Puglia: go-kart vietati a coppie di uomini: “Non siamo omofobi”

Denuncia di due ragazzi pugliesi costretti a rinunciare alla serata. La ditta si difende.

Puglia: go-kart vietati a coppie di uomini: "Non siamo omofobi" - gokart puglia 1 - Gay.it
3 min. di lettura
Puglia: go-kart vietati a coppie di uomini: "Non siamo omofobi" - gokart puglia1 - Gay.it

Erano andati a passare una serata con degli amici pensando di potere noleggiare due go-kart, ma le cose sono andate diversamente. Sabato sera, Francesco e Donato, due ragazzi gay pugliesi vanno alla “Pista Salentina” di Ugento, in Puglia, con una coppia di amici etero. Aspettando il loro turno, si avvicinano al botteghino per vedere il listino prezzi e si accorgono che c’è la possibilità di noleggiare un go-kart biposto, oltre a quello singolo. “Al mio ragazzo non piace guidare – ha spiegato Francesco a Gay.it -, quindi decidiamo di noleggiare il biposto. Dato che l’unica limitazione era legata all’età (6 anni minino per salire sul kart e 18 per guidarlo, ndr) chiediamo alla signora che c’era alla biglietteria di potere affittare un biposto”. A quel punto, però, l’addetta spiega che il loro regolamento vieta di noleggiare kart biposto a due uomini. “Ci dice che i go-kart bi-posto sono solo per uomo+bambino o uomo+donna, quindi a noi non può darlo ma ai nostri amici sì – continua Francesco -. Chiedo di parlare con un responsabile e lei, con aria scocciata chiama l’addetto all’assegnazione dei kart che ci dice la stessa cosa. Alla mia richiesta di spiegazioni, si limita a dire che è il loro regolamento. Allora chiedo se ci sono ragioni legate al peso o ad altro, ma mi dice di no, che semplicemente è la loro regola”.

Puglia: go-kart vietati a coppie di uomini: "Non siamo omofobi" - gokart puglia2 - Gay.it

“Tra l’altro – continua Francesco – so per certo che una mia amica che pesa intorno ai 100 kg e il suo fidanzato, che ne pesa 80, hanno potuto noleggiare un biposto”. La serata finisce lì: Francesco, Donato e i loro amici decidono di andare via. La notizia fa il giro del web, finisce sui giornali locali e anche su TripAdvisor , ma il titolare della Pista Salentina non ci sta ad essere additato come omofobo.
“Esistiamo da 30 anni – spiega a Gay.it Alessandro Scarcia, proprietario della struttura -, da sempre non noleggiamo kart a due uomini, ma non ha niente a che fare con l’orientamento sessuale dei clienti. Le ragioni sono due: una legata alla sicurezza e una commerciale”. “Due uomini – ci spiega Scarcia – sono tendenzialmente più corpulenti e questo può provocare problemi di sicurezza, appunto. I kart a due posti sono stati inseriti soprattutto per permettere anche ai bambini di partecipare, accompagnati da un adulto. Se tutti gli adulti noleggiano kart biposto, capite che da un punto di vista commerciale diventa poco conveniente per noi”.
E perché il problema del peso non può riguardare due donne, chiediamo? “Sa, parlare di peso con le donne può risultare poco gentile – spiega Scarcia -. A me dispiace molto che siamo stati additati come omofobi, perché non è una cosa che ha fondamento. Abbiamo migliaia di clienti, non chiedo l’orientamento sessuale ai miei clienti e non mi interessa. La regola può essere discutibile, ma non ha niente a che vedere con l’orientamento sessuale”. “Capisco il momento storico e il contesto – conclude -, ma i casi di omofobia, purtroppo, sono altri, non il nostro”.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

aromanticismo-cosa-vuol-dire

Come l’aromanticismo può aiutarci a decostruire la nostra concezione imposta dell’amore

News - Francesca Di Feo 20.2.24
CameraModaUnarAFG photo da IG: Tamu McPherson

Milano Fashion Week e lotta alla discriminazione, siglato accordo tra Unar e Camera della Moda

Lifestyle - Mandalina Di Biase 20.2.24
Bruce LaBruce The Visitor Berlinale - Gay.it

La rivoluzione queer è una liberazione, Bruce LaBruce con ‘The Visitor’ alla Berlinale

Cinema - Redazione Milano 21.2.24
I film LGBTQIA+ della settimana 19/25 febbraio tra tv generalista e streaming - film 2024 - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 19/25 febbraio tra tv generalista e streaming

Cinema - Federico Boni 19.2.24
Steven Miles, il pornodivo bisessuale, Proud Boy e trumpiano, condannato a 24 mesi di carcere per l'assalto a Capitol Hill - Steven Miles - Gay.it

Steven Miles, il pornodivo bisessuale, Proud Boy e trumpiano, condannato a 24 mesi di carcere per l’assalto a Capitol Hill

News - Redazione 20.2.24
La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura - Sessp 38 - Gay.it

La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura

Culture - Federico Colombo 20.2.24

I nostri contenuti
sono diversi

Arezzo, ragazzo sudamericano non trova casa: "Sei gay? Niente affitto" - affitto - Gay.it

Arezzo, ragazzo sudamericano non trova casa: “Sei gay? Niente affitto”

News - Redazione 18.9.23
unioni civili in puglia, le top 5 location

Guida alle location più romantiche e accoglienti in Puglia per celebrare le tue unioni civili

Viaggi - Redazione 20.9.23
Marius Madalin Musat e Jonathan Bazzi

Jonathan Bazzi “Cos’ha Milano di inclusivo e anticlassista?”, aggredito in Porta Venezia con il suo compagno Marius Madalin Musat

News - Redazione Milano 4.1.24
Palermo aggressione omobitransfobica

Palermo, aggressione omobitransfobica, anche da parte di minorenni: “Se denunciate vi ammazziamo”

News - Francesca Di Feo 22.1.24
grande fratello anita olivieri froci

Grande Fratello, insulti omofobici? Anita ha detto “fr*ci”?

Culture - Redazione Milano 25.10.23
salerno scritta omofoba

Salerno, il Comune copre la scritta omofoba: “Le differenze sono ricchezza”

News - Redazione Milano 30.8.23
torino-casarcobaleno-aggressione

Torino, tre minorenni fanno irruzione nella sede di CasArcobaleno urlando insulti omobitransfobici durante una proiezione cinematografica

News - Francesca Di Feo 9.10.23
Odio LGBTIAQ social network

L’odio social verso la comunità LGBTQIA+ ha conseguenze nella vita reale, ma Meta, X e TikTok non fanno abbastanza per arginarlo

News - Francesca Di Feo 25.1.24