La Polonia omofoba torna a scagliarsi contro la comunità LGBT: arrestata un’attivista

Torna a colpire la Polonia omofoba: arrestata un'attivista LGBT a Varsavia. Rischia di non avere un vero processo, ma solo una vera condanna.

La Polonia omofoba torna a scagliarsi contro la comunità LGBT: arrestata un'attivista - polonia - Gay.it
2 min. di lettura

Lunedì mattina è stato reso noto il risultato delle elezioni in Polonia: Andrzej Duda è stato riconfermato presidente. Lo sfidante Rafal Trzaskowski, sindaco di Varsavia pro LGBT, non è riuscito a far cambiare strada al Paese, che all’inclusività ha preferito i valori tradizionali. In due parole, la Polonia è rimasta omofoba.

Duda aveva concentrato la sua campagna elettorale avviando una dura battaglia proprio contro la comunità LGBT. E a due giorni dalla sua rielezione, questa stessa è già nuovamente in pericolo. Ieri mattina, infatti, l’attivista LGBT Małgorzata Szutowicz è stata arrestata. 

L’arresto senza incriminazioni e identificazioni

Come riporta Rémy Bonny, politlogo e attivista LGBT, un gruppo di uomini senza divisa sono andati all’abitazione della Szutowicz, senza identificarsi e senza spiegare il motivo dell’arresto. E’ stata portata via senza vestiti e scarpe. Anche l’auto utilizzata per prenderla in custodia non era contrassegnata.  Così lavora la polizia nella Polonia omofoba.

L’attivista, ad oggi, è stata interrogata a Varsavia e nei prossimi giorni dovrebbe andare in tribunale, dove si confermerà o meno il suo arresto.

Di quali colpe è accusata? Non è chiaro, ma appare intuibile. Szutowicz fa parte di un gruppo chiamato “Stop Bzdurom”. L’obiettivo di questo collettivo è quello di bloccare l’ascesa dei partiti politici sovranisti, proprio come quello di Duda (PiS).

Ma non solo. La donna, durante la campagna elettorale appena conclusa aveva manifestato contro un furgone che circolava lungo tutta la Polonia, che ai lati del mezzo raffigurava le persone omosessuali come dei pedofili. 

LGBT e contro Duda: identikit perfetto per un arresto nella Polonia omofoba

È inutile anche specificarlo. Se sostieni un’idea in contrasto con il governo, in Polonia rischi l’arresto. E, forse, anche una condanna.

Questo, in un Paese europeo, si chiama repressione. Una repressione nei confronti di una minoranza, quella LGBT. Nel suo intervento, Rémy Bonny spiega:

Ho visto prove audiovisive convincenti in cui la polizia ha usato violenza sproporzionata durante l’arresto. Małgorzata ha ora assistenza legale professionale. Per motivi legali, aspetteremo a pubblicare le prove in nostro possesso fino a quando non sarà chiusa l’indagine. 

Negli ultimi anni, le riforme giudiziarie hanno portato a poca indipendenza per la magistratura. Il Procuratore Generale è il Ministro della Giustizia, un politico PiS. Vi sono serie ragioni per temere che Małgorzata non possa ottenere un processo equo.

Sono abituato a vedere simili arresti in Russia. È un peccato per l’Unione europea che permetta alle persone LGBTQ di essere detenute e abusate dalla violenza dello Stato. Chiamo l’UE affinché intervenga immediatamente. Non possiamo accettare la persecuzione di qualsiasi minoranza nell’UE.

La Polonia omofoba torna a scagliarsi contro la comunità LGBT: arrestata un'attivista - bonny - Gay.it

Cover: warszawa.wyborcza.pl

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Nemo The Code significato e come è nata

Nemo, il magnifico testo non binario di “The Code” è nato così: ecco cosa racconta davvero

Musica - Mandalina Di Biase 13.5.24
Sethu, è uscito il suo primo album "Tutti i colori del buio"

Sethu e i colori del buio: “Canto per tendere una mano a me stesso e agli altri, dopo Sanremo la depressione” – Intervista

Musica - Emanuele Corbo 17.5.24
Il masturbatore nella versione standard LELO F1S V3

Recensione di LELO F1S™ V3: il masturbatore per persone pene-dotate che usa le onde sonore e l’intelligenza artificiale

Corpi - Gio Arcuri 10.4.24
Parigi 2024, le drag queen Minima Gesté, Miss Martini e Nicky Doll sfilano con la torcia olimpica - Parigi 2024 le drag Minima Geste Miss Martini e Nicky Doll sfilano con la torcia olimpica - Gay.it

Parigi 2024, le drag queen Minima Gesté, Miss Martini e Nicky Doll sfilano con la torcia olimpica

Corpi - Redazione 16.5.24
Rainbow Map 2024, l'Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT - rainbowmap - Gay.it

Rainbow Map 2024, l’Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT

News - Federico Boni 15.5.24
15 persone famose che non sapevi fossero non binarie - 10 persone famose che non sapevi fossero non binarie - Gay.it

15 persone famose che non sapevi fossero non binarie

Corpi - Gio Arcuri 13.5.24

I nostri contenuti
sono diversi

Russia LGBTQI+ Repressione 2023 - foto di Politico.com (2015)

Russia, irruzione della polizia nei bar e club LGBT di Mosca, arresti

News - Redazione Milano 2.12.23
Rizvan Dadayev, dopo mesi di torture un ragazzo gay ceceno è finalmente riuscito a lasciare la Russia - Rizvan Dadayev - Gay.it

Rizvan Dadayev, dopo mesi di torture un ragazzo gay ceceno è finalmente riuscito a lasciare la Russia

News - Redazione 23.1.24
bielorussia-omosessualita-pedofilia-zoofilia

La Bielorussia paragona le identità LGBTQIA+ a pedofili e zoofili: saranno punibili col carcere duro

News - Francesca Di Feo 12.4.24
St. Vincent e Grenadine, l'Alta Corte conferma: "Il sesso gay è illegale, legge ragionevolmente necessaria" - Caraibi - Gay.it

St. Vincent e Grenadine, l’Alta Corte conferma: “Il sesso gay è illegale, legge ragionevolmente necessaria”

News - Redazione 19.2.24
Russia, Putin vieta ai minori i Mini Pony perché LGBTQIA+ e si ricandida alle elezioni del 2024 - Vladimir Putin Miny Pony 3 - Gay.it

Russia, Putin vieta ai minori i Mini Pony perché LGBTQIA+ e si ricandida alle elezioni del 2024

News - Redazione 11.12.23
bandiera progress pride

Le conquiste internazionali sui diritti LGBTQIA+ del 2023

News - Federico Boni 19.12.23
messico-violenza-persone-trans

Messico, è un massacro: quattro gli omicidi di persone trans documentati dall’inizio dell’anno

News - Francesca Di Feo 18.1.24
uganda uomo arrestato

Uganda, la Corte Costituzionale conferma la terribile legge omobitransfobica

News - Redazione 4.4.24