Il presidente dello Yatch Club solca l’oceano della transizione

La nostra intervista a Daniele, che dopo aver attraversato in barca l'Atlantico e fondato un club nautico ha abbracciato la propria identità di genere.

Il presidente dello Yatch Club solca l'oceano della transizione - Daniele Oceano - Gay.it
3 min. di lettura

Daniele ha sempre avuto una vita avventurosa. Ha attraversato l’Atlantico in barca e fondato un club nautico. Un giorno ha preso una decisione ancor più coraggiosa e ha scelto di essere esternamente come lui sentiva di essere nel suo animo, iniziando una transizione FtM.

 

Il presidente dello Yatch Club solca l'oceano della transizione - Oceano Atlantico - Gay.it

  • Com’è stato attraversare l’oceano Atlantico?

Daniele – La traversata atlantica è un’esperienza che non si potrà mai dimenticare, ti entra dentro e rimane fotografata nei tuoi ricordi come un tatuaggio. Ancora ricordo il profumo del mare e il plancton fluorescente sulle creste delle onde nelle nottate di traversata. Siamo salpati il 5 dicembre del 2012, proprio quando ci sarebbe dovuta essere la fine del mondo, e se proprio così doveva andare avevo scelto di morire nel mio mare; dicevo… siamo salpati il 5 dicembre 2012 da Las Palmas e siamo atterrati a Barbados il 29 dicembre, splendida isola dei Caraibi. Eravamo in 6 in barca. Facevamo turni per tutto: per preparare il pranzo e la cena, per le pulizie della barca, per dormire, per fare acqua dissalata, per la navigazione.

  • Ad un certo punto della tua vita, ti sei “imbarcato” in un’impresa ancora più coraggiosa e hai deciso di fare una transizione di genere. Com’è andata?

Non è stato semplice, lo ammetto! Dalla tenera età di 4 anni avevo già capito che il mio corpo di aspetto femminile non mi calzava, ma solo all’età di 50 anni mi sono fatto coraggio per affrontare la mia famiglia. Lavoro e amicizie non erano per me uno scoglio, lo scoglio più grande erano solo mia mamma e mio papà. Solo loro contavano. Non volevo ferirli, ma non volevo invecchiare più in un corpo da donna, volevo essere finalmente me stesso. Ho vissuto una vita molto movimentata, passaggi lavorativi importanti, storie d’ amore intense, ma non riuscivo ad essere in equilibrio con l’universo. Era arrivato il tempo del percorso di transizione. Il mio passaggio da donna a uomo avrebbe dato il via a quella energia che avevo sempre desiderato. Oggi sono Daniele e fiero di aver avuto la forza di affrontare me stesso.

  • Il percorso però non è stato molto semplice, soprattutto all’inizio…

Mi è capitata una cosa che al tempo è stata spiacevole e oggi mi appare buffa. Quando mi sono presentato in tribunale per la sentenza del cambio nome e per l’avvio alle operazioni chirurgiche, ho trovato una giudice transfobica o se preferite, un po’ troppo prudente. Ho dovuto aspettare ben tre udienze perché il giudice chiudeva rimandava  sentenziando che non era ancora per lei (me) arrivato il momento di cambiare identità! Situazione quasi irreale, ma questo è accaduto purtroppo.

 

  • Hai un messaggio per i nostri lettori?

Ho sbagliato tante volte nella vita, ma non mi sono mai fermato al primo scoglio. Non abbiate paura di fare errori, sono opportunità per vivere. Vivete la vostra vita, non quella degli altri. Il coraggio e la vostra autostima vi porterà solo la magia per essere felici come vi meritate.

Il presidente dello Yatch Club solca l'oceano della transizione - Daniele Yatch club - Gay.it

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Fabio Marida Damato Chiara Ferragni Diletta Leotti Elodie

Chiara Ferragni e Fabio Maria Damato insieme al matrimonio tra Diletta Leotta e Loris Karius

Lifestyle - Mandalina Di Biase 23.6.24
Libri LGBTQIA+, le novità: di euforia, di santi, diavoli, altricorpi e femminielli - Matteo B Bianchi3 - Gay.it

Libri LGBTQIA+, le novità: di euforia, di santi, diavoli, altricorpi e femminielli

Culture - Federico Colombo 22.6.24
meloni orban

35 ambasciate firmano una dichiarazione che condanna le leggi anti-LGBTQ ungheresi. Assente l’Italia

News - Redazione 21.6.24
I film LGBTQIA+ della settimana 24/30 giugno tra tv generalista e streaming - film queer 2 - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 24/30 giugno tra tv generalista e streaming

Culture - Federico Boni 24.6.24
Jonathan Bailey per @orlebarbrown

Jonathan Bailey, chi è l’attore gay sulla bocca di tuttə?

Culture - Luca Diana 22.6.24
Calciatori Gay Coming Out - Rosario Coco di Out Sport spiega perché non bisogna forzare

Calciatori gay in Nazionale, calciatori gay ovunque: perché non bisogna forzare

Lifestyle - Giuliano Federico 20.6.24

Continua a leggere

Hunter Schafer e la storia d'amore con Rosalìa durata 5 mesi: "Oggi è famiglia, qualunque cosa accada" - Hunter Schafer e Rosalia - Gay.it

Hunter Schafer e la storia d’amore con Rosalìa durata 5 mesi: “Oggi è famiglia, qualunque cosa accada”

Culture - Redazione 3.4.24
Il regista Ary Zara potrebbe fare la storia agli Oscar 2024 con il corto An Avocado Pit - Il regista trans Ary Zara potrebbe fare la storia agli Oscar 2024 con il corto An Avocado Pit - Gay.it

Il regista Ary Zara potrebbe fare la storia agli Oscar 2024 con il corto An Avocado Pit

Cinema - Redazione 10.1.24
donald-trump

Donald Trump: “Al 1° giorno da presidente niente più soldi per le scuole che sostengono le persone trans”

News - Redazione 21.6.24
Il secondo miglior ospedale della galassia, transidentità animate con Vladimir Luxuria e Ariete doppiatrici - Il secondo miglior ospedale della galassia - Gay.it

Il secondo miglior ospedale della galassia, transidentità animate con Vladimir Luxuria e Ariete doppiatrici

Serie Tv - Redazione 7.2.24
chi-segna-vince-jaiyah-saelua

“Chi segna vince”, la storia della prima donna transgender a giocare in una nazionale di calcio

Corpi - Francesca Di Feo 11.1.24
stati-uniti-ban-terapie-affermative

Stati Uniti, continuano i ban alle terapie affermative per i minori: 100.000 lǝ adolescenti abbandonatǝ a loro stessǝ

Corpi - Francesca Di Feo 17.4.24
Elliot Page: "Hollywood è tossica. La comunità LGBTQIA+ non è una nicchia" - close to you 01 - Gay.it

Elliot Page: “Hollywood è tossica. La comunità LGBTQIA+ non è una nicchia”

Cinema - Redazione 19.3.24
Transgender triptorelina

Cos’è la triptorelina e come viene utilizzata nelle terapie di affermazione di genere per l* adolescenti

Corpi - Francesca Di Feo 14.3.24