazienti trans e gender diverse: le 10 Raccomandazioni Assisi per un’oncologia più inclusiva

Corpi - Francesca Di Feo 21.10.23
prepcamp viiv healthcare

PrEP oltre gli stereotipi, ecco “come mi ha migliorato la vita”: le storie vere di Claudia, Marcello, Carlotta e Lorenzo – VIDEO

Corpi - Daniele Calzavara 20.11.23
milano checkpoint

5 anni di Milano Check Point, tra prevenzione e sensibilizzazione

Corpi - Redazione Milano 13.10.23
vaiolo-delle-scimmie-firenze

Firenze, 11 casi confermati di vaiolo delle scimmie, ma nessun allarmismo: la situazione è sotto controllo

Corpi - Francesca Di Feo 2.2.24
THE GENDER SPECTRUM COLLECTION

Regno Unito, transfobia in ospedale: donne trans bandite dai reparti femminili

Corpi - Redazione Milano 4.10.23
hiv italia dati ISS 2023

Hiv ecco i nuovi dati Italia: nuove diagnosi, troppo tardive, e ancora troppi morti di AIDS

Corpi - Francesca Di Feo 21.11.23
cena ozpetek

Come sopravvivere al pranzo con i parenti?

Lifestyle - Riccardo Conte 12.12.23