PrEP: proteggersi dall’Hiv oltre al preservativo

La richiesta di PrEP in Italia sta aumentando di anno in anno, ma sono ancora moltissime le persone a non conoscerne l’esistenza.

ascolta:
0:00
-
0:00
prep italia
prep italia
3 min. di lettura

PrEP è l’acronimo di profilassi pre-esposizione dell’Hiv. È un modo per prevenire l’infezione da Hiv assumendo un farmaco prima di avere rapporti sessuali. Viene assunta da chi non ha l’HIV per evitare di contrarre l’infezione. La pillola utilizzata per la PrEP è il Truvada® e le sue versioni generiche, che contiene due farmaci antiretrovirali, tenofovir disoproxil fumarato (TDF) ed emtricitabina (FTC).

Si può prendere con due schemi diversi di assunzione: daily – continuativo, se la mia vita sessuale è piuttosto intensa e ho bisogno di essere sempre protett3, on demand – al bisogno, se ho bisogno di protezione solo di tanto in tanto.
Le persone con vagina possono prendere la PrEP solo continuativamente, poiché il farmaco impiega un tempo maggiore a concentrarsi nella mucosa vaginale e dare quindi protezione.

Ma fare la PrEP è molto di più di assumere una terapia farmacologica che protegge dall’infezione da Hiv. Fare la PrEP vuol dire prendersi cura della propria salute sessuale a 360°, autodeterminarsi e non lasciare nulla al caso.

Iniziare un percorso di PrEP infatti prevede una visita medica con unə medicə infettivologə, l’esecuzione di test di screening ogni 3/4 mesi per tutte le infezioni sessualmente trasmissibili (Hiv, sifilide, epatite C, clamidia e gonorrea), la vaccinazione per epatite A, B e papilloma virus (HPV) e l’esecuzione di esami di routine per controllare la funzionalità renale. In alcuni centri PrEP viene proposto anche un counseling con unə psicoterapeuta. La terapia è molto ben tollerata e non ha particolari effetti collaterali se presa sotto controllo medico.

 

PrEP HIV paesi poveri Gay.it

 

La PrEP è autorizzata nel nostro paese dalla fine del 2017 ed il farmaco può essere prescritto solo da unə specialista in malattie infettive. Purtroppo non è rimborsata dal Sistema Sanitario Nazionale (SSN) ed il costo di una confezione da 30 pillole della versione generica è di circa 60 euro.

In Italia le persone in profilassi a fine del 2021 erano circa 4000, quasi tutte erano uomini che fanno sesso con uomini (MSM) e vivevano in grandi città come Milano, Roma o Bologna.

A questo punto mi direte: ma se esiste il preservativo che funziona, protegge dall’Hiv e dalle altre infezioni sessualmente trasmissibili, perché dovrei fare la PrEP?
Secondo alcuni studi l’utilizzo reale, non sempre corretto, del condom ha una protezione totale di circa l’80%. Qualche volta non è disponibile per il rapporto, in qualche caso presi dalla passione possiamo dimenticarci di utilizzarlo o ci fidiamo delə partner, oppure si può rompere.

La PrEP, se presa correttamente, riduce il rischio di infezione da Hiv di oltre il 99%. Nei paesi dove la PrEP è largamente utilizzata è stato riscontrato un drastico calo delle nuove diagnosi di Hiv.

I dati britannici ci suggeriscono che TasP, ovvero la terapia come prevenzione e PrEP siano state responsabili di un calo del 42% delle nuove diagnosi a Londra, dove nel 2020 risultavano in profilassi circa 20,000 persone. Secondo il report di AVAC (Global Advocacy for Hiv prevenction), un numero ancora maggiore di utilizzatori di PrEP è presente in Francia, dove nella sola Parigi dopo l’introduzione della PrEP nel 2017, il numero di nuove diagnosi è sceso del 16%. Entrambi paesi dove la PrEP è fornita gratuitamente dal SSN.

Questo non vuol dire che il condom vada attaccato al chiodo, rimanendo lo strumento più semplice, economico ed efficace per proteggere i nostri rapporti sessuali. Ma è davvero importante sapere che oggi possiamo decidere di proteggerci dall’Hiv anche con la PrEP.

Se vuoi iniziare un percorso di PrEP, puoi trovare l’elenco nazionale dei centri su questa pagina del nostro portale: DOVE PRENDERE LA PREP IN ITALIA

 

Photo by Abstral Official on Unsplash

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Sentenza Bari due mamme Gay.it

Tribunale di Roma, sì alla trascrizione del certificato estero con due mamme

News - Redazione 26.2.24
I film LGBTQIA+ della settimana 26 febbraio/3 marzo tra tv generalista e streaming - film queer - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 26 febbraio/3 marzo tra tv generalista e streaming

News - Federico Boni 26.2.24
Marco Mengoni e Mahmood una canzone insieme

Marco Mengoni e Mahmood, una canzone insieme

Musica - Mandalina Di Biase 23.2.24
Rosso, bianco e sangue blu 2? Taylor Zakhar Perez alimenta le speranze di un sequel - Rosso bianco e sangue blu - Gay.it

Rosso, bianco e sangue blu 2? Taylor Zakhar Perez alimenta le speranze di un sequel

Cinema - Redazione 26.2.24
Amici 23, tutti gli allievi al Serale

Amici 23, da Dustin a Holden: tutti gli allievi al Serale

Culture - Luca Diana 25.2.24
La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura - Sessp 38 - Gay.it

La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura

Culture - Federico Colombo 20.2.24

I nostri contenuti
sono diversi

testing-week-europea-2023-novembre

Torna la Testing Week Europea 2023 per HIV, IST ed Epatiti: ecco date, orari e sedi per partecipare

Corpi - Francesca Di Feo 17.11.23
Positive+1, l'app di dating per persone sieropositive - Positive1 - Gay.it

Positive+1, l’app di dating per persone sieropositive

Corpi - Federico Boni 12.1.24
milano checkpoint

5 anni di Milano Check Point, tra prevenzione e sensibilizzazione

Corpi - Redazione Milano 13.10.23
ARIM

Al via la XI edizione ARIM, sport e musica sostengono la lotta all’Hiv

Corpi - Daniele Calzavara 19.9.23
hiv cura hiv farmaci

Scoperta nuova porta di accesso dell’hiv nelle cellule ed è una buona notizia

Cinema - Redazione Milano 31.8.23
ViiV Gay.it PrEP Camp Roma Novembre 2023

PrEP Camp, è tempo di attivismo in Italia

Corpi - Daniele Calzavara 9.11.23
Elton John al parlamento inglese: "Il prossimo premier faccia di più per sradicare l’aids entro il 2030" - Elton John - Gay.it

Elton John al parlamento inglese: “Il prossimo premier faccia di più per sradicare l’aids entro il 2030”

News - Redazione 30.11.23
hiv aids stigma momenti storici lady diana fernando aiuti elthon john madonna liz taylor angela lansbury

Gli indimenticabili momenti storici contro lo stigma dell’hiv

Corpi - Federico Boni 29.11.23